Giorgia Meloni a «Leggo»: «I dati sugli sbarchi sono l’emblema del fallimento delle politiche italiane sull’immigrazione, ma il Governo pensa allo ius soli»

Se i numeri raccontano più delle parole gli effetti delle scelte, i dati sugli sbarchi dell’ultimo anno e mezzo sono l’emblema del fallimento delle politiche italiane sull’immigrazione. Negli ultimi due anni sono stati due i governi alla guida della nostra Nazione, uniti da comuni denominatori: i giallorossi di Pd e M5S che dettano la linea e il ministro Luciana Lamorgese al Viminale.

Quello che è accaduto nei primi tre mesi del 2021 è a dir poco disarmante. I numeri ufficiali pubblicati sul sito del Ministero dell’Interno non lasciano spazio alle interpretazioni: da gennaio a marzo gli sbarchi sono stati 8465 e dunque tre volte tanti quelli del lo stesso periodo del 2020. Nel pieno, ricordiamolo, di una pandemia globale che per mesi ha rinchiuso in casa gli italiani, ha messo in ginocchio la nostra economia e sta limitando fortemente le libertà individuali. Il dato è ancora più imbarazzante se confrontato con lo stesso periodo del 2019, quando il Pd non era al governo.

Cifre che lasciano di stucco e che risuonano come un campanello di allarme: se nei mesi invernali, quando di norma le condizioni del mare sono più difficoltose e i flussi più ridotti, gli sbarchi hanno superato quota 8 mila, non osiamo pensare a cosa potrà accadere con migliori condizioni climatiche.

Ma il tema non pare preoccupare il Governo impegnato a parlare di ius soli, a smontare i decreti sicurezza, a varare una sanatoria degli immigrati irregolari e ad allentare le norme di contrasto alle Ong. Ma non è l’unica attività del Viminale, perché mentre gli sbarchi continuano quotidianamente e numerosi, il Governo è impegnato a dispiegare uomini e forze per controllare gli italiani durante la Pasqua e la Pasquetta.

Dopo i fallimenti su gestione della pandemia, restrizioni e ristori, almeno sull’immigrazione ci si attenderebbe un cambio di passo dal nuovo governo. Fermare il traffico di esseri umani e l’immigrazione illegale di massa sono le proposte che Fratelli d’Italia porterà in Parlamento con l’auspicio che, anche alla luce del recente viaggio in Libia del premier Draghi, diventino proposte condivise da tutte le forze politiche.

Condividi

9 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Franco Cordiale il 8 Aprile 2021 alle 13:55

    QUI SI CONVIEN LASCIARE OGNI SOSPETTO… OGNE VILTA’ CONVIEN CHE QUI SIA MORTA… avrebbe detto il Sommo Poeta. Non nascondiamoci dietro un dito. Le ragioni delle chiusure e dei divieti, gli stessi che trasformano in un deserto lunare la bella localita’ di Stresa sul lago Maggiore, sotto Pasqua, mentre nella svizzera Ascona, antistante pochi chilometri, bar, caffe’, ristoranti e lungolaghi sono pieni di gente, secondo la normalita’ di una giornata di primavera… tali motivazioni discutibilissime, sono in fondo le stesse che spingono i governi CONTE UNO, CONTE DUE E DRAGHI a non porre alcun argine al TRAFFICO DEI CLANDESTINI, presentato ipocritamente come “accoglienza umanitaria”.
    Da un lato ridimensionare i ceti medi, le piccole e medie imprese italiane, a tutto vantaggio di quelle straniere, ad esempio in un settore STRATEGICO, COME IL TURISMO.
    Vale per il nord, il centro, il mezzogiorno, dove il patrimonio naturale e paesaggistico italiano primeggia nel mondo (devastazioni, inquinamenti, incendi dolosi A PARTE…), penso solo alla bellissima riviera ionica della Calabria, che visitai anni addietro… Offrire a prezzi stracciati le aziende in via di fallimento agli “AMICI CINESI” (nelle simpatie della ciurma pentastellata, a cominciare dal loro GURU capoccia), ma anche francesi, inglesi, tedeschi, arabi, russi, americani… Dall’ altro allestire un sotto mercato di lavoratori in nero, buoni sia per la bassa agricoltura bracciantile, sia per i traffici di una criminalita’ sempre piu’ invasiva, come un cancro, perche’ ammanicata ad una casta politica vile e corrottissima. Una massa di abbronzati, irregolari, clandestini, prima illusi di aver trovato il mantenimento gratis, loro ed i parenti successivi, poi spinti dentro i ghetti della marginalita’, del degrado, del conseguente odio contro gli italiani. “Fratelli tutti”? I meravigliosi risultati dell’immigrazione selvaggia si vedono !!
    Si tratta davvero dei due bracci di una tenaglia. In mezzo ci si trova il popolo italiano.
    Dovremmo costituire un blocco di pietra o di cemento, affinche’ la tenaglia si rompa. Ma servono leader e azioni di popolo, per difenderci da chi ci e’ nemico.

