Rdc, Meloni: Anche Draghi sostiene la paghetta di stato grillina, alla faccia del cambio passo

Pazzesco. Anche il Premier Draghi sostiene la paghetta di Stato grillina. Una manovra che non ha in alcun modo prodotto o incentivato il lavoro, ma puro assistenzialismo. Oltre ai vari scandali legati a mafiosi e delinquenti di ogni tipo finanziati con le tasche dei cittadini perbene. Alla faccia del famoso cambio di passo.

Condividi

5 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Cara Meloni, chi va al mulino ,s’infarina. Vuol dire che anche Draghi ,per diventare presidente della repubblica, si mantiene buoni anche i grillini-incapaci ed inetti come dimostrato- e può sperare nell’elezione. Per me è un’usurpazione al popolo ;ma siamo in una parvenza di “democrazia”. Per me una Repubblica fondata su una Costituzione con molti articoli di parte,mi lascia incredulo sull’applicazione onesta di essa.

    • Paola il 10 Agosto 2021 alle 23:29

    Una nazione come l’italia che ancora oggi non permette ai cittadini di eleggere direttamente il Presidente della Repubblica è nemica del popolo, già vessato e istupidito. Italiani svegliatevi!

    • Pino 007 il 11 Agosto 2021 alle 05:16

    ” ONESTA’ ” che bella parola, ma a volte suona male in qualche bocca.
    Non ho avuto l’onore di Conoscerlo ma me lo hanno raccontato, come era, cosa diceva, cosa fece……. ma non c’e’ piu’ e neanche se ne puo’ trovare uno uguale.

  2. Tutti condividiamo il concetto, ci mancherebbe che non aiutiamo chi ha bisogno soprattutto in un momento di difficoltà come ora, a causa dell’epidemia. Ma tra condividere un’Utopia belle e buona e mettere in pratica quel che il reddito di cittadinanza s’era prefisso, così come è stato correttamente applicato in tanti altri paesi europei, ne corre! Sveglia, Draghi, anch’io trovo tanto nobile il concetto di Anarchia e di Comunismo, ma s’è visto come è stato messo in pratica!
    Qui stanno dando soldi a pioggia (no ad personam, vagliando caso per caso, come sarebbe giusto e come fanno in altri Stati civili) a cani e porci, a delinquenti, mafiosi, zingari e gente che non ne ha alcun diritto, ne hanno rubati di euro dalle nostre tasche, e non li rivedremo più! Soldi buttati che davvero potevano andare a veri bisognosi.
    E il reddito doveva essere a tempo limitato, per dar tempo agli usufruenti di trovarsi un lavoro, lavoro che lo Stato doveva dargli, e dopo 3 proposte rifiutate, fine del reddito. E fine in ogni caso, se la donazione avesse avuto un limite di tempo, come lo è la cassa integrazione. Non è mantenimento a vita. Non bastano i carcerati? O c’è il lavoro e lo proponete, o non c’è e non possiamo noi che lavoriamo mantenere schiere di disoccupati nullatenenti e nullafacenti. Non solo paghiamo le tasse per tutti gli evasori (110 miliardi di mancato incasso!), ora pure lo stipendio ai parassiti della società?
    A morte i 5 Stelle, rovina di questo paese! Ed io che pensavo avevamo toccato il fondo col PD… al peggio non c’è mai fine!

    • Attilio il 16 Agosto 2021 alle 07:34

    Come detto in un altro post non e uomo degli italiani. Ma delle banche. Va contro il bene della nazione

Rispondi

Twitter

fratelli-italia.it

Google+

Instagram

Sorry:
- Could not find an access token for giorgiameloni.

Ultimi articoli