Fisco, Meloni: Con grande fratello fiscale il Governo dei migliori prepara ennesima batosta a cittadini e imprese

Continuano le vessazioni del governo contro i cittadini italiani. Non bastavano il green pass e le altre misure folli che colpiscono la nostra economia. Dal prossimo marzo l’Agenzia delle Entrate potrà monitorare conti correnti e carte di credito degli italiani con la scusa della lotta all’evasione fiscale. Peccato che i grandi evasori sono i giganti del web, il mondo finanziario, le imprese apri e chiudi degli extracomunitari, tutte realtà che operano impunemente senza che il Fisco muova un dito. Arriva un altro intervento che colpirà famiglie e imprese in un momento di grave crisi. Il “governo dei migliori” prepara l’ennesima batosta. Infatti, mentre le cartelle esattoriali ripartono e il caro energia miete vittime, i nostri concittadini sono costretti a lottare ancora, inesorabili, contro le insensate restrizioni sanitarie imposte dall’esecutivo. Ora la beffa: il grande fratello fiscale che torna a colpire. E a farne le spese, come al solito, sarà il nostro tessuto economico e sociale già straziato.

Condividi

10 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. I giganti del WEB?…credo che per il loro potere economico,siano agevolati dai lecchini del nostro governo. Noi del popolo ONESTO, ci spremono come limoni, loro fanno gli stracazzi loro in accordo con i nostri pseudo governanti . Ma chi paga solo noi , i fessi che votano la sinistra accomodante e liberticida.!

    • Andrea Ceccarelli il 9 Febbraio 2022 alle 10:55

    E’ del tutto evidente che questo governo “dei migliori” altro non è che un mostro il cui unico scopo a fare scomparire i piccoli a favore dei grandi gruppi, trasformandoci tutti in dipendenti che, in quanto tali molto più facilmente controllabili.
    E’ oramai evidente a tutti, ad esempio, che il lasciapassare etnico inventato (solo in Italia) non è una misura sanitaria, ma solamente una misura politica (e ieri sera a Rete4 è stato detto chiaramente da un membro del CTS) che sarà la base del grande fratello digitale a livello europeo, di cui non saremmo, e siamo già, le vittime sacrificabili come cavie.
    Consideriamo cosa vuole dire la previsione inserita nel pnrr della creazione di un algoritmo che intercetterà i potenziali evasori. Il lasciapassare registrerà le abitudini di acquisto (i negozi dove si va) li confronterà con i pagamenti digitali, guaderà quello che viene postato sui social network ed eccoci al grande fratello di orwelliana memoria.
    I massacro dei piccoli a favore dei grandi gruppi e solo un tassello di questo percorso.
    Ma ricordiamo che è colpa nostra. Siamo noi che con il nostro comportamento da pecore permettiamo questo schifo. Abbiamo solo quello che meritiamo come popolo bue. Perchè negli altri Paesi ci sono proteste e qui no? Facciamo delle domande e se siamo capaci ed onesti, diamoci anche delle risposte.

  2. N.B. Volevo anche dire che; i nostri policanti da strapazzo, hanno votato Mattarella, non per fiducia ma per sporca convenienza e non perdere sia i restanti stipendioni; ma anche la pensione. Che schifo, io ho versato 36 anni di contributi e prendo 1.350 euro al mese; loro in 5 anni prendono il triplo e più di me….P.S. Gli incapaci, per combattere – VERAMENTE- l’evasione, perchè non incentivano a denunciare chi sfrutta i poveri con il lavoro in nero?…perché non chiedono ai giudatori di macchine da oltre 40.000 euro, il codice fiscale e controllano la denuncia dei redditi e se risulta nullatenente; requisire anche le mutande?…. Ma dovrebbero anche requisire le compagne dei polici che evadono per milioni le tasse. Io credo che la mafia ha la concorrenza dei nostri governi.. I quali non vanno in galera;ma fanno soilo i pascià a spese nostre. DISONESTI FINO ALLE OSSA!

    • Antonio il 9 Febbraio 2022 alle 11:06

    Credo che noi p.iva ci uniamo x uno sciopero fiscale e no cartelle esattoriali che neanche la mafia chiede in questo periodo e a queste condizioni. GIORGIA noi piccole p.iva per pagare la marea di cartellearrivate che già non si potevano pagare prima del covid, figuriamoci adesso ci siamo rivolti in banca x avere prestiti, bene rifiutati perché il 740 è chiaramente basso visto il calo dei fatturati. DRAGHI ciconsogli che fare : ci vendiamo un rene oppure rapiniamo qualche banca. Restiamo in attesa grazie

    • Maria Grazia Bielli il 9 Febbraio 2022 alle 12:23

    Credo che s’impegnino a sacrificare i cittadini, specialmente il ceto medio che non è più medio, ma semi-povero. Adesso ci sarà anche la revisione degli estimi catastali e lì, saremo davvero alla fine della proprietà privata e saremo ottimi bocconcini per le imprese straniere o semplici compratori stranieri. Ecco cosa questo governo “dei migliori” è riuscito a fare…portarci alla fame, al freddo e al buio!

    • Salvo il 9 Febbraio 2022 alle 18:59

    È oltremodo scoraggiante quello che nell’arco di quarant’anni siamo riusciti a fare di questo paese. Ricordo ancora, come fosse ieri, tutte le manifestazioni degli anni ’90, da parte di tutti i cittadini italiani contro la realizzazione di questo sistema di “governance”, e quando dico tutti parlo anche di una larga parte di elettori di centro sinistra, poiché si intuiva che l’aria già si stava cambiando cercando di mettere in piedi in qualche maniera quello che avevano programmato di fare in quell’ultimo decennio e cioè: impadronirsi di tutto il pacchetto governativo (in quella occasione non c’era più Enrico Berlinguer che chiedeva di stare calmi “che non era ancora arrivato il momento” come per i precedenti anni ’70 e ’80) – gli stessi cittadini che approfittarono di Berlusconi nella sua “scesa in campo” – salvo poi rendersi conto che non erano attrezzati ancora come lo sono adesso. Quindi escogitarono ed utilizzarono la qualunque, pur di restare operatori insostituibili del Sistema, anche durante la loro assenza dal governo attivo. Ora, mi domando, noi cittadini di questo paese, maldestramente governati negli ultimi vent’anni, cercando di capire anche l’incomprensibile, abbiamo bisogno che la destra e il centro destra si riunisca attorno ad un tavolo di legno massello, sbattendo anche i pugni su quel tavolo e, (così si fanno anche un po’ male), discutere per trovare quelle convergenze che servono a noi cretini a fare la cosa giusta nel 2923 (anche prima). Sennò qui la vedo proprio bruna… tanti saluti Giorgia!

    • Vincenzo 40 il 10 Febbraio 2022 alle 18:00

    Ancora oggi molti non si sono convinti che la vera democrazia non esiste o meglio è esistita nella grande omerica Grecia ed in qualche passato che molti oggi denigrano per continuare in questa loro grande abbuffata che la plutocrazia regala! Naturalmente credo che sia ora di smettere tante lagne e fare un grande esame di coscienza, ricordandosi del tutto solo nel segreto dell’urna, sempre che si riesca anche a cambiare il tanto sgualcito !

    • Antonio il 11 Febbraio 2022 alle 17:29

    State attenti, che comunque tra poco sui nostri conti correnti ci sarà ben poco da prelevare. Chiaramente mi riferisco ai conti correnti di chi deve qualcosa all’ufficio. Dell’ entrate come noi piccole p.iva. Problema dunque che non ci tange. Piuttosto agire immediatamente sulle cartelle esattoriali inviate da natale ad oggi a valanga. Come vi ho scritto ieri mi sono dovuto rivolgere all’organizzazione difesa dei debitori, avvocati che cercheranno, spero, una strada x darmi la possibilità di poter pagare. Ma in tutta realtà mi aspetto e non mi aspettavo, perché ci credo ancora in una destra che faccia la destra a difesa dei propri elettori. Fate Rispettare la nostra costituzione che recita: le tasse devono essere in proporzione ai reali guadagni e comunque pagabili senza problemi. Credo ancora in voi, ma il tempo sta terminando poi non voterò più come tantissimi miei colleghi. Grazie e salutoni, buon lavoro

    • Antonio il 12 Febbraio 2022 alle 05:41

    Ma con Draghi a presidente del consiglio e PD lecchino delle grandi holding Speranza ( Fabian Society con il suo compare D’Alema ) cosa potevamo aspettarci.
    E’ stata sempre una sanguisuga il PD. Adesso hanno messo pure Draghi altra sanguisuga senza scrupoli. Cosa di diverso poteva uscirci?
    Dobbiamo renderci indipendenti dai diktat degli USA e a seguire dell’Europa.
    Giorgia facciamo qualcosa.!!!

    • Ewa il 12 Febbraio 2022 alle 09:26

    Dopo 10 anni il Tribunxaale di Genova mi chiede 1490 euro per divorzio da marito violento e fedifrago che mi ha aggredita con conseguente protesi totale. D’anca. Ha confessato in tribunale ma il giudice non lo ha condannato. Ha condannato me contumacia? Sicuro mi spiega perché? Ho 76 anni e devo ancora pagare.

Rispondi