fbpx

Apr 04

Io sto con Mario Cattaneo, da FdI proposta di legge per tutelare persone oneste

Chiesto il rinvio a giudizio per Mario Cattaneo, l’oste di Casaletto Lodigiano che uccise uno dei quattro ladri che si erano introdotti illegalmente nel suo locale. Anche per lui Fratelli d’Italia ha depositato, nel giorno in cui si è insediato il nuovo Parlamento, una proposta di legge per affermare un principio chiaro: la difesa è sempre legittima. Vogliamo rafforzare la tutela delle persone oneste, che sono state costrette dalle circostanze a reagire legittimamente. E se entri nella mia proprietà per rubare, nella migliore delle ipotesi, io devo potermi difendere.

 

Condividi

10 comments

Vai al modulo dei commenti

    • francesco clausi on 4 Aprile 2018 at 10:49
    • Rispondi

    questo processo dimostra come il nostro codice è un libro di barzellette ed i nostri giudici sono malati di protagonismo viva la malagiustizia

    • Ewa Wojcikowska on 4 Aprile 2018 at 11:20
    • Rispondi

    … oltre le leggi … esiste ancora buon senso dei giudici che le applica per rispettare tutta la popolazione ONESTA non solo quella disonesta ???

    • Ewa Wojcikowska on 4 Aprile 2018 at 11:22
    • Rispondi

    applicano … scusate l’errore

    • antonio velotto on 4 Aprile 2018 at 16:55
    • Rispondi

    è importante e diventa un deterrente per i banditi.

    • Franco Cordiale on 4 Aprile 2018 at 17:24
    • Rispondi

    Giustizia alla rovescia…scuola alla rovescia… società alla rovescia…famiglia alla rovescia… Imperversa come una vera malattia mentale e deformazione psicologica nella visione della realtà, la santificazione perdonista di chiunque rechi offesa ed ingiuria sia fisica, sia morale al prossimo. I carnefici diventano “povere vittime incomprese” ed anche quattro canaglie che hanno stuprato una bambina si rimandano libere dopo poco tempo, perché, volete saperlo ? “Hanno compreso la gravità di quanto commesso!” Hanno compreso, capite ? Bisogna lavorare alla radice su un GUASTO MORALE PROFONDO e quando spiego che la scuola di massa é in mano per lo più a dirigenti imbelli, codardi, che a volte paiono perfino beoti nella loro incoscienza e disattenzione a ciò che capita intorno a loro, complici di questo generale andazzo di DE-RESPONSABILIZZAZIONE…bisogna credermi. Perché siamo in moltissimi a constatarlo, ormai.

    • Ivano Gedda on 4 Aprile 2018 at 21:02
    • Rispondi

    In Italia la vita sta diventando un carcere a cielo aperto per le persone oneste, non tutelate e prese in giro da leggi assurde. È la filosofia buonista che va rivoltata, perché il debole e l’onesto sono i primi a subirla.

    • Crocetti Riccardo on 4 Aprile 2018 at 22:44
    • Rispondi

    La cosiddetta “democrazia” dovrebbe essere perfezionata nel modo seguente: su tutti i problemi giuridici di fondamentale importanza, come quello della legittima difesa, l’opinione personale non dev’essere segreta, ma di pubblico dominio. Tutti dovrebbero sapere chi è a favore e chi è contro un particolare provvedimento legislativo. Poi , coloro che vogliono abolire e QUINDI MIGLIORARE leggi mostruose, come quella sulla legittima difesa (dei delinquenti) italiana, possono e devono fare qualcosa per introdurre finalmente una legge razionale, giusta e sensata.La nuova legge però DEVE ESSERE DIVISA IN DUE PARTI: per gli uomini di buona volontà, cioè per quelli che si difendono e sparano ( ed eventualmente uccidono la feccia) depenalizzazione totale ed eterna.Per gli imbecilli invece che tuonavano contro il diritto alla LEGITTIMA DIFESA , LA CONDANNA PER OMICIDIO VOLONTARIO O LESIONI GRAVI, CON RISARCIMENTO AL/AI DELINQUENTE/i FERITO/I O UCCISO/i, cioè condanna per tutti i cattocomunisti idioti.

    • Pino on 5 Aprile 2018 at 01:27
    • Rispondi

    L’Italia un paese democratico che non sa’ cosa sia la democrazia, grazie all’alta ignoranza di chi governa e di conseguenza di un potere giudiziale inefficiente o meglio strumentalizzato dalle forse politiche di sinistra.

    • Franco Cordiale on 5 Aprile 2018 at 09:58
    • Rispondi

    La legittima difesa é da sempre prevista dall’articolo 52 del codice penale. Ma la casta sinistrorsa dei magistrati non la riconosce quasi mai ed il motivo é questo: la vittima é quasi sempre un famigerato “BORGHESE” occidentale…Magari la anziana pensionata con la minima, ridotta a tumefazioni e fratture a suon di pugni e calci, la ragazzina adescata ed abusata, il negoziante o piccolo imprenditore che tira faticosamente a campare…Sarebbero tutti quanti “borghesi” e implicitamente “sfruttatori delle classi deboli”. Invece dall’altra parte si sarebbero le “vittime – malfattori”… Se bulli e teppisti a scuola, la colpa sarà del “difficile contesto familiare”…se zingari, la causa sarà della “emarginazione che colpisce il diverso”…se extra-comunitari clandestini, la loro violenza sarà una inevitabile risposta contro “emarginazione e razzismo” da parte degli italiani che votano a destra… Se poi saranno italianissimi figli di papà, coloro che stuprano, ammazzano per noia e per gioco, prendono a martellate papà, mamma, zia o lo sconosciuto incontrato a caso per via, bruciano le auto parcheggiate etc…che cosa volete? Tutta colpa del “disagio giovanile”, in nome del quale le sanzioni disciplinari anche per fatti gravi sono state praticamente ABOLITE nelle scuole di ogni ordine e grado oppure ridotte a penose e ridicole BARZELLETTE, come i lavori “socialmente utili”, tipo raccogliere le carte per terra e buttarle nel cestino. In tale contesto deviato ed immorale “IL DELINQUENTE HA SEMPRE RAGIONE” e sarai tu, cittadino borghese “privilegiato” a doverlo sopportare, subire e magari RISARCIRE se avrai osato ribellarti ai suoi soprusi, anche i più infami.

    • Franco Cordiale on 6 Aprile 2018 at 14:12
    • Rispondi

    Ultima notizia: i funzionari di Genova (G8) sono stati condannati in Cassazione a risarcimenti MILIONARI per gli abusi alla caserma di Bolzaneto. Chiedo a GIORGIA MELONI di pronunciarsi in argomento. Se possibile e quanto prima . Grazie.

Rispondi