Covid, Meloni: Se Stato avesse dato ristori e risposte oggi nessuno sarebbe in piazza

Se lo Stato avesse impiegato la stessa forza che sta usando per impedire a migliaia di ristoratori disperati di poter manifestare nel dare ristori e risposte concrete per poter lavorare, probabilmente oggi nessuno sarebbe in piazza.

Condividi

7 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Filippo il 12 Aprile 2021 alle 19:20

    Ciao Giorgia vorrei fare una osservazione. Oggi al TG è stato detto dal ministro speranza (lo scrivo piccolo) che la seconda somministrazione dovrà essere eseguita dopo 42 dico quarantadue giorni dalla prima. Mi sorge a questo punto un dubbio. Stanno pervaso programmando il doppio del tempo per tenerci in queste condizioni? Perché sanno , a parte la propaganda, che non riusciranno a comperare tutti i vaccini necessari per la popolazione? Al di là che ancora oggi non si comprende cosa ci sua dentro questo pseudo vaccini, anzi alcuni medici li chiamano sieri, ma nessuno dice la composizione. L’unica cosa che si conosce è che per un vaccino ci voglio anni e anni di sperimentazione , quindi siamo noi le cavie. Non so! Credo ci sia qualcosa di losco sotto, ovviamente spero che abbia torto, ma il fatto è ha il terrore trasmesso è stato per farlo, ma forse dovremmo averlo per capire cosa ci stanno iniettando , anche perché sarà per tutta la vita, visto che l’effetto dura alcuni mesi. Troppe bugie , dai contratti segretari alle informazioni nascoste, ai governi di tutto il mondo che non avevano un piano pandemico ben fatto , sempre se trattasi di pandemia, ai dirigenti dell’OMS che danno input alle varie ISS nazionali, giornalisti e una tipologia di medici che non hanno mai un contraddittorio in TV con professori di pari professionalità, i media che dilagano con il bombardamento del virus. Potrei ancora fare esempi, ma domando pur essendo e lo ripeto , favorevole al vaccino, siamo sicuri che questa operazione voluta dai grandi filantropi sia una cosa positiva? Nel caso ci sbagliassimo penso sarà troppo tardi quando lo scopriremo. Troppe cose che non sono chiare. Spero di sbagliarmi. Filippo

    • Fabio il 12 Aprile 2021 alle 19:52

    Onorevole mi permetto di dirle, lavorando nel settore della ristorazione, che il nocciolo non sono i ristori, purtroppo piccole somme una tantum non servono a nulla, impossibile sostenere una pletora così vasta di piccole realtà con costi fissi molto alti, l’unica soluzione è lasciarli lavorare, le posso assicurare che i ristoranti(parlo del canale ristorazione in generale, quindi bar appunto ristoranti, pub e via discorrendo) sono sicuri, hanno adottato anzi adottarono severamente quei protocolli che lo scorso maggio furono imposti per le riaperture, solo che poi ad ottobre qualche suo collega del governo in carica di allora imputò a questo segmento di mercato la colpa per coprire il fallimento sulla gestione dei mezzi pubblici e delle scuole “tanto questi sono disorganizzati non hanno una rappresentanza forte in parlamento, non sono sostenuti da nessuna lobby” ecco il ragionamento di chi aveva bisogno del capro espiatorio….penso che le prime avvisaglie del disegno di fondo già si intravedano….stanno arrivando alcune non meglio specificate multinazionali ad offrire 2 baiocchi per rilevare le attività….e molte sono state già cedute….qui in Italia a differenza del resto di Europa la ristorazione indipendente rappresenta quasi il totale delle attività, in italia anche nel peggior locale turistico low cost si mangia meglio che in un retail gestito dalle multinazionali del food….NON PERMETTIAMO CHE UNO DEI FIORI ALL’OCCHIELLO DELLA PICCOLA IMPRESA ITALIANA VENGA DISTRUTTO PER OFFRIRLO GRATIS A QUESTE MULTINAZIONALI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    La prego di farsi sentire non solo come Fratelli D’Italia ma come destra tutta!!!!

