Gionata memoria vittime mafia, Meloni: Loro idee vivono nel cuore e nella mente di chi crede in un’Italia migliore

 

Oggi si celebra la Giornata della memoria delle vittime di mafia, donne e uomini uccisi per aver difeso la legalità e per aver sfidato, a testa alta, la prepotenza della criminalità organizzata. Vittime innocenti, eroi italiani a cui va il nostro ricordo. Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, il Generale Dalla Chiesa, Rocco Chinnici e le tante altre vittime non vanno dimenticate nell’oblio della storia. Le loro idee vivono nel cuore e nella mente di chi crede in un’Italia migliore e più forte. Continueremo a batterci contro ogni forma di criminalità organizzata, ovunque si annidi, costi quel che costi.

Condividi

4 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Massimo il 22 Marzo 2021 alle 07:24

    Auspico che lo Stato celebrari assieme a noi cittadini tale ricordo nel modo che mi pare il migliore: fare bene lo Stato!
    Il coraggio e il sacrificio degli eroi di ieri, oggi, domani, siano essi giudici, carabinieri o normali cittadini che denunciano, deve trovare conforto in ogni celere, efficace, determinata azione giudiziaria che uno Stato COERENTE e SERIO mette in atto dopo avere tanto predicato la lotta alle mafie.
    Sono stanco di sentire parlare di uno Stato che manda allo sbaraglio i suoi Eroi e li abbandona al loro destino: “predica bene, razzola male”.
    Non è più accettaibile tutto ciò.
    La memoria di chi si è sacrificato, il dramma dei loro Cari che li piangono, meritano ben altro da uno Stato che voglia definirsi CREDIBILE

    • Vincenzo il 22 Marzo 2021 alle 10:51

    Credo che le sole commemorazioni non bastano a soddisfare quella sete di che da molti e molti decenni si attende! Non ho mai avuto il solo sentore di una piccola commemorazione dell’indimenticato Enrico Mattei e di tanti altri che hanno fatto grande questa Nazione! Perchè tante lacune?

  1. La mafia peggiore è quella che si autorizza a vaccinarsi prima a prescindere dell’età e dei malanni.E’ quella che usa le scorte e abusa del potere incontestato.E’ quella che applica le leggi a discrezione propria.E’ quella che vuol condannare chi vuole salvaguardare i confini di stato.E’ quella che si autogestisce e ha stipendi immensi e privilegi immensi. Per me sono prepotenti ed onnipotenti,i sigg magistrati ed i parlamentari,e tutto comincia dal Colle. Vive da imperatore e forse meglio,ha 2.200 dipendenti e ci costa centinaia di milioni l’anno. E ci sono 4.500.000 famiglie alla fame.Questi sono i peggiori ipocriti mafiosi,hanno surclassato tutte le mafie delinquenziali italiane.

    • Giorgio il 22 Marzo 2021 alle 21:36

    Condivido questo discorso giorgia queste persone sono arrivate a fine della vita perché avevano dei grandi ideali per tutto questo stato .il ricordo di queste persone resterà nel cuore delle persone.

Rispondi