Carceri, con FdI al Governo tornerà certezza della pena

La giustizia italiana per troppi anni si è adeguata alla capacità delle carceri. Invece di aumentarne la capienza si è preferito depenalizzare i reati: questo è il motivo per cui in Italia non c’è più la certezza della pena.

La pacchia per i criminali sta per finire: dal 4 marzo con Fratelli d’Italia al governo tornerà la certezza della pena e la sicurezza degli italiani sarà al centro dell’azione dello Stato.

Condividi

3 commenti

    • Crocetti Riccardo il 24 Gennaio 2018 alle 09:16

    Quando il centrodestra sarà di nuovo al potere, si potrà avere la soddisfazione di vedere approvata al più presto una rigida legge che preveda l’incriminazione automatica per quei magistrati che , liberando la feccia, causino delitti che non sarebbero mai avvenuti, se la feccia invece fosse stata giustamente condannata e sbattuta al fresco?

    • Crocetti Riccardo il 24 Gennaio 2018 alle 19:59

    Come l’aggressore che oggi ha preso a sprangate in testa per strada dei passanti ,rigorosamente “di razza bianca”, come avvenne con Kabobo e altri.
    ‘Sti immigrati superazzisti antibianchi, saranno pure pazzi ,ma non sono di certo scemi quando c’è da essere selettivi e dare addosso all’uomo “di razza bianca”.
    Se la suddetta legge sulla responsabiltià civile e penale dei magistrati fosse già in vigore, chi di dovere passerebbe già il meritatissimo mare di guai!

    • Sergio il 24 Gennaio 2018 alle 23:22

    Si, ma anche carceri più umane, che le nostre sono la negazione dell’umanità nella misura in cui obbligano alla convivenza con spazi di 2 x 3 metri per 3 detenuti ed uno deve stare permanentemente sdraiato a letto per non pestare i piedi agli altri 2.

Rispondi