Iran, Meloni: Seguiamo con apprensione notizie che riguardano Alessia Piperno, vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari

Seguiamo con apprensione le notizie che riguardano Alessia Piperno e rivolgiamo tutta la nostra vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari.

Condividi

7 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • valter bomba il 4 Ottobre 2022 alle 12:25

    siamo alle solite. Si va con leggerezza in Paesi dove al momento, sopratutto ,sarebbe meglio evitare di andarci ( per tanti motivi) . Da quelle parti non scherzano e se ti comporti differentemente dai loro usi e costumi , magari contestandoli, ti arrestano come avvenuto! Poi si chiede aiuto alla Farnesina.

    • ANCESCHI GIULIO il 4 Ottobre 2022 alle 18:20

    Post su Instagram della Sig.ra Piperno da Teheran: “Qui invece, la gente è stufa di essere un burattino, ecco perché migliaia di persone stanno scendendo nelle piazze a protestare. Stanno manifestando per la loro libertà (…) In tanti hanno già perso la vita, in tanti non vedranno mai quella libertà per cui hanno rischiato e lottato, ma se un giorno questo sarà un paese libero, è merito di queste persone, di queste ragazze che scendono in piazza e danno fuoco ai loro hijab, e a quegli uomini che stanno combattendo per le loro donne. Ed è per questo che quando scende la notte e l’eco degli spari si emana nella città, Mesan accende la musica ad alto volume, e fa partire quella canzone: Questo è il fiore, del partigiano, morto per la libertà”.
    Incomprensibile che si possa essere così incoscienti da comportarsi così in questi paesi e poi chiedere aiuto a spese di tutta la popolazione italiana. Propongo un’assicurazione personale obbligatoria che copra questi rischi, troppo facile per faciloneria mettere a rischio personale e risorse del paese.

    • Black il 5 Ottobre 2022 alle 04:01

    Sono abituati male….. pensano che tutto il mondo è paese….. e.confondono il paese nostro…..dei quaquaraqua con altri paesi in cui si viene immediatamente puniti se violi le loro leggi.
    P.s. per giorgia…… anche se fuori argomento…… ANNULLA SUBITO OGNI SINGOLA CIRCOLARE O TENTATIVO DI CONTINUO IMBAVAGLIAMENTO CON MASCHERINE DA PARTE DI QUELL INUTILE SPERANZA E CONPANYSI
    E FALLO SUBITO APPENA TI INSEDI.
    Grazie… l eventuale ascolto a questo piccolo mess farà felice milioni di italiani.

    • Sonny il 6 Ottobre 2022 alle 07:58

    Non ho parole per il cinismo e l’ignoranza . Nessuno in quei luoghi vuole quello che accade . E’ un’anomalia , un crimine aberrante che va condannato . E invece si condannano con parole superficiali ,irriflessive e gravi le persone che non c’entrano nulla ( Quali regole ?Queste persone sono senza regole .Sono incivili ) .Ecco cosa fanno gli italiani nelle loro misere vite. E’ la stessa logica di chi giustifica lo stupratore o l’assassino .Ma purtroppo devi essere donna altrimenti non accade . Si lamentano per il fatto che magari 10 euro del loro stipendio possano essere spesi per salvare una persona in un luogo in cui se fossi stato un essere umano semplicemente con una piccola differenza nelle mutande queste cose , già di per sè ai confini della realtà , non sarebbero successe. E allora se ci sono dei pazzi per strada che sparano a vista semplicemente perchè cammini o respiri, ti occupi di risolvere il problema della pazzia nelle strade oppure dici alle persone di chiudersi in casa a vita ? Ma quali regole? Italiani, siete fuori d testa e retrogradi ( purtroppo la rete trabocca di questi commenti e certe cose si vedono solo in Italia ) . E tutto questo semplicemente perchè non è accaduto alla loro zia o sorella (ma magari questi tipi di persone se ne fregano anche di loro ) , quando poteva accadere a chiunque, iracheno, turco, australiano… e gli esseri umani sono tutti uguali . Un pò di coraggio . Spero tanto che Giorgia Meloni non supporti questa Italia ma sia all’altezza del progresso che il mondo e tutte le persone oramai nel 2022 ( forse non tutte ) meritano . Rimandiamo al prossimo millennio in Italia , visto la situazione , un minimo di civiltà o ce la faremo ? No , perchè parlare così nel 2022 non si capisce come possa essere possibile sinceramente , proprio non si capisce . E’ una situazione patologica. Spero che la preistoria si sia estinta , ma a quanto pare le situazioni surreali a volte superano la realtà. Spero che “destra” non significhi ignoranza come molti sostenitori dimostrano ..

    • Franco Cordiale il 17 Ottobre 2022 alle 22:05

    La “rivoluzione globale” promossa dai “valori occidentali”, una volta gettata dove sono le teocrazie islamiche e le sharie, equivale a buttare olio su una padella messa sul fuoco. Queste “promoter” che cosa vogliono e chi presumibilmente le STRUMENTALIZZA, in un contesto di crescenti tensioni internazionali.? Mi pare un film gia’ visto in Ucraina, contro la “TIRANNIDE” del “despota” Putin. Ed anche in Bielorussia.

    • Franco Cordiale il 19 Ottobre 2022 alle 21:50

    RAGAZZI, NON FACCIAMOCI FREGARE. SACROSANTA LA RIBELLIONE CONTRO IL TOTALITARISMO IN NOME DELLA RELIGIONE… Ma il piano globalista e massonico desidera soltanto APOLIDI E SRADICATI, TRITUME MULTI ETNICO E MULTI CULTURALE, che avrà come dio unico IL MERCATO, IL DENARO, LA TECNOLOGIA che ci rende “controllori del mondo” in apparenza, ma in realta’ solo BURATTINI CONTROLLATI da chi pilota e dirige il mercato stesso. Il “nuovo ordine mondiale” colpisce le folle di emarginati, promettendo loro rivoluzioni “arcobaleno” che alla fine sono sempre e soltanto i POVERI a pagare!
    Iraniani, cinesi, ucraini, russi, indiani… Non vogliate essere la tragica caricatura di Woodstock e dell’isola di White, follower del NULLA CHE AVANZA… come si diceva in quel film significativo, La Storia Infinita. Chi se lo ricorda.?

    • Massimo il 31 Ottobre 2022 alle 18:51

    Non c’è prezzo che non pagherei per aiutare la Piperno alla quale non attribuisco colpe solo essersi trovata nel momento sbagliato in un posto sbagliato, come Regeni. La nostra generazione (1943) oltre essere nata sotto le bombe ha vissuto un Europa dove ti chiedevano il passaporto per entrare in Francia o in Austria, dove per andare a fare uno stage all’università di Varsavia nel 68 dovevo avere un visto che garantiva che fossi gradito al regime, visto che mi garantì il rilascio quando mi fermarono a Berlino est perché avevo sbagliato strada senza parlare di quando capitai a Praga occupata dai Russi. Questo ci insegnava a guardarci sempre anche da errori banali e mi è servito quando ho viaggiato anche in paesi islamici dove mia moglie e mia figlia indossavano maniche lunghe, camicie accollate e gonne fini ai piedi. Fortunatamente oggi in Europa non abbiamo più problemi ma purtroppo altrove nel mondo non si è tutti civili. D’altro canto anche in Vaticano fino a poco tempo fa una minigonna o scollature femminili non entravano

Rispondi