Strage di Bologna, Meloni: Una ferita aperta per tutta la Nazione

La strage alla stazione di Bologna di 42 anni fa rappresenta una ferita aperta per tutta la Nazione. Gli 85 morti e gli oltre 200 feriti meritano giustizia, per questo continueremo a chiederla insieme alla verità. Lo dobbiamo alle famiglie delle vittime e a tutto il popolo italiano.

Condividi

9 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. E’ giusto non dimenticarla MAI. Solo vorrei non fosse usata dalla sinistra per accusare in mala fede, sempre tutta la destra.

    • Franco Cordiale il 3 Agosto 2022 alle 02:15

    PIAZZA FONTANA, LE STRAGI SUI TRENI, LA BOMBA DEL cosiddetto ” anarchico ” Bertoli alla questura di Milano, l’ assassinio impunito dell’ agente Annarumma, 19 novembre 1969, gli omicidi politici cosiddetti di destra e di sinistra, con una sfilza lunga di vittime quali Sergio Ramelli, per citare un semplice ragazzo, il giudice Coco, il magistrato Occorsio, Aldo Moro, a salire nella scala della gerarchia sociale, per giungere al grande massacro di Bologna, con oltre 80 morti, i quali nemmeno sarebbero stati gli ultimi, insieme allo strascico di dolore dei feriti, degli invalidanti, dei familiari in ricerca di una VERITA’ MAI SAPUTA E CERTO NEGATA A NOI TUTTI…
    Sulla politica ufficiale e i suoi bassi livelli di affarismo, clientelismo, cialtroneria, si stende da sempre la ragnatela cupa delle trame del ” DEEP STATE” dei poteri oscuri anti nazionali dei servizi deviati e delle logge massoniche, incistate come parassiti velenosi nei gangli dello Stato.
    I partiti ufficiali le temono, patteggiano con esse, vi lucrano sopra. I poteri forti vi impartiscono ORDINI INDISCUTIBILI. La stampa dei ” giornaloni” tace e…acconsente. Il cittadino comune le subisce, quale MAFIA ONNIPOTENTE ED INVISIBILE.
    Sapendo che siamo un paese a sovranita’ limitata, ad economia e finanza in via di CRESCENTE ESPROPRIAZIONE. NEMMENO I NOSTRI CONFINI POSSIAMO DIFENDERE !!! Con una ” squola” alienata ed alienante !!
    QUALI FORZE POLITICHE E QUALE RISVEGLIO DI UNA COSCIENZA NAZIONAL POPOLARE ci aiuteranno a scorgere luce al fondo del tunnel ???

    • Franco Cordiale il 3 Agosto 2022 alle 02:26

    Mi avete cancellato il commento.
    QUESTA ED ALTRE STRAGI SANGUINARIE CHE DAL 1969 TORMENTANO IL POPOLO ITALIANO, insieme a decenni di strisciante guerra civile, dove ai ragazzi massacrati a sprangate come Ramelli si aggiungono magistrati, giornalisti, agenti e carabinieri, per arrivare a Moro e alla sua scorta, PORTANO DRITTI ALLA ONNIPOTENZA PERVERSA E MALVAGIA DI QUEL ” deep state” che ci ricatta, condiziona, asservisce da sempre nell’ ombra di trame e complotti continui. Ecco le morti ” misteriose” di Mattei ed Olivetti, il massacro di Peteano, la eliminazione dei testimoni scomodi, con la divisa e senza. Vedi Carlo Alberto DELLA Chiesa.
    Domanda. Quale risveglio di COSCIENZA NAZIONAL POPOLARE E QUALI PARTITI che vorranno dargli voce riuscira’ a farci scorgere luce in fondo al tunnel ??

    • Gino Cerutti il 3 Agosto 2022 alle 02:35

    TERZO TENTATIVO DI COMMENTO…CENSURA, PERCHE’ ?
    VOGLIO SOLO DIRE CHE LA LUNGA SFILZA DI STRAGI, MASSACRI, ASSASSINI E SPARIZIONI DI TESTIMONI CHE CI TORMENTANO DAL 1969, LE STAGIONI DEL TERRORISMO ” di destra e di sinistra”, rinviano ALLE TRAME DEI POTERI ” forti” e del DEEP STATE CUI LA PARTITOCRAZIA OBBEDISCE DA SEMPRE, almeno nei suoi SETTORI MARCI , corrotti, deviati e collusi. Solo una coscienza NAZIONAL POPOLARE E PARTITI che DAVVERO LA RAPPRESENTINO, CI FARA’ SCORGERE LUCE IN FONDO AL TUNNEL…

    • Franco Cordiale il 3 Agosto 2022 alle 02:37

    NON SERVONO STERILI COMMEMORAZIONI. SERVE CHE CI LIBERIAMO DAL DEEP STATE CHE CI RICATTA, CONTROLLA, CONDIZIONA DA OLTRE 50 ANNI.

    • Franco Cordiale il 3 Agosto 2022 alle 02:39

    MA i COMMENTI VENGONO CANCELLATI. CHI DISTURBANO ?

    • alfredo denzio il 3 Agosto 2022 alle 10:59

    Se volete la verita sulle stragi da: Enrico Mattei,Aldo Moro,treno italicus,Ustica, Banca dell’agricoltura, Stazione di Bologna ecc chiedetela se avete coraggio agli Usa/Pentagono/Cia adenzio

    • ArnoldBS il 3 Agosto 2022 alle 11:23

    Mettere in chiaro e nominare i mandanti e responsabili dei “Misteri d´Italia”, significherebbe ricostruirle una Patria riconducendola a “Stato di Diritto”: Un lavoro immane, dopo che la Mafia si e´di fatto sostituita allo Stato, facendone “Stato di NON Diritto”, cioè di privilegiati ed intoccabili.

    • Pietro Bellinzona il 3 Agosto 2022 alle 13:21

    Per i comunisti è tutto chiaro: basta che Fioravanti e la Mambro stiano dentro ed i morti non esistono più.

Rispondi