Ott 14

FdI lavora per rilanciare lavoro, commercio e turismo e mettere autonomia a disposizione del territorio

 

 
Pensiamo che sia arrivato il momento che il Trentino possa davvero rappresentare un modello per l’Italia intera. Questo significa mettere l’autonomia a disposizione del territorio e non a disposizione degli amici degli amici, come ha fatto in questi anni chi governava. Il lavoro di Fratelli d’Italia è un lavoro fatto per liberare gli artigiani, i commercianti, gli agricoltori, il turismo e le tante risorse inespresse finora per colpa dell’amministrazione di centrosinistra
Condividi

2 comments

    • Pino 007 on 15 Ottobre 2018 at 05:26
    • Rispondi

    Giorgia , un’ottima iniziativa, anche se il trentino si vende quasi da solo, pero’ non tralascerei altre zone dell’Italia che necessitano di altrettanta promozione. Menziono a caso la Valle dei templi in Sicilia e altri posti d’interesse turistico.

    • Franco Cordiale on 18 Ottobre 2018 at 10:05
    • Rispondi

    Ci sono regioni che “si vendono da sole” come scrive il lettore precedente; verissimo. Altre che si “ricostruiscono da sole”, come il Friuli dopo il sisma del 1976. Altre ancora che non si ricostruiscono affatto da sole, se mai si ricostruiscono e quando: vedi Sicilia nel Belice e Campania, Puglie, Marche, etc. Sopra tutto, vige un apparato di leggi in tutto simili alle “GRIDA” spagnole di manzoniana memoria e uno stuolo di burocrati i quali tengono in pugno i cittadini. Ne so personalmente qualcosa, essendo in ballo da DIECI ANNI per un esproprio che mi riguarda, dovuto ad opera di pubblica utilità: vedi Autostrada Pedemontana Lombarda. Potrei scriverci sopra un libro, se ne avessi l’occasione ! Sopra i BUROCRATI ( e posso perfino capire l’odio dei 5 stelle contro di essi!) e le leggi-pateracchio, le leggi-guazzabuglio, le leggi-ginepraio, dove il capoverso 43 bis nega quanto affermato la pagina prima (il meccanismo delle LEGGI ITALIANE é veramente INFERNALE !!!), ci sono i PARTITI e le CASTE dominanti, giustamente percepite dalla gente comune come il PEGGIOR NEMICO sia dello sviluppo, sia della stessa serenità quotidiana. La vicenda di quel povero disgraziato con oltre quattro milioni di CREDITO verso lo STATO, mai riscossi, cui in compenso é stata pignorata la casa per via dei pagamenti cui non poteva ovviamente provvedere, é il manifesto drammatico dell’Italia amministrativa. Non so quali possibilità abbia la Destra di Giorgia Meloni. Ma credo che ormai sia davvero l’ultima carta che possiamo giocare, una volta riscontrati definitivamente la VIGLIACCHERIA e il TRADIMENTO di tutta l’area catto-comunista, per la quale i CITTADINI ITALIANI vengono sempre dopo tutti gli altri. Ho torto ?

Rispondi