M5s, Meloni: Silenzio Conte su dittatura Caracas è assenso? Basta ambiguità

Dopo le ultime rivelazioni dell’ex capo dell’intelligence militare del regime chavista Carvajal, Fratelli d’Italia ha chiesto al presidente del M5S Conte di chiarire e di prendere politicamente le distanze dalla dittatura venezuelana. Sono trascorse più di 24 ore ma l’ex Presidente del Consiglio è rimasto muto. Va inteso come un silenzio-assenso? Noi continuiamo a chiedere chiarezza perché la posizione politica del M5S nei confronti del regime comunista di Caracas ha influenzato, e tuttora influenza, la politica estera italiana. Il M5S ha condizionato le scelte degli ultimi tre Esecutivi, il mancato riconoscimento di Juan Guaidò come Presidente ad interim del Venezuela da parte dell’Italia e l’opposizione del Governo nelle competenti sedi europee. Basta ambiguità.

Condividi

2 commenti

    • Rosita Sonnino il 22 Ottobre 2021 alle 13:17

    già,perchè?

  1. Chi tace acconsente. Salvo che da vecchi furbacchioni sia Grillo che Di Maio, l’anno tenuto allo scuro dei soldini…dling…dling…dling???? O addirittura lo sa e fa il finto tonto!

Rispondi