Pnrr, Meloni: Governo raccolga grido d’allarme costruttori e adatti contratti con PA a oscillazioni costi materie prime

Fratelli d’Italia raccoglie il grido d’allarme dei costruttori italiani sull’aumento, ormai fuori controllo, dei prezzi delle materie prime e chiede al governo un intervento immediato per scongiurare un massacro sociale. Le imprese edili minacciano di chiudere i cantieri finanziati con i fondi del Pnrr: una decisione che avrebbe un impatto devastante sul comparto con la perdita di migliaia di posti di lavoro. Nell’immediato il governo dovrebbe accogliere la richiesta dei costruttori di adattare i contratti con la pubblica amministrazione, per le opere in corso e per quelle non ancora avviate, tenendo conto delle oscillazioni dei costi delle materie prime. L’Esecutivo invece di introdurre nuove tasse, con la revisione del catasto, lavori per mettere in sicurezza un settore strategico per l’Italia.

Condividi

11 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • XMAS il 19 Aprile 2022 alle 20:34

    Cara Giorgia la Germania intelligentemente si è opposta all’embargo sul gas russo poichè manderebbe in crisi profonda l’intero comparto industriale tedesco,
    Mr Sorriso Draghi raccatta gas a dx e sn ed in particolare gas liquido dagli USA senza che poi possa essere rigassificato mancando i rigassificatori.E’ uno degli artefici delle sanzioni alle banche russe data la sua grande esperienza con la Grecia.
    Gigino il bibitaro sta andando in Angola e contrattare altro gass liquido.
    A causa di cio’ Putin si è inca…to maggiormente minacciando che ce la farà pagar cara.
    Imprese e aziende continuano a chiudere a causa dei costi delle materie prime ,il PIL ormai è in profondo rosso ma per Mr Sorriso sembra che siamo in rinascita continua.
    Dulcis in fundo la UE vuole mettere una patrimoniale dello 0,3% sui risparmi e redditi che ogni stato dovrà versare alla Banca Centrale Europea a causa dei danni dovuti alle sanzioni.Si prospettano circa 1500 miliardi di euro di entrate .
    I soldoni del PNRR ,sempre che vengano elargiti ,serviranno in parte per il mantenimento degli ucraini che si stanno riversando nel paese del ben godi a migliaia e chiaramente per gli altrettanti clandestini che si riverseranno nei prox mesi da Tunisia e Libia.
    PD e Letta stanno già godendo per la tassa europea.
    Il popolo bue si becca aumenti e nuove tasse pero’ continua a votare a sn.

    • Mauro il 19 Aprile 2022 alle 21:23

    Il giorno che la maggior parte votera’a destra il mondo potrebbe finalmente cambiare!

    • alfredo il 20 Aprile 2022 alle 09:19

    Migliaia di licenziamenti,prezzi alle stelle
    Ormai stiamo precipitando nel baratro la nostra fine e’ irreversibile un grazie ai signori Mattarella,Draghi,Di Maio,Letta Renzi,ed ai partiti tutti che hanno contribuito alla distruzione/disfacimento del Paese Italia. alfredo

  1. Biden…
    LMAO!!!.
    Biden e’ UN CRIMINALE DI FATTO!!!

  2. LMAO!!!!

  3. LMAO

    https://www.prosecutenow.com/

  4. Tutti i politici italiani sono da pena di morte!!

    • enzoliberitutti il 21 Aprile 2022 alle 17:48

    “…Non a caso sia gli industriali sia i sindacati tedeschi si sono detti contrari a fermare l’importazione del gas russo. Almeno, si è aperto il dibattito: COSA CHE IN ITALIA NON E’ AVVENUTA . Si è aperto il dibattito e, zac!, il Telegraph ha usato il bastone proponendo di attuare sanzioni contro la Germania.Massì, facciamoci ancor più male. Smettiamo di comprare il gas russo e anche i prodotti chimici tedeschi. Stiamo al freddo, al buio e in aggiunta senza materie plastiche, prodotti per l’agricoltura, forniture destinate all’industria automobilistica e all’edilizia nonché senza tutte le analoghe quisquilie e pinzillacchere. E che sarà mai!…CI VUOLE L’ELMETTO, IN QUESTA SITUAZIONE. L’ELMETTO PER COSTRUIRE UNA PACE CHE NON FACCIA MORIRE L’EUROPA E LA SUA ECONOMIA. L’ITALIA NON VUOLE NE’ LA GUERRA, NE’ L’INVIO DI ARMI E GIUDICA INUTILI LE SANZIONI. PREPARIAMOCI: SARA’ LA BATTAGLIA PIU’ IMPORTANTE.”

    https://visionetv.it/frenesia-bellica-europea-spedizioni-punitive-contro-la-germania-e-scholz/

Rispondi