Commercio, scontrino elettronico è nuova follia, elezioni regionali occasione per spallata a Governo di nemici giurati piccoli imprenditori

Non bastavano la fattura elettronica, i nuovi limiti al denaro contante e lo ‘Stato spione’ che monitora ogni tuo singolo movimento: gli ultimi due Governi ci hanno regalato quest’altra follia dello scontrino elettronico. Con la scusa della lotta all’evasione fiscale stanno facendo morire di burocrazia e tasse tutti i negozi, ci sono piccoli Comuni non serviti da una decente connessione internet dove è impossibile adeguarsi alle nuove normative. Già, perché lo Stato per controllarti meglio ti obbliga a comprare con i tuoi soldi l’attrezzatura e la connessione per trasmettere dati. Le elezioni in Calabria e in Emilia-Romagna del prossimo 26 gennaio saranno la giusta occasione per dare una spallata a questo Governo di nemici giurati dei piccoli imprenditori.

Condividi

4 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Attilio il 9 Gennaio 2020 alle 15:50

    Condivido pienamente. Purtroppo an ora oggi assistiamo ad uno scempio. Litalua sta scendendo nel baratro. O. Orre una presa di cos Enza forte e reale senza ne se e ne ma.

  1. Il Nuovo Ordine Mondiale con la scusa di voler combattere l’evasione delle tasse, vogliono eliminare il denaro contante per tiranneggiare meglio il mondo. In questo modo saranno i padroni del denaro dei cittadini di tutto il mondo. Il denaro elettronico è più facile da controllare con i computer e meno costoso per i banchieri gangster Mondialisti. Basterà un clik su di una tastiera per mettere o cancellare qualsiasi conto bancario nel mondo.

    • Franco Cordiale il 11 Gennaio 2020 alle 06:19

    SINISTRA E VATICANO, SONO SUPPORTATI DAI CIARLATANI E DAGLI IMPOSTORI…MA UN POPOLO VERO FATTO DI CITTADINI, DI LAVORATORI, DI CRISTIANI NON CI STA ALLA VOSTRA TRUFFA FINTO UMANITARIA, CHE MASCHERA SPORCHI GIOCHI DELLA MATRIX GLOBALISTA, IMPOSTACI DALLA GRANDE FINANZA MASSONICA. SERVE ORMAI UN NUOVO RISORGIMENTO DEI POPOLI ITALIANI ED EUROPEI. SERVE LA CHIAMATA A RACCOLTA DEI CITTADINI !

    • Franco Cordiale il 12 Gennaio 2020 alle 06:23

    Espropriazione economica a suon di burocrazia e di tasse: e’ il modo per farti chiudere bottega, dato che nessuno, specie se non ha le spalle coperte, potrebbe sopravvivere lavorando in perdita. E’ una prassi decisa in alto loco, PD E CINQUE STALLE del governicchio travicello che li associa, la applicano pedissequamente, obbedendo al GRANDE PADRONATO DELLE BANCHE, INTERESSATE AD AVERE MONOPOLIO ASSOLUTO DEL DENARO, al punto da volerne quasi impedire il possesso materiale al singolo cittadino, produttore e consumatore. Si colpisce la capacita’ dei piccoli produttori e commercianti di capitalizzare e di investire.Ma vale anche per consolidati gestori di impresa, ad esempio alberghiera. Qualche anno fa’ , un affermato proprietario di hotel in quel di Viserba (Rimini), mi confidava di non riuscire ormai a metter via se non le…briciole del suo fatturato, erodendo via via il capitale che invece aveva accumulato fino ai primi anni duemila…quando con la moneta unica
    …la musica comincio’ a cambiare ! MA TRANQUILLI. LE SARDINE TROVERANNO LA SOLUZIONE, VERO ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.