Coronavirus, Governo chiarisca su voucher baby sitter per artigiani e commercianti (video)

Il Governo chiarisca immediatamente che anche artigiani e commercianti hanno diritto al voucher baby sitter di 600 euro. Su questo aspetto, infatti, l’articolo 23 del decreto è tutt’altro che chiaro. Il Governo dica subito all’Inps di emanare una circolare interpretativa e fare chiarezza per evitare una inaccettabile discriminazione.

 

Condividi

6 commenti

Scrivi un commento

    • Patrizia on 18 Marzo 2020 at 19:13
    • Rispondi

    Il governo che troppo spesso vive fuori dalla realtà, deve supporre che artigiani e commercianti abbiano risorse economiche nascoste in qualche paradiso fiscale (inferno sarebbe termine più appropriato data la tassazione vigente nel ns Paese)…

    • Giuseppe on 18 Marzo 2020 at 19:16
    • Rispondi

    LA NOTORIA POCA CHIAREZZA DI QUESTO SGOVERNO DI INCAPACI E INETTI, GENERA APPOSTA CONFUSIONE PER FREGARE I CITTADINI. È MAI POSSIBILE CHE OGNI LEGGE SIA SEMPRE DA INTERPRETARE? NON È UN PEZZO MUSICALE DOVE OCCORRE METTERE ARTE INTERPRETATIVA. SONO PAROLE CHE DEVONO ESSERE CHIARE!!! SIAMO IN MANO A SCRIBI, AVVOCATICCHI E AZZECCAGARBUGLI ATTI A GENERARE CONFUSIONE. BASTAAAAAAAA!!!!!!

    • Marco Giacinto on 18 Marzo 2020 at 21:43
    • Rispondi

    Ma no, scherziamo, equiparare questi evasori fiscali ai lavoratori dipendenti! Non sia mai. Negozi chiusi: ben gli sta, per tutti gli scontrini che non hanno battuto, arricchendosi in maniera scandalosa. Hanno tutti conti cifrati alle Cayman o in Lussemburgo, lo sanno tutti. E la GdF fa bene ad accanirsi su di loro invece che sulle banche, che meritano gli aiuti di Stato ogni volta che esagerano a fare prestiti senza ritorno agli amici..
    .

    • Pino 007 on 19 Marzo 2020 at 04:22
    • Rispondi

    Cayman – Bahamas islands e altri paradisi fiscali non sono solo appannaggio di qualche negoziante che ci ha visto lungo e si e’ preoccupato per il domani, ma cosa ne dite di prodi , tanto per fare un nome, e tutti gli altri che hanno approfittato della poltrona per autoforaggiarsi un discreto gruzzolo in una di queste isole? Scommettiamo, se potessimo andare ed elezioni e la destra le vincesse, vedremmo centinaia di parlamentari lasciare l’Italia per trasferirsi in uno di questi paradisi fiscali per godersi il maltolto.
    E’ solo una ipotesi.

    • Jaupaj artimond on 19 Marzo 2020 at 07:59
    • Rispondi

    Buongiorno, da padre di famiglia chiedo un info, per chi come me ha un contratto a chiamata e un finanziamento in corso questo governo di infami non ci pensa proprio. Ieri ho contattato il segretario CGIL ( va) sig Livio Muratore per chiedere info e la risposta era Per la vostra categoria non e previsto niente e per quanto riguarda al finanziamento agos dice no perché il governo parla solo di mutui prima casa.

    • Patrizia on 19 Marzo 2020 at 08:15
    • Rispondi

    Ipotesi credibile e realista…

Rispondi