Energia, Meloni: Da ‘Governo dei migliori’ misure inefficienti e nessun intervento strutturale contro caro bollette

Le misure che il “governo dei migliori” mette in campo con l’ultimo decreto, contro il caro bollette, sono del tutto insufficienti. Nessun intervento strutturale per affrontare a lungo termine il problema dell’indipendenza energetica nazionale e neppure misure immediate per alleggerire adeguatamente l’aumento dei prezzi dell’energia. Nulla o poco è stato fatto per le imprese messe ulteriormente in difficoltà in un periodo di grande crisi. E quasi nulla è stato fatto per le famiglie già duramente colpite dalla pandemia. Fratelli d’Italia chiede a questa maggioranza sgangherata di attivarsi per evitare una bomba economica e sociale. Non c’è altro tempo da perdere.

Condividi

5 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • XMAS il 23 Gennaio 2022 alle 19:44

    Cara Giorgia prima vengono i clandestini che stanno arrivando a carrettate in pieno inverno e chissà cosa succederà in primavera-estate con una spesa x il mantenimento di 10 miliardi all’anno che se fossero utilizzati per costruire una centrale nucleare ne verrebbero fuori 2 reattori da 5 gigawatt ciascuno.Ma poichè il problema è immediato vediamo di cancellare le varie accise e la tassa sulle stesse (classica vergogna italiana) e benzina e gasolio diminuirebbero immediatamente il prezzo.Dessero poi l’autorizzazione ad aprire i pozzi di gas dell’adriatico(bloccati dai 5 stalle) mentre nello stesso tempo Grecia e croazia ciucciano a 7 ganasce.
    Per il momento il salvatore della patria ovvero il banchiere di Bruxelles tanto lodato pensa ad altro col grande desiderio di salire al colle.

  1. Debbo solo riconoscere che scrivere a Giorgia Meloni, è inutile. Lei come tutti non ascolta il popolo. E la superbia è un brutto difetto.Non paga in nessuna maniera,almeno moralmente.

  2. Quando l’itaalia seguira le orme della scozia?

    Preusmo mai perche in italia i politici son corrotti e pensano solo al interesse dei capitalisti Italiani ed Esteri…

    E si mi vergogno veramente di essere italiano…

    • XMAS il 24 Gennaio 2022 alle 19:00

    No Ludovico prima pensano ai loro di interessi.Basta e avanza la pagliacciata dell’elezione del PdR che ha come primo obiettivo non far cadere il governo per non perdere il lauto stipendio e soprattutto il vitalizio a vita.Ma ce li vedi i peones 5 stelle eletti che non hanno mai fatto niente nella vita,almeno il bibitaro vendeva bevande negli stadi,passare da nullafacenti a 15-20 mila cucuzza al mese tutto spesato ,perdere la poltrona acquisita?Chi pensa agli interessi dei poteri forti è il lodato e riverito banchiere di Bruxelles.

    • Maria Grazia Bielli il 25 Gennaio 2022 alle 14:21

    Giorgia cara, questa volta davvero siamo alle porte co’ sassi..hanno avuto.mesi per pendare al Presidente e ancora non hanno un nome da fare.poi Letta. Certo perdere il potere del Presidente è cosa grave e irricevibile! Dopo il ritiro di Berlusconi che era previsto, tutti i giochi che aveva Preparato lui, sono andati a ramengo. Dobbiamo solo fidarci di noi. Certo la concertazione, ma tutto ha un limite mi pare che ognuno tiri l’acqua al suo mulino. Con la scusa del virus non si sono preoccupati della nomina. Fai dei nomi, se non accettano, perché qualcuno vuole Draghi, mandiamolo e xhe la Lega faccia cadere il governo per andare al voto.vediamo in faccia chi è leale e chi no. Stiamo.perdendo consensi dobbiamo sbrigarci

Rispondi