Fosse ardeatine, Meloni: Una delle ferite più profonde e dolorose della storia nazionale, continuiamo ad onorare la memoria delle vittime

L’eccidio delle Fosse Ardeatine è una delle ferite più profonde e dolorose della storia nazionale. Sono trascorsi 78 anni da quel terribile 24 marzo 1944 ma noi non dimentichiamo e continuiamo ad onorare la memoria delle vittime: 335 italiani trucidati dalle truppe di occupazione naziste solo perché italiani.

Condividi

4 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Occorre sempre onoare i caduti ed in particolar modo chi era un Innocente Cittadino; ma sarebbe opportuno anche cercare di capirne le ragioni o meglio le cause di quel tristissimo e tragico episodio, condannando i Responsabili e Vigliacchi individui, altrimenti suonere un offesa al al martirio del grande Nazario Sauro!

    • Maria Grazia Bielli il 25 Marzo 2022 alle 23:16

    Giusto rendere omaggio a morti innocenti. Ti voglio ricordare che chi ha causato questa tragedia sono stati degli individui che hanno lanciato il sasso e nascosto la mano. Ma non sono sconosciuti, sono addirittura saliti ai massini scalini della nostra democrazia occupando seggi in Parlamento. Questa è storia cara Giorgia, non si può dimenticare. Le leggi di guerra marziali esistevano 1 morto tedesco contro 10 italiani è stato sbagliato il numero perché ne sono morti di più, ma così era alla ritirata dei tedeschi. Certi partigiani sapevano e hanno osato ugualmente. La soddisfazione di aver ucciso 30 tedeschi è valsa la vita dei nostri innocenti italiani. Ricordiamola la storia ogni tanto!

    • Pino 007 il 28 Marzo 2022 alle 01:20

    Era il 23 Marzo del 1944. In Via Rasella a Roma, 14 “Pseudo-patriotti partigiani ( cosi’ si definirono ) e tutt’ora l’anpi li appoggia.
    Tra questi 14 vigliacchi, ci furono nomi come Pertini, Amendola, Salinari, Bentivegna ecc. ecc. In tempo di guerra, se fossero stati dei veri combattenti, al richiamo tedesco di:
    ” Si faccia avanti chi ha ordito tale imboscata e risparmieremo 10 italiani per ogni tedesco ucciso “. Voi pensate che si fecero avanti ? Noooooooo! Anzi tagliarono la corda e furono anche premiati. Anche presidenti della Repubblica.
    La storia va rivista e riletta, per me me quel che e’ stato e’ stato e non si puo’ tornare indietro, ma almeno avessero, quelli di oggi, il buon senso di tacere, specialmente quelli che non hanno neanche l’eta’ per giudicare ma strillano per altrui bocche. Vergogna.

    • Pino 007 il 28 Marzo 2022 alle 01:25

    Potete fare una carrellata di nomi e di foto per far vedere quanti ministri e onorevoli scalda poltrone erano presenti alla commemorazione dell’eccidio delle fosse Ardeatine ? Grazie, ho tanta voglia di ridere, per non piangere.

Rispondi