Giorgia Meloni a «La Stampa»: «Non provochiamo Lega e Forza Italia, li aiutiamo a difendersi dalla sinistra» 

L’intervista di Amedeo La Mattina

È pronta a sostenere la commissione d’inchiesta sulla gestione della pandemia voluta dalla Lega. «Anche perché l’ho presentata io il 16 aprile», dice Giorgia Meloni, che rifiuta la tesi di voler provocare e disseminare di mine il cammino del «centrodestra di governo», come lo chiama Matteo Salvini. «Io non sono alleata del Pd e dei 5 Stelle per la proprietà transitiva perché Lega e FI sono alleati con loro». La leader di Fratelli d’Italia dice che l’unico centrodestra di governo è quello che va al governo insieme. Anche se capisce l’esigenza di Salvini di «difendersi dall’aggressione della sinistra che vuole stravincere e insiste sul disegno di legge Zan sull’omofobia». Ecco perché Meloni aveva proposto un intergruppo parlamentare del centrodestra: «Ci avrebbe consentito di lavorare con maggiore compattezza».

E invece Lega e Fi votano contro il suo ordine del giorno contro il coprifuoco. Si aspettava che le dessero una mano? «Quando l’abbiamo presentata è per dare voce ai tantissimi italiani che pensano che Roberto Speranza sia inadeguato. La mozione di sfiducia è uno strumento di cui dispone l’opposizione per parlamentarizzare un dibattito sull’adeguatezza di un ministro. Le scelte che fa la maggioranza ovviamente dipendono da quello a cui sono vincolati i partiti della maggioranza. Scelte che io non voglio giudicare. Però si dice “Speranza rimanga al suo posto ma calendarizziamo la commissione d’inchiesta”. Bene, io la richiesta di commissione d’inchiesta l’ho depositata il 16 aprile, la prima firma è mia, figuriamoci se io non sono d’accordo, e sono a disposizione per dare una mano».

Per Salvini la commissione d’inchiesta vale più di 10 mozioni di sfiducia. «La cosa curiosa è che si vota per tenere un ministro che si ritiene debba essere processato, perché la commissione questo è, e quindi francamente non capisco. Però non giudico le scelte degli altri».

Ma Salvini tiene “famiglia”, cioè è in maggioranza, non può tenere bordone all’opposizione. Lei si sente centrodestra d’opposizione? «Io sono Fratelli d’Italia, partito d’opposizione e sto nel centrodestra. Le etichette mi interessano poco. Ognuno ha fatto scelte diverse. Io ho sempre ritenuto e ribadisco che il ruolo di Fdi in questa fase, soprattutto per il centrodestra, può essere importante perché noi, a differenza degli altri che legittimamente hanno scelto di stare al governo, non siamo vincolati a niente. Se ieri si è aperto il dibattito sul coprifuoco è grazie al lavoro che abbiamo fatto noi. Avrei voluto che gli altri partiti del centrodestra sostenessero nostro ordine del giorno anche perché da un rapido calcolo aveva qualche possibilità di passare. La revisione del coprifuoco a maggio la si deve al fatto che noi abbiamo portato questo tema in aula. Quindi anche dall’opposizione FdI può ottenere molti risultati e ottenerli per il centrodestra nel suo complesso. Non capisco molte polemiche da parte della stampa e francamente anche da parte degli alleati che mi sembrano ingenerosi perché si dice che noi provochiamo».

Mette in difficoltà Salvini. «Se avessi voluto provocare gli alleati avrei diretto la mia azione contro i ministri del centrodestra. Non mi pare lo abbia fatto. Non si può ritenere che se ci sono partiti del centrodestra che si alleano con la sinistra anche io sono alleata con la sinistra per la proprietà transitiva. Mi pare più che legittimo che io faccia le mie battaglie contro gente che combattevo ieri e combatto oggi. Il problema per il centrodestra di governo non si chiama Giorgia Meloni ma Mario Draghi e una sinistra che vuole stravincere. Se ho presentato un odg sul coprifuoco è perché c’è un decreto che dice che il coprifuoco è prorogato fino al 31 di luglio, che è una scelta folle. Ma è normale o no che Fratelli d’Italia si opponga a queste scelte folli, che la sinistra continua a imporre perché ha i numeri in Parlamento? E tutto questo è assecondato da Draghi pesantemente».

