8 marzo, Meloni: Viva le donne libere, forti e coraggiose. Non serve una ricorrenza per essere fiere di quello che siamo

Viva le donne libere, forti e coraggiose. Viva le donne che non si arrendono e che lottano ogni giorno per realizzare tutti i loro sogni. Viva le donne che, nonostante le tante difficoltà di questa società, scelgono di diventare mamme. Viva le donne che fanno salti mortali per conciliare lavoro e famiglia. Viva le donne autonome e meritevoli che non hanno bisogno di niente e nessuno per raggiungere i loro obiettivi. Non serve una giornata o una ricorrenza per essere fiere di quello che siamo.

Condividi

7 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Leu Di Certo Meloni A Proprio La Faccia Come Il Culo…

    E si Gli americani avevano/hanno Laaboratori amri-biologiche in Ucraina….

    E la Meloni Lecca Il Culo Al Amreica Di merda Che a messo su territiorio italiano Bombe Nucleari…. SENZA IL BENESTARE DEGLI ITALIANI!!!..

    Al Voto No?

    E lei me loni a la faccia come il culo di dire che in italia abbiam La Democrazia..
    E Si Tutti I Politici An La Faccia Come Il Culo…

  2. Per me la festa delle donne, deve essere tutti i giorni. La donna è più robusta, è più intelligente ed arguta dell’uomo; inoltre è lei che ci fa nascere. Quindi viva le donne ;sempre e per sempre.!

    • Franco Cordiale il 12 Marzo 2022 alle 02:43

    Mah… Il tipo di donna che vanno costruendo, sempre piu’ distante dai modelli tradizionali, legati alla famiglia e alla maternita’, sebbene usati in passato in modo spesso limitante per le donne stesse, rischia spessissimo di essere solo la SCIMMIETTA DEL MASCHIO, CON GLI STESSI VIZI DI ARROGANZA, PRESUNZIONE, ma anche infingardaggine e vigliaccheria… Lo noti in molti ambiti, specie quando alle “Gentili signore o signorine” permetti un qualche ruolo di potere. Si tratti di presidi, di dottoresse, di magistrati, di cosiddetti onorevoli… Come sanno essere peggiori dei peggiori uomini, certune, se ci mettono una briciola di impegno.! E poi nelle cause di divorzio… Mi basta il “radioso esempio” della “gentilissima” Veronica Lario, gia’ moglie di Berlusconi… purissimo angelo del focolare immolatosi sui valori generosi e soprattutto DISINTERESSATI della famiglia.! Siete d’accordo?
    Morale: LA VOGLIAMO SMETTERE CON LA RETORICA DELLE “quote rosa”.??
    Le donne che valgono veramente, quelle che, loro si’, sanno esprimere un valore superiore a quello di moltissimi uomini, di “quote rosa” non hanno davvero bisogno.! Voglio qui ricordare la dottoressa Silvana De Mari e per molti aspetti la stessa Giorgia Meloni, come capacita’ di farsi valere, andando contro la corrente della pavidita’, dell’ acquiescenza al branco maggioritario e manovrato dai potenti.

    • Daniel Orellano il 12 Marzo 2022 alle 17:11

    Complimenti Giorgia

Rispondi