    Con sincerità

    Fabio

    • MARIA GRAZIA bielli il 12 Aprile 2021 alle 23:00

    Carissima ti ho vista stasera a Quarta Repubblica. Perfetta, nonostante abbiano cercato di metterti in imbarazzo con il Copasir e Salvini, sei stata Grande. Vedere uno schieramento così imponente per arginare quei disperati che chiedevano la riapertura per non morire di fame, è stata una bella provocazione. C’è stata confusione? Ma quando la “confusione” la fa la sinistra o le sardine ammucchiate nelle scatolette, va tutto bene? . Prima, fanno spendere, e fanno aprire solo il giorno a pranzo per 1 mese e poi 6 mesi di chiusure totali. Dovevi fargli presente che nessuno di loro va a mangiare alla mensa del Parlamento che è stata sempre aperta, devono andare alla Caritas!!

    • guido frisan il 12 Aprile 2021 alle 23:37

    Non so se esista il Padre Eterno! Ma in qualche modo, qualcuno la deve sempre pagare! Al di là di guerre e epidemie, siamo nati per morire, ma cazzo, non così!
    Le dittature? Ora sapete cosa sono! E pensate bene che possiamo anche protestare ma purtroppo dobbiamo solo attendere! Che quelli che si beccano lo stipendio, si decidano a prendere le decisioni, proma di dover, come sempre aspettare U.S.,A e U.K. o la Kaiser o il Franzoso!
    Guido

    • Francesco Guglielmi 76013 B T Puglia il 13 Aprile 2021 alle 00:12

    Patriota Francesco Guglielmi; Minervino Murge 76013 IB
    La seguo sempre a tutte le trasmissioni che La invitano; CONDIVIDO TUTTE LE RISPOSTE CHE LEI HA DATO DA NICOLA PORRO E COME LEI HA RISPOSTO; SALUTI da Guglielmi Francesco.
    Dessidero avere se Le rimane un ritaglio di Tempo 3804770582 Minervino Murge B T Grazie

    • Almadori Stefano il 13 Aprile 2021 alle 09:47

    Condivido quanto espresso dai più scettici.
    Ho molti dubbi che vi elenco.
    Ho sentito da voci vaganti che le amministrazioni delle strutture sanitarie hanno dei bonus per pazienti covid.
    Quanto al giorno? Da chi vengono erogati ed in che modo.
    Ho saputo da famigliari perplessi e sgomenti di molti decessi fatti passare per covid. Con quale sistema si stabilisce che un morto d’incidente o malato terminale sia attribuito alla lista covid. Se non per il torbido interesse economico cos’altro può indurre ad associarli alla lista covid?
    Ho sentito vociare di persone che hanno avuto una polmonite forte intersiziale , bilaterale ad ottobre 2019, ancor prima di huan,( scusate i termini inesatti ma vado di fretta) ed hanno dal proprio curante ricevuto attenzione ed aggredito a casa il problema risovendolo a fatica anche con l’ossigeno , senza aspettare la fila verso la morte come invece si è deciso dopo il battesimo a covid.Altro dubbio che ho è che se ora colpisce anche gli adolescenti con lo sconvolgimento etico che si é generato, perché nessuno ha pensato di farlo obbligatorio,vista l’obbligatorietà gia esistente di altri numerosi vaccini?. Vista la pericolosità e le previste, indelebili conseguenze sopratutto per i nostri ragazzi e vista la deriva mediatica di ogni informazione (no vax ecc ecc ) che rallenta le vaccinazioni ,non era il caso di renderlo immediatamente obbligatorio?. Perchè in Israele che stanno sempre avanti i vaccinati gia sono tutti tesserati da vaccino? Perche se si rendeva obbligatorio inizialmente poi le tessere non sarebbero entrate a far parte della nuova grande comunita covid? Di cui gia fanno parte Sanificante , tamponi, mascherine ecc ecc . Perche tutte queste contraddizioni ed altre che magari non ho sentito mi perseguitano?Perche devo sentirmi in colpa con i miei figli . Che colpe hanno i nostri figli di tutta questa astuzia o incompetenza della specie umana. Di questo sgomento che vedono in noi cosa gli restera da grandi.
    Chi li risarcirà di tutto quanto hanno perso?
    Chiedo umilmente scusa per le mie riflessioni , forse non veritiere,espresse a voce alta.
    Chiedo lumi a chi di voi , miei amici tutti, può spiegarmi.
    Un abbraccio e Viva l’Italia

    • Giorgio il 14 Aprile 2021 alle 22:26

    Sicuramente non vedremo questa povera gente disperata,ma purtroppo al governo della maggioranza c’è della gente che non vuole che l’italia si rialzi.quando sarà il suo tempo una buona votazione che cominci a eliminare la spazzatura che ce ne’ troppa.

Rispondi