fbpx

Mag 12

Ho incontrato Di Maio su sua richiesta, in governo giallo-verde non ci sarà tricolore

 
Ho ricevuto oggi, su sua richiesta, Luigi di Maio. Nel corso dell’incontro cordiale durato quasi un’ora e mezza Luigi di Maio ha chiesto il sostegno di Fratelli d’Italia ad una premiership sua o di un altro esponente del M5S in cambio di un via libera a un nostro ingresso nel governo. Ho ribadito al leader pentastellato che FdI – che non ha avanzato alcuna richiesta di ingresso nel nuovo esecutivo – non potrebbe mai far parte di un governo a guida grillina e che anzi abbiamo vincolato ogni nostra decisione proprio a una premiership rispettosa degli italiani che ci hanno votato. La risposta che ho ricevuto è che in questo caso lui avrebbe posto un veto sulla nostra presenza perché saremmo una forza “troppo di destra”. Non so come si ponga Matteo Salvini rispetto a una posizione di questo tipo, ma sono contenta di aver contribuito a fare chiarezza. Evidentemente in quello che tutti già chiamano governo giallo verde non ci sarà il tricolore.
 

Condividi

13 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Giovanni on 12 Maggio 2018 at 11:15
    • Rispondi

    Questi incontri andavano fatti prima e vedere se era fattibile un accordo con loro oppure no, qui è più di un mese che siamo senza governo.

    • Ewa Wojcikowska on 12 Maggio 2018 at 11:59
    • Rispondi

    Giorgia e Luigi = una bella copia

      • Ewa Wojcikowska on 12 Maggio 2018 at 12:23
      • Rispondi

      ovviamente politicamente parlando

    • Battaglia franco on 12 Maggio 2018 at 13:32
    • Rispondi

    Non dobbiamo mollare se andiamo al voto dimaio perde alla grande e lui lo sa si deve imporgli la nostra linea o al voto subito

    • Ivano Gedda on 12 Maggio 2018 at 14:34
    • Rispondi

    Che Fratelli d’Italia sia una forza “troppo di destra” è da prendere come un complimento, e fa capire che un governo Lega 5stelle è un salto nel buio per il povero Salvini. I cinque stelle sono inaffidabili e, come le esperienze romana e torinese dimostrano, pendono chiaramente dalla parte opposta a quella di una vera profonda rinascita sovranista. Brava e saggia Meloni.

    • Franco Cordiale on 12 Maggio 2018 at 18:56
    • Rispondi

    L’ho già scritto e lo ripeto. La forza di un partito non risiede nel NUMERO dei VOTI presi, ma nella sua IDENTITA’ e nella COERENZA ad essa. Se un Di Maio vi dice “troppo di destra”, che cosa intende? Che siete “troppo” contro questa Unione Europea che ci toglie pezzi su pezzi di sovranità nazionale, avendoci già tolto quella monetaria ? Che siete “troppo” contro l’immigrazione clandestina ? Che siete “troppo” scettici su quei soldi a pioggia (e dove li pigliamo?) chiamati “reddito di cittadinanza” ? Che siete “troppo” a favore di misure vere di contrasto dell’abusivismo e della criminalità variamente mafiosa? Che siete “troppo” a favore delle imprese italiane, generatrici di vera occupazione e non di PARASSITISMO SOCIALE ? Che siete “troppo” poco ostili a Berlusconi, tanto più che i giudici l’hanno riabilitato ? Che siete “troppo” poco inclini alla “buona scuola” del PD, che invece i capi 5 stelle approvano, non foss’altro perché ha loro consentito quel “pezzo di carta” , diploma o laurea, che in altri tempi avrebbero probabilmente visto col binocolo? Dietro il “TROPPO” di Di Maio vi é tutta l’INCONSISTENZA di questo movimento e riterrei una catastrofe se la LEGA non riuscisse a condurlo secondo il proprio obiettivo. Ma la domanda é questa: potrebbe mai riuscirci ?

    • vito on 12 Maggio 2018 at 19:00
    • Rispondi

    Che Fratelli d’Italia sia una forza “troppo di destra” è da prendere come un complimento. Un governo con 5stelle non è un governo idoneo per gli italiani. I cinque stelle sono inaffidabili, incapaci e non sanno neppure da che parte stanno girati. Le esperienze di Roma e Torino lo stanno dimostrando, pendono chiaramente dalla parte opposta a quella di una vera profonda rinascita sovranista e dei patrioti. Brava e saggia Giorgia Meloni.

    • Anna on 12 Maggio 2018 at 19:09
    • Rispondi

    La coerenza prima di tutto. Se hai un’idea la porti avanti fino all’ultimo, poltrone o non poltrone ed è questo che apprezzo di te.

  1. Sesta domenica di Pasqua: The Blind Man. Tono cinque.

    Santo apostolo Giacomo, il fratello di San Giovanni il Teologo (44).
    Scopertura delle reliquie (1558) di San Niceto, vescovo di Novgorod (1108).
    Sant’Ignazio (Brianchaninov), vescovo del Caucaso e Stavropol (1867).
    San Donato, vescovo dell’Euroe in Epiro (387).
    Scoperta delle reliquie di Geromartire Basilio, vescovo di Amasea (322).
    Martire Massimo di Efeso.
    New Martyr Argyra of Prussa (1725).
    Venerabile Clemente l’innnagono, abate dello Studione (IX sec.).
    Icona del Santissimo Theotokos “Della Passione”.
    Traduzione delle reliquie del Venerabile Sabbas, abate del monastero di Zvenigorod.
    St. Erconwald, vescovo di Londra (693) (celtico e britannico).
    Martiri Eutropio ed Estelle di Santa (3 ° secolo) (Gallia).
    Sts. Quintiano e Attico (greco).

    • Franco Cordiale on 13 Maggio 2018 at 20:08
    • Rispondi

    Domanda: ma che caspita vuole, questo strano tipo che spara citazioni ? Lo sapete voi ?

  2. Dio benedica Giorgia Meloni. A nome della Chiesa ortodossa russa a San Pietroburgo, in Russia, offriamo queste preghiere per la sua famiglia.

    Cristo è risorto dai morti, calpestando la morte con la morte, e su quelli nelle tombe che concedono la vita.

    • Daniele on 15 Maggio 2018 at 12:50
    • Rispondi

    Brava Giorgia Meloni! Abbiamo votato il programma del centrodestra, non un miscuglio tra quello del centrodestra e quello dei 5 stelle. Non vogliamo compromessi, non vogliamo accordi al ribasso, non vogliamo inciuci. Abbiamo votato Fratelli d’Italia perché è un partito coerente e vogliamo che rimanga tale. Nessun sostegno ai 5 stelle, inaffidabili e camaleontici, pronti a cambiare programma a seconda delle convenienze. Su temi come immigrazione e legittima difesa non si tratta. Avanti così!

    • Adolfo Sandri Poli on 15 Maggio 2018 at 17:36
    • Rispondi

    Brava Onorevole Giorgia Meloni, Lei è la persona che più rappresenta il Centro-Destra e a dispetto di ciò che dice Di Maio ha una gestione della politica saggia ed equilibrata!

Rispondi