fbpx

Ott 15

Giorgetti, la destra è stata sdoganata da Almirante, non da Berlusconi o da Salvini

Sono 30 anni che qualcuno ci sdogana. Prima ci aveva sdoganato Berlusconi, poi ci ha sdoganato Salvini. Io dico che la destra l’ha sdoganata Giorgio Almirante e dico che la destra l’hanno sdoganata quelli di destra. La destra l’hanno sdoganata quelli che ci hanno creduto, quelli che hanno combattuto, quelli che sono di destra oggi e che erano di destra 30 anni fa. E lo dico con amicizia e rispetto verso Giancarlo Giorgetti ma questa cosa che ci deve sempre sdoganare qualcuno: ecco è un lavoro che abbiamo già fatto, grazie.

Condividi

2 comments

    • AUGUSTO FONTANA on 16 Ott 2018 at 04:09
    • Rispondi

    Nuovo atto di arroganza di madame cocomeri molto-aspirante-novella-ducetta-senza-testicoli, che per l’ennesina volta si erge a titolare monopolista di una preseunta “destra conservatrice” che a suo dire rappresenta in esclusiva solo lei e il suo partitino in liquidazione fratelliano-a.sorelliano ex-anale prezzolato rinnegatore e coassassino della fiamma tricolore almirantiana (rivoluzionaria).
    La destra rivoluzionaria non l’ha “sdoganata” Almirante come vuole farci credere, perchè lui l’ha fondata ex-novo con Romualdi perchè essa rimanesse incontaminata fuori dalla partitocrazia resistenziale mafiosa e assassina, e i fondatori missini e l’intera classe dirigente missina l’hanno difesa con le unghie e coi denti, subendo certuni anche il carcere e infinite persecuzioni giudiziarie per presunta “apologia di fascismo” da un regime che nessuno processava mai per “apologia di reato, clientelismo, voto di scambio, stragi mafiose e strategia della tensione, finanziamento pubblico illecito, falsi appalti, indebitamento colossale dello stato, ecc. ecc.”
    Lo psico-naso arcorizzato non ha sdoganato la destra missina rivoluzionaria, semplicemente perchè egli ha fatto di tutto perchè nel momento che essa era autonoma e vinceva a Roma e Napoli col 46% e in altre parti d’Italia, nel 1994 ha persuaso il Fini-to e le sue comari a spegnere/assassinare quella fiamma tricolore missina rivoluzionaria per dar vita all’aborto prezzolato rinnegatore e assassino che fu An; un carrozzone partitocratico conservatore falso-democratico e antifascista e stampella del forzismo berlusconiano che nel giro di 14 anni fu fagocitato dallo psico-naso arcorizzato che ereditò ipso facto i miliardi di euro del valore immobiliare e mobiliare missino oltrechè il suo intero finanziamento pubblico statale.
    Per cercare di salvare la credibiltà alcuni colonnelli anali nel 2012 fondarono il paritito dei fratelli senza le sorelle: una sorta in chiave revival riverniciata di An, con qualche ex-democristiano e ex-socialista in meno ma con quasi tutta la vecchia dirigenza anale, che scevro di identità e ideologia, cercò inevitabilmente di scimmiotare il lepenismo e il leghismo, col risultato che l’elettorato vero di destra non li voterà più perchè non soltanto non contano e non conteranno mai nulla, ma anche perchè consapevole dell’inaffidabilità del loro “salto della quaglia” conservatore, rinnegatore e prezzolato dopo l’assassinio missino.

    • emanuel on 16 Ott 2018 at 18:41
    • Rispondi

    PER IL COMMENTO DI A.FONTANA: …IO COMUNQUE STO CON GIORGIA, Perché MORALMENTE STA CON QUELLA FIGURA UNICA CHE HA NOME ALMIRANTE.

Rispondi