Con missione Sophia navi di mezza Europa usate per portare migranti in Italia

Con la missione Sophia le navi di mezza Europa sono state usate per portare tutti i migranti in Italia e oggi che abbiamo chiuso i porti non è ben chiaro cosa stiano facendo queste imbarcazioni nel Mediterraneo.

La posizione di Fratelli d’Italia è sempre la stessa: chiediamo una missione europea per produrre un blocco navale al largo delle coste della Libia, un accordo coi governi libici, non far partire i barconi, aprire in Africa gli hotspot per valutare chi ha diritto a essere rifugiato e distribuire solo i rifugiati in tutti i 27 paesi dell’Unione Europea. È l’unica cosa seria da fare e non capisco perché il governo non la voglia fare.

Condividi

5 comments

Skip to comment form

  1. convinto su blocco navale, ma per la Spagna che ha dei problemi con il marocco, ha fatto entrare un sacco di marocchini dallo stretto di Gibilterra……

    • Pino 007 on 23 Gennaio 2019 at 17:18
    • Reply

    La debolezza e il clientelismo dei passati governi di sinistra , hanno convertito l’Italia nello scarico fognario della EU. Il popolo italiano di oggi, blatera molto ma non agisce, sembra come imbambolato, incapace di capire cosa gli sta succedendo.

    • Franco Cordiale on 24 Gennaio 2019 at 10:01
    • Reply

    E’ per questo, caro commentatore, che in Italia bisogna finalmente costruire un Fronte Nazionale, sdoganato dagli imbecilli giudizi di “fascismo”. Un fronte di identità nazionale e patriottica (ci credevano Garibaldi, De Gasperi e sotto certi aspetti perfino Antonio Gramsci, che non mi risulta fosse “fascista”), di cultura nazional-popolare, che questa scuola-asilo-parcheggio sta distruggendo nelle nuove generazioni, che restituisca DIGNITA’ e SPINA DORSALE ad un paese ridotto sempre peggio ad una ciurma di idioti teledipendenti, imbesuiti dalla TV spazzatura delle D’Urso e delle De Filippi, dove gli unici “scatti di orgoglio” (poveri noi!) sono le parolacce di Vittorio Sgarbi: tanto, fanno ridere ! Serve un Fronte di idee e valori condivisi capace di fare da POLO di RIFERIMENTO, al di là dei traditori del PD, dei masanielli-dilettanti del “5 stelle”, dei reggicoda del buon papà Silvio (Forza Italia). Qui bisogna lavorare, e sodo !

    • Gino Cