Chiesa, Meloni: Buon compleanno al Papa Emerito Benedetto XVI

“Fate sì che l’amore unificante sia la vostra misura; l’amore durevole sia la vostra sfida; l’amore che si dona la vostra missione!”. Buon compleanno al Papa emerito Benedetto XVI che oggi, Sabato Santo, compie 95 anni».

Condividi

16 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Maria Grazia Bielli il 19 Aprile 2022 alle 00:29

    I miei più cari e sinceri Auguri al Papà Emerito. Mio Papà per eccellenza. Ho seguito la sua partenza fotografando fare x fare, era come se partisse mio.padre, quindi con amore e rispetto infinito. AUGURI PADRE!

    • enzoliberitutti il 19 Aprile 2022 alle 10:58

    “…Ma il vero punto su cui riflettere è un altro: con questo via libera la diocesi di Torino AVVALORA IL FATTO CHE SI POSSA VIVERE IN STATO DI GRAZIA ANCHE AVENDO RINNEGATO LA NATURA . E’ IL GRAVE ERRORE DELLA MODERNITA’, CHE FA PRECEDERE LA PERSONA ALLA NATURA, MA SE LA NATURA NON CONTA PIU’ NULLA, MA SOLO LA PERSONA CON I SUOI “DIRITTI INALIENABILI”, ALLORA SALTA TUTTO.
    Se anche alle Stimmate non si concretizzasse nulla, però, perché in fondo prevarrà il buon senso (e il timor di Dio), la risposta della diocesi sta lì a ricordare che un precedente c’è già quindi alla prossima richiesta sarà tutto più facile. E di precedente in precedente, la prassi si confermerà perché il “PROCESSO” DI DEMOLIZIONE DEL CATECHISMO E’ ORMAI AVVIATO E SEMBRA INARRESTABILE. CERTE PICCONATE NON SI DANNO SOLO IN GERMANIA, MA ANCHE NELLA CATTOLICISSIMA ITALIA .”

    https://lanuovabq.it/it/ti-battezzo-femmina-e-ti-cresimo-maschio-torino-svolta-sui-trans

    • enzoliberitutti il 19 Aprile 2022 alle 11:07

    “…la portata dell’attacco fu Pier Paolo Pasolini, cogliendo i segnali dell’inversione. Lasciò scritto un discorso mai pronunciato a causa della sua morte violenta, in cui profetizzava “l’epoca in cui le parole di libertà saranno utilizzate per creare un nuovo potere omologato, creare nuove ingiustizie e un nuovo conformismo. E i suoi chierici saranno chierici di sinistra. “…Si può affermare che l’ambiente ha sostituito la natura. L’uomo-Dio odia la natura: è nata prima di lui e gli sopravvivrà, le sue leggi sono immutabili mentre egli vuole fortissimamente modificarle sino a invertirle.Crede nell’ambiente precisamente perché detesta la natura in quanto stato originario che precede la volontà, la libertà e il desiderio, totem dell’Homo Deus…Per Marcello Veneziani, l’ambiente, il nome di ciò che circonda l’uomo dopo che gli è stato tolto ogni significato trascendente e permanente, è una sorta di inganno per l’occhio…L’onda “bio” sembra travolgere tutto, ma è solo un travestimento della macchina industriale e culturale. Animalismo, veganesimo, ecologismo: mode per ricchi alle prese con la coscienza infelice.La biologia- una scienza umana- ha detronizzato la natura: si parla di genitori “biologici” anziché “naturali” per screditare i legami di sangue, far passare le pratiche più innaturali e trasformare l’uomo in una creatura nuova, un prodotto di laboratorio…Natura è realtà: niente di più distante dal mondo virtuale, dal metaverso, dall’avatar, dall’ologramma, dal cyberspazio. Insomma, la natura è il male. Se c’è un creatore, ha agito malissimo e sta a noi correggere i difetti di fabbricazione…Abbondano le campagne per difendere l’ambiente, ma nessuna si propone di salvare la natura. La ragione è semplice: natura significa una concezione dell’uomo e della vita rispettosa di ciò che è ed è sempre stato, che prende atto della realtà e ad essa conforma principi, valori, modi di vivere. Tutto il contrario delle visioni dominanti, tecnoscientifiche, progressiste e addirittura transumaniste…Gli occidentali del XXI secolo sono così folli da negare le verità “naturali”. Non è vero che siamo uomini o donne, è falso che il potere di dare la vita sia riservato all’esemplare femmina della specie, è falso che i genitori siano due. Tutto ciò è la premessa per la negazione della natura in favore della tecnica…La guerra alla natura ha come obiettivo finale la destituzione della realtà e l’avvento di una virtualità post e transumana imperniata sulla tecnica. L’ambientalismo tende a demonizzare l’uomo. Entrambe le ideologie sottraggono all’uomo la memoria, l’eredità, la civiltà e persino la biologia. Che cosa resterà di un uomo denaturato e di una natura surrogata dalla tecnica, se non il deserto? Guai a chi porta il deserto dentro di sé, ammoniva Nietzsche, annunciatore della fine dell’uomo, conseguenza della…”

    https://www.maurizioblondet.it/ambiente-versus-natura/

    • enzoliberitutti il 20 Aprile 2022 alle 12:42

    “…Netflix rappresenta un terzo del traffico internet negli Stati Uniti ed è presente in ogni Paese del mondo con servizi in 23 lingue, escluso Cina, Russia, Corea del Nord e Siria. Con una presenza così capillare si può ancora sostenere che le piattaforme di streaming siano semplicemente uno strumento per la diffusione di film e serie TV? O forse sarebbe il caso di trattarle diversamente, ovvero come strumenti di manipolazione ideologica e sociale.”

    https://www.byoblu.com/2022/04/20/crisi-netflix-previsto-un-calo-di-2-milioni-di-abbonati/

Rispondi