Non c’è riduzione del debito senza politiche per la crescita

Continuo a trovarmi in disaccordo con la ricetta più tasse meno spesa del governo Monti, che oggi con le sue parole il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha di fatto illustrato. Non può esserci, infatti, alcuna riduzione del debito pubblico senza crescita economica e pensare di poter mettere ordine nei conti pubblici e abbattere il debito senza una strategia di rilancio dell’economica è un grave errore. Sono fermamente convinta che la strada vincente sia ancora quella indicata dal centrodestra: taglio della spesa pubblica improduttiva, indietreggiamento dello Stato dall’economia, investimento sulle grandi opere e infrastrutture ma soprattutto la liberazione delle energie private della Nazione tramite la riduzione della pressione fiscale e la semplificazione delle procedure burocratiche.

Meloni al Corriere della Sera: «Sì alla consultazione E questo deve valere anche per il Cavaliere»

Leggi tutto

Primarie, Meloni – Cattaneo – Crosetto: «Samorì vuole demolire il Pdl»

«L’avvocato modenese da’ l’impressione di voler demolire il Pdl per ottenere una maggiore visibilità personale. Anche quest’ultimo tentativo di scavare solchi tra Alfano e Berlusconi è l’esempio di un modo di fare politica che non piace a chi la interpreta ancora come vero servizio. Se non crede nel futuro del Pdl se non gli interessa un serio confronto di idee, se pensa di affrontare le primarie come la scalata ad una banca popolare, se la sua strategia è quella di portare ulteriore zizzania, non può pensare di ricevere il benvenuto. Noi stiamo cercando di ricostruire una credibilità per il centro destra in sintonia con Berlusconi, come sempre abbiamo fatto. E come noi lo ha fatto e lo farà Alfano. Sembra quasi che l’avvocato stia giocando con la storia, la dignità, la pazienza di migliaia di persone serie e militanti di questo partito. Non ha il diritto di farlo lui, come non ce l’ha nessun altro. Chiunque si candidi alle primarie deve farlo per portare qualcosa in più, non per distruggere».

Leggi tutto

Pasquini a La Padania: «Basta con un Pdl tutto nani e ballerine»

Leggi tutto