Ho chiamato brigadiere, solidarietà incondizionata di FdI a forze dell’ordine

 
Questa mattina ho chiamato il brigadiere picchiato selvaggiamente ieri a Piacenza da un branco di vigliacchi dei centri sociali col volto coperto. Gli ho espresso l’incondizionata solidarietà di Fratelli d’Italia e ho ribadito il nostro appoggio verso chi serve questa nazione con coraggio e amore nonostante stipendi inadeguati e istituzioni incapaci.
Quando arriveremo al governo la nostra priorità assoluta sarà restituire dignità ai nostri uomini e le nostre donne in divisa. Siamo con le forze dell’ordine senza se e senza ma. Spiace che anche in questa occasione sono stata la prima tra politici e i rappresentanti delle istituzioni a ritenere di dovergli fare una telefonata di solidarietà.
Condividi

2 commenti

    • Crocetti Riccardo il 11 Febbraio 2018 alle 20:14

    E’ possibile identificare gli autori dell’aggressione e processarli?

    • Franco Cordiale il 11 Febbraio 2018 alle 23:10

    Immaginiamo se ad essere picchiato fosse stato uno dei “gentiluomini” dei “centri sociali” ! Immaginiamo se fosse stato, metti, straniero, clandestino, di colore…Un coro di “polizia fascista, nazista” e cortei di protesta con piena autorizzazione a sputazzare ed insultare polizia e Carabinieri.

Rispondi