fbpx

Apr 01

In Italia che vogliamo, pene severe per chi aggredisce forze dell’ordine ed espulsione clandestini

Continuano le aggressioni alle nostre Forze dell’Ordine: ieri a Milano due clandestini spacciatori hanno lanciato bottiglie contro i poliziotti, oggi a Roma un pachistano ha inveito con calci e pugni contro due agenti della Polizia di Stato durante un controllo. Nell’Italia che vogliamo chi aggredisce le Forze dell’Ordine sconta pene severe e i clandestini vengono tutti rimpatriati.

Condividi

8 comments

Vai al modulo dei commenti

    • francesco clausi on 1 Aprile 2018 at 19:01
    • Rispondi

    suggerirei che gliimmigrati che commettono reati senza se e senza ma siano condannati da un ntribunale italiano e vadano a scontare le eventuali pene nelle carceri dei loro paesi. ovviamente gli eventuali processi per gli eventuali reati vanno esperiti immediatamente bisogna anche regolarizzare le leggi il nostro codice è troppo permissivo ed anche abbastanza poco serio

    • antonio velotto on 1 Aprile 2018 at 19:23
    • Rispondi

    questa è la volontà degli italiano che Vi hanno votato.E’ LA PRIORITA’ ASSOLUTA!

    • Crocetti Riccardo on 1 Aprile 2018 at 20:54
    • Rispondi

    Sono perfettamente d’accordo con la proposta di Fd’I.

    • Ivano Gedda on 1 Aprile 2018 at 21:03
    • Rispondi

    Sacrosanta la posizione della Meloni. Tutela e rispetto delle forze dell’ordine è nell’interesse dei cittadini; questa dovrebbe essere, prima ancora di una norma giuridica, una a questione di Civiltà in uno stato civile.

    • Pino on 2 Aprile 2018 at 02:11
    • Rispondi

    Date piu’ potere alla polizia di stato e ai carabinieri. No fateli lavorare inutilmente per poi rivedere i criminali fuori dopo un giorno. Limitate il loro lavoro burocratico. Piu’ effettivi in strada e meno dietro le scrivanie per soddisfare la bonta’ giudiziale.

    • Franco Cordiale on 2 Aprile 2018 at 10:39
    • Rispondi

    E’ noto il TAM TAM di alcuni delinquenti dell’est…venite a delinquere in Italia…dopo 24 ore ti rimettono in libertà! Italia: il Bel Paese delle importazioni dall’estero. Mentre questi quattro pirla e rimbambiti dell’ex governo di centro-sinistra, se ne stanno lì, ancora stravaccati sulle loro poltrone. Non ce ne libereremo mai, mai, mai…?

    • Franco Cordiale on 2 Aprile 2018 at 18:18
    • Rispondi

    Ultime news. L’ ONU ha deliberato che 16.000 palestinesi che Israele vorrebbe rimandare nei paesi di provenienza (si dicono palestinesi, ma molti provengono da aree diverse del medio oriente e dell’Africa), vengano invece ACCOLTI IN EUROPA…cioé praticamente in Italia. Gente sicuramente esperta in fatto di scontri, guerriglie e anche terrorismo. Li vogliamo “accogliere”, come l’ONU ci impone ? Che ve ne pare ?

    • Franco Cordiale on 3 Aprile 2018 at 12:54
    • Rispondi

    Ritorno a parlare del PALAZZONE di 17 piani OCCUPATO ABUSIVAMENTE vicino a RECANATI. Lo si vede dalla A 14, tra l’autostrada e il mare. Se ne parla perché stanno venendo allo scoperto delitti e seppellimenti li vicino. Una adolescente di colore ed altri ancora. Che la terra di Leopardi sia divenuta discarica del peggio, con delitti che nessuna autorità conosce né tantomeno reprime, é segno di un DEGRADO PAUROSO che anni ed anni di governicchi collusi, boldrinescamente piagnucolosi in tema di immigrazione, pavidi e vigliacchi in verità, ci hanno regalato. Probabilmente la MAFIA NIGERIANA vi spadroneggia, terrorizzando ed ammazzando le giovanissime prostitute importate dall’Africa, secondo collaudatissimo copione. Chiedo a Giorgia Meloni un intervento specifico su questo abuso continuo, in quel di Recanati. Si cominci a sollevare una mattonella, sul marciume sottostante! Saranno gli IMMIGRATI REGOLARI ed ONESTI i PRIMI A RINGRAZIARCI !!! Onorevole Meloni: cominciate a restituire agli italiani questo piccolo frammento di Italia. Grazie

Rispondi