    • alfredo denzio il 8 Aprile 2021 alle 17:51

    Nei primi 3 mesi del 2021 sono arrivati 8465 clandestini nonostante la massiccia presenza della Lega in Parlamento, ma io mi domando: nella nostra situazione politica di totale caos dove la nostra economia e’ in piena crisi, milioni di persone soffrono per mancanza di un misero reddito,chi e’ quel deficente che si permette di portare in Italia anzi fa di tutto per invogliare i clandestini a venire da noi?, chi mantiene questa armata di finti morti di fame? c’e’ lo volete dire si o no quanto ci costano questi mantenuti?
    adenzio

    • Silvy il 9 Aprile 2021 alle 10:15

    VERGOGNA –
    Sodi non havia e lemosina facia. (Sodi non ne abbiamo e facciamo elemosine )
    L’europa sta a guardare quando siamo Noi a subire, grazie anche a Ns. politici che ci speculano.

    • Giorgio il 9 Aprile 2021 alle 21:32

    Giorgia è evidente che la sinistra ha fallito con il suo programma dei sbarchi di immigrati e cooperative da un bel pezzo, quando qualche procura che ha voluto mettere il naso è venuta fuori la frittata con le Ong ecc .condivido il suo discorso giorgia il popolo non ne può più, se gestire l’immigrazione corretta con canali umanitari potrebbe andare non come adesso allo sbaraglio .si vede con il suo programma continua perdere consensi.

    • Dario Parrini tesserato FDI il 9 Aprile 2021 alle 21:50

    Sono estremamente preoccupato da questa immigrazione di massa. L’Italia e’ conosciuta all’estero (vivo in Gran Bretagna con lunghi soggiorni negli USA Canada e Australia) non solo per la sua forma geagrafica particolare e unica al mondo, ma anche per l’italianita’ ovvero l’essere italiano. Purtroppo se questa sfrenata invasione da parte di culture totalmente aliene alla cultura e modo di vivere italiano non viene fermata in qualche modo, dell’Italia ne restera’ solamente la forma geografica.

    • Bruno il 10 Aprile 2021 alle 12:59

    È sconcertante ma anche i rom di cui nessuno parla senza mascherina liberi sempre toccano i secchioni dove possono attaccare il covid e noi possiamo prenderlo nessuno dice niente altro che vaccino l’Italia non è più degli italiani grazie

    • ferdinando gallozi il 10 Aprile 2021 alle 15:24

    Forse è troppo tardi e conviene arrendersi. Siamo deboli e già invasi. Le ONG ci prendono a pesci in faccia e hanno dalla loro le Leggi internazionali scritte dopo la seconda guerra mondiale che prevedono il nostro castigo e la nostra umiliazione. Anche la sola immigrazione legale basterà a distruggerci perché prevede automatismi non negoziabili che ci costringono all’invasione. Diciamoci la verità. Si fermano solo usando la forza ma se lo facessimo saremmo quasi certamente spazzati via. Se non lo facciamo saremo spazzati via sicuramente.

    • ferdinando gallozi il 10 Aprile 2021 alle 15:32

    Diciamoci la verità. L’immigrazione è tutta pericolosa e distruttiva se non la frmiamo ma quella africana è quella più pericolosa. Vedasi cosa accade negli USA dove pure la percentuale di afro-americani è costante. Ricordate MALCOM X?? Fu ucciso dai suoi “fratelli” beri perché voleva separare i neri dai bianchi. Il motivo della sua uccisione appare evidente nel film che ha per titolo il suo nome, ai neri piacciono troppo le bianche. Non lo dico io ma il film e la vita di Malcom. Forse si spiega ora perché arrivano da noi quasi esclusivamente giovani neri africani?? Il problema sessuale legato alla immigrazione è un Tabù che sarebbe opportuno vilare. Forse se vedessimo le cose in questa prospettiva si spiegherebbero anche le tante simpatie che ci sono per questi arriva da parte della Sardine e di tanti dei Centri sociali.

    • Ernesto Langiano il 31 Luglio 2021 alle 11:36

    Non ho ancora capito cosa farebbe l” Onorevole Meloni , se oggi fosse al posto della Lamorgese , stante il fatto che il blocco navale ad oggi e” assolutamente utopistico.
    Dott. Ernesto Langiano iscritto e sostenitore di Fratelli d’ Italia . UDINE

Rispondi

Twitter

fratelli-italia.it

Google+

Instagram

Sorry:
- Could not find an access token for giorgiameloni.

Ultimi articoli