«

»

Ott 18

Legge di stabilità: vergogna assoluta se salta contributo di solidarietà sulle pensioni d'oro

Apprendiamo dagli organi di stampa che dalla già pessima legge di stabilità targata Pd-PdL sarebbe saltato anche il piccolo contributo di solidarietà previsto sulle pensioni d’oro. Se ciò fosse confermato, ci troveremmo davanti ad una vergogna assoluta. Stupisce la miopia di chi si ostina a difendere questi scandalosi privilegi e non si rende conto che queste anacronistiche aberrazioni saranno spazzate via nonostante lo strenuo tentativo di difenderle da parte di Governo, Parlamento, Consulta, Istituzioni e grand commis di Stato.

Il popolo italiano è già stato troppo paziente con questi improbabili e novelli ‘signorotti’ medievali: ribadiamo per l’ennesima volta la proposta di Fratelli d’Italia di revocare le pensioni d’oro figlie di furbizie normative e non di contributi versati, anche per dare quel segnale di giustizia alle giovani generazioni che per stessa ammissione del ministro Giovannini non avranno mai una pensione dignitosa. E se la Corte Costituzionale si ostinerà a dichiarare incostituzionale questa battaglia di civiltà, provvederemo a modificare al più presto anche la Costituzione.

Condividi

7 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Carlo Pellegrini

    Ma dopo avere letto a un tipo come Amato, giudice costituzionale, di che cosa ci vogliamo meravigliare quello difenderà sempre propri interessi. No è assurdo non pensarla in questo modo quindi dobbiamo prima abolire la corte costituzionale come organismo composto da privilegiati e poi pian piano pensare a cambiare le cose in favore dei meno abbienti.

  2. Nino susca

    Perfettamente d’accordo. I giudici costutuzionali sono in conflitto di interessi

  3. Francesco Rugiero

    E’ vero siamo stati già troppo pazienti! E se consideriamo che c’è chi per far bastare i quattro soldi che prende è costretto ad andare all’estero viene da dire che è una vergogna!! La condizione a cui siamo arrivati tutti è una vergogna!! L’intero sistema politico diventato troppo costoso ed oneroso per i contribuenti è una vergogna!! L’assoluta mancanza di affetto ed attaccamento alla nostra Nazione che si evince dallo stato attuale delle cose è una vegogna!! Vai avanti Giorgia e togliamoci di torno interamente questa inefficiente classe politica che continua a dare cattiva mostra di se.

  4. Francesco Rugiero

    E’ vero siamo stati già troppo pazienti!

  5. giuseppe

    Giorgia, non mollare su questo tema, tutta l’Italia è con te!!

  6. Pierluigi Sandon

    Carissima On.le Giorgia Meloni,
    non sono mai stato di destra ne ho mai votato per AN, ma devo convenire che la Sua battaglia va assolutamente e decisamente portata avanti.
    Io non mi lagno della mia pensione che è decorosa anche se non certamente da considerarsi d’oro, ma anch’io ritengo che 5.000 euro al mese (lorde o nette?) siano, specie se nette, più che proporzionate alle necessità quotidiane di un pensionato che ha il solo obiettivo di vivere dignitosamente, in salute e ancora a lungo.
    Pierluigi.
    Ps) Si può avere il testo della Sua proposta di legge in merito?

  7. ugo

    on. meloni le sue battaglie sembrano dare un po’ di fiducia in questo mondo reso squallido da una politica di interessi personalissimi.in tv tutti hanno la ricetta giusta, pd pdl scelta civica e grillini compresi poi quando si devono tagliare i finanziamenti ai partiti ,le pensioni d’ oro ,le province ,il nr dei parlamentari nessuno si fa promotore di questa battaglia perché a noi sempre piu’ tasse e loro sempre piu’ privilegi. ma tutto questo quando finisce???? addirittura noi non possiamo comprare nemmeno una siringa e poi sento che voi parlamentari avete una clinica tutta attrezzata GRATIS PER VOI E PER I VOSTRI CONVIVENTI .DEVE FINIRE

Rispondi