fbpx

Apr 15

P.za San Carlo, Meloni: Nell’Italia in mano alla sinistra si è aspettato disastro per arrestare gang magrebini

Sarebbe stata una banda di criminali arabi a scatenare il caos in piazza San Carlo a Torino in occasione della finale di Champions tra Juve e Real Madrid dello scorso giugno. Ci furono 1500 feriti, tra cui una ragazza rimasta paralizzata, e un morto, Erika Pioletti. Le misure di sicurezza in piazza non erano adatte e per questo sono sotto indagine il sindaco Appendino e altri rappresentanti dello Stato, ma il disastro non è scoppiato casualmente. Questa gang di magrebini già da tempo si era specializzata in rapine con l’uso di spray urticante in luoghi affollati. Ma nell’Italia in mano alla sinistra si è dovuto aspettare il disastro di piazza San Carlo per arrestare questi animali. Sono queste le conseguenze della deriva buonista e dell’assenza della certezza della pena. Basta con l’accoglienza di chi non rispetta le nostre leggi e vorrebbe farci piombare nella barbarie”.

Condividi

2 comments

    • Pino on 15 Aprile 2018 at 06:15
    • Rispondi

    Si scrive, si ricorda, si condanna, ma nessuno muove un dito. Possibile che gli italiani di oggi sono cosi’ incapaci di vedere il bene dal male, dal corretto al non corretto, possibile che siano tutti cosi ciechi e rincoglioniti e drogati dalle abituali stron…. te della sinistra ? Possibile che non riescono a capacitarsi che stiamo affondando nella mer… piu’ profonda, possibile che non si accorgono che il nostro Paese ormai e’ nelle mani di uno straniero che vuole che questo diventi il loro ? Cosa si puo’ fare per rimuovere questa marmaglia di inetti dalle loro poltrone ? C’e’ forse bisogno di una rivoluzione interna, c’e’ forse bisogno che ci si ammazzi uno con l’altro, per arrivare ad una soluzione ? Con alle porte un futuro non lontano non si vede la necessita’ di avere un vero governo stabile, ci si diverte ancora a giocare come bambini di 10 anni, bambini che stanno giocando con la vita di chi li ha messi al mondo, negando loro sicurezza e certezze. Non sono bastate due grandi guerre a far capire agli italiani di ieri e di oggi che e’ arrivata l’ora di pensare seriamente? Cosa pensano di fare tutti questi nostalgici della falce e martello ? Tutti questi vecchi rincitrulliti che ancora gridano morte al fascista, come se stessero ancora al fronte ( credo non ci sono mai stati ) cosa pensano che strillando si possa sistemare il futuro? Cosa racconteranno ai loro nipoti ? Che bisogna lottare ? Ma andassero tutti all’inferno cosi’ non dovranno pagare il gasolio per il riscaldamento.

    • Ewa Wojcikowska on 15 Aprile 2018 at 11:28
    • Rispondi

    per il “viaggio di ritorno” nei loro paesi si potrebbe chiedere “accompagnamento” agli amici delfini ?

Rispondi