In queste condizioni come farete a trovare un accordo sulle amministrative? «Troveremo l’accordo. Non è difficile, tutto è molto montato dalla stampa che continuamente parla di presunte diatribe tra noi, Lega e Forza Italia. Io faccio politica contro il Pd e i 5 Stelle. Non ho intenzione di fare politica contro i miei alleati. Voglio andare al governo con loro. Punto. Il lavoro che facciamo noi può essere utile al centrodestra che sta al governo per porre certi temi con maggiore forza».

A Roma candidatura Bertolaso in campo? «Io aspetto che ci vediamo, non parlo di questi temi sui giornali, ne parlerò direttamente con i miei alleati».

È stato calendarizzato il dl Zan sull’omofobia. Riuscirete a fermarlo? «Una battaglia che faremo. È una scelta sbagliata di Draghi prevedere che sua maggioranza si spacchi su materie che non c’entrano niente col suo mandato. Avrebbe dovuto fare un appello a sospendere queste materie. Lo stesso Pd che accusa Lega e FI di non essere leale con la maggioranza poi si comporta molto peggio. Se vogliono stravincere, allora il centrodestra che fa parte del governo deve reagire. E noi siamo disposti ad aiutarli in questo. Sarà una grande occasione per fare una battaglia insieme».

Condividi

10 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Sei l’unica coerente ed onesta. Spero che gli italiani lo capiscano,anche se preferiscono le “mance” della sinistra….siamo diventati un popolo senza onore nè spina dorsale…siamo ITALI-OTI=IDIOTI ITALICI!”

    • Franco Cordiale il 29 Aprile 2021 alle 23:19

    IN FRANCIA CI SAREBBE GIA’ STATA DA MESI UNA VERA ONDATA DI MANIFESTAZIONI, non contro le VERE MISURE SANITARIE, ma contro l’uso strumentale di restrizioni, divieti, repressioni. Essi non hanno certo di mira la tutela della salute, ma la difesa immobilistica e vigliacca dello STATU QUO di cui questa casta di burocrati incapaci ed ottusi e’ gelosa custode. Essa finge di risolvere la diffusione del contagio con decreti e ordini ministeriali senza alcuna forza di legge, costringendo la gente a chiudersi in casa ed i locali e palestre a chiudere e fallire. Per gli SPERANZA, LE LAMORGESE, I DI MAIO, I FICO e annessi gregari basta scaricare il problema sui cittadini, aprendo o serrando, dipende dagli indicatori statistici. Tanto a loro, che gliene importa.?
    QUINDI I COMUNI CITTADINI POSSONO CREPARE… loro. Mentre alla casta degli impoltronati non toccano perdite, ne’ rischi, ma soltanto garanzie e privilegi.
    Ai burattinai dietro le quinte sta benone cosi’. E ci credo.!!

    • Gino Cerutti il 29 Aprile 2021 alle 23:32

    COME POTREMMO FORMARE QUESTO AUSPICABILE FRONTE NAZIONAL POPOLARE ? Nella storia sono sempre le minoranze a muoversi, specialmente nei momenti di crisi. Quando il potere angaria i piu’ deboli e la massa pavida e rincoglionita se ne sta a cuccia, con la coda tra le gambe. Servono alleanze, anche con gruppi minoritari, ma attivi.
    Obiettivo. Arrivare a VOTARE E FAR SUBITO CESSARE IL COPRIFUOCO.
    Esiste VOX ITALIAE. Un errore grave il trascurarla. Non facciamo come i clan scozzesi, sempre divisi e in lotta tra loro. Bisogna invece individuare il NEMICO. E opporglisi.

    • Giovanni il 29 Aprile 2021 alle 23:37

    Ed infatti mi trasferiro’ in Portogallo.

    • Massimo il 30 Aprile 2021 alle 08:34

    Ben venga l’istituzione della commissione di inchiesta. Tuttavia, a naso, non vedo di buon occhio che questa si svolga nell attuale assetto istituzionale che tutto mi sembra tranne che imparziale (e democratico). Non vorrei che anche questa si rivelasse un clamoroso flop analogo a quello della mozione di sfiducia.

    Per quanto riguarda invece l alleanza di CDX, comprendo pienamente la lungimiranza strategica della Meloni: confido che lei avrà la accortezza di tenere sempre ben presente la manifesta incoerenza dimostrata dagli opportunisti Silvio e Matteo. Non mi fiderei molto di loro e temo colpi bassi nel futuro scenario post elezioni (quando tale MIRACOLO avverrà!)

  2. Oggi ci si lamenta che la o la non è coerente con quanto stabilito unitariamente; ma sono molti e molti mesi in cui ho espresso il mio parere sfavorevole ed ancora sostengo che queste politiche non vanno lontano, come dimostrato dalla precedente fatta dalla sinistra! Sono sempre del parere e spero che ciò avvenga quanto prima, di formare un unico fronte della Destra con a capo chi riceverà il maggior consenso elettorale! Sarebbe ancora più giusto e saggio, anche per rispetto dell’Elettore, darsi da fare per una nuova legge elettorale maggioritaria e porre uno sbarramento minimo del 5-6 per cento! Aggiungo che non è corretto e gradevole vedere che alcuni Eletti in un dato schieramento politico, cambino infischiandosene dell’Elettore! Aggiungo che lo Stato o la Patria come Deputato o Senatore non può paragonarsi ad un fisso e che pertanto occorrebbe porre in essere un limite max di due legislature, nel cui periodo l’Eletto venga considerato in , qualora sia impegnato a svolgere un qualsiasi lavoro o professione!

  3. PERCHE’ LA , OSSIA, LA DI PIU’ COLORI POLITICI NON è GRADITA AI CONTROLLORI? NON PENSO CHE SI POSSA OFFENDERE QUALCUNO QUANDO SI DESCRIVE CIO’ CHE DI NON BELLO AVVIENE! UN GRAZIE A CHI CREDE DI CAPIRE A MODO SUO COSA SIA LA LIBERTà’ DEMOCRATICA DI ESPRIMERE IL PROPRIO PENSIERO!

    • Giorgio il 30 Aprile 2021 alle 21:29

    Queste interviste da questi giornalisti di sinistra mi viene da ridere, sarebbe bene che adesso comincino a fare veramente il loro lavoro onestamente. Si sa’ che la sinistra sta’ perdendo pezzi di brutto e pensano di salvarsi innalzando lei giorgia è salvini, che comincino a adoperare testa e buonsenso.

    • Almadori Stefano il 1 Maggio 2021 alle 07:57

    Buongiorno e Buon Primo Maggio a Tutti
    Mi spiace avevo scritto un lunghissimo commento ed una chiamata ricevuta in w mi ha cancellato tutto. Vi chiedo di ottimizzare il sistema affinche queste perle non vadano perse , dico perle non per presunzione ma perché i tempi che posso dedicare a cio sono veramente ristretti. Grazie

    • Almadori Stefano il 1 Maggio 2021 alle 08:33

    Chiedo cortesemente se possibile alcune migliorie al sistema.
    Primo la possibilita di snellire o dividere ancora gli articoli per argomento
    Questo per permettere sopratutto nei temi caldi e popolari di catturare i commenti di chi crede nei nostri progetti ma la vita gli offre tempi molto ristretti da dedicare a noi ITALIANISTI.
    Magari chi ha passione e deve svolgere piu di una attività per sopravvivere ,perché crede nella continuita famigliare ,quindi con parametri retrò si permette di creare futuro ai propri figli ma é sempre piu sovrastato dalla burocrazia speculatrice . Potrebbe avere pochi minuti a disposizione tifare di siciro per noi ,ma si trova articoli che vanno oltre le sua capacita cognitiva e quindi potrebbe supportarci ma resta anonimo.
    Un peccato.
    Altra miglioria, considerando la forte invidia ed ostruzionismo crescente che costituisce il nostro tessuto sociale, si potrebbe avere possibilità a discrezione di ognuno, di poter avere email anonime evitando che scorrendo la lista in posti pubblici ( magari una sala d’attesa)si diano info non volute a persone sbagliate magari SINISTROIDI Speculari che si annidano nella pubblica amministrazione e spulciando le nostre frequentazioni ci recano danno per ideilogie frivole ed infondate. Grazie

Rispondi