Video social

Fratelli d’Italia è al fianco degli ambulanti che oggi sono scesi in piazza a Roma per dire no alla direttiva Bolkestein. Ieri Renzi ha detto: “Noi stiamo con i mercati rionali, non con i mercati finanziari”. A noi sembra invece che il premier spenda molto tempo in difesa dei mercati finanziari e stia per far chiudere i mercati rionali e regalarli alle multinazionali. Rivolgo un appello a Renzi: scriva all’Europa per chiedere di togliere gli ambulanti dalla direttiva Bolkestein, come hanno fatto altre Nazioni per altri comparti. Nel frattempo tutti i bandi che i Comuni stanno aprendo in questi giorni vanno ritirati.

Pubblicato da Giorgia Meloni su Martedì 29 novembre 2016


Fratelli d’Italia ha votato contro la manovra di Renzi. Il governo parla tanto di “innovazione” e “cambiamento” ma in realtà è un grande nostalgico della Prima Repubblica perché ci presenta una legge di bilancio pagata in deficit e che serve solo a finanziare le innumerevoli marchette elettorali di Renzi in vista del referendum. #iovotono

Pubblicato da Giorgia Meloni su Lunedì 28 novembre 2016


Grazie Roma #TourdellaSovranità #iovotono

Pubblicato da Giorgia Meloni su Domenica 27 novembre 2016


Avete notato che ultimamente Matteo Renzi si è scoperto populista? In consiglio Europeo l’Italia ha votato a favore 148 volte su 148 votazioni ma adesso, arrivati alla campagna elettorale Renzi fa vedere che alza la voce. Ieri gliel’ho detto ma non ha risposto. E non ci ha detto neanche perché la sua riforma non prevede che la Costituzione italiana abbia una valenza superiore rispetto ai trattati internazionali, come ad esempio accade in Germania

Pubblicato da Giorgia Meloni su Giovedì 24 novembre 2016


Ho chiesto direttamente a Matteo Renzi che cosa accadrà il 4 dicembre dopo la vittoria del no al referendum ma ha deciso di non rispondere. E questa non chiarezza, che a mio parere tradisce la volontà di dar vita al quarto governo di fila non scelto dai cittadini, è indicativa di questo governo e di questa riforma che ricalcano esattamente il “renzismo”. Con renzismo intendo un sistema nel quale si ritiene che tutto debba avvenire attraverso giochi di palazzo, inciuci, logiche che nulla hanno a che fare con il consenso della gente e in cui tutto quello che la gente dice non ha alcun valore. L’Italia è una nazione sovrana e per questo dovrebbe essere una nazione nella quale si ascolta il popolo quando il popolo viene chiamato a dire la sua come nel caso di questo referendum. Perché la vera anomalia che vorremmo superare è quella di una Italia nella quale ci sono politici che se ne fregano di quello che dice il popolo italiano e che questa riforma e Renzi con la sua presenza non superano. E che piaccia o no su questo si vota il 4 dicembre perché questo è merito della riforma

Pubblicato da Giorgia Meloni su Giovedì 24 novembre 2016


Ieri a Porta a Porta Bruno Vespa mi ha chiesto di fare un appello al voto sul referendum del 4 dicembre. E dopo aver ascoltato gli esponenti che sostengono il sì dire che questa riforma Renzi è buona ‘perché lo dicono le banche e la Merkel’ ho pensato di semplificare. Il mio appello è stato questo: chi pensa che le banche e Angela Merkel facciano gli interessi degli italiani voti sì il 4 dicembre. Chi pensa invece che dove stanno gli interessi delle banche e della Merkel non ci sono quelli del popolo italiano voti no il 4 dicembre.Io penso che sarà un buongiorno quello nel quale gli italiani si riprenderanno la loro sovranità e si potranno scegliere i propri governi e nel quale non avremo più un Esecutivo delle lobby e della Merkel ma un governo dell’Italia e degli italiani

Pubblicato da Giorgia Meloni su Giovedì 24 novembre 2016


Nel corso del confronto sulla riforma costituzionale a Porta a Porta di ieri sera ho detto a Matteo Renzi che il problema della governabilità in Italia non è dato dalle due Camere ma dall’assenza del vincolo di mandato, ovvero da parlamentari che si fanno eleggere con una coalizione e poi passano dall’altra parte. Se veramente Renzi avesse voluto garantire governabilità come sostiene avrebbe potuto semplicemente abolire il divieto di vincolo di mandato e scrivere nella sua riforma costituzionale che nel rispetto del mandato degli italiani decade chi si fa eleggere con una coalizione ma poi passa con una coalizione diametralmente opposta. Ma ho anche detto a Renzi che capisco che questo non poteva farlo: lui con i voltagabbana ci governa.

Pubblicato da Giorgia Meloni su Giovedì 24 novembre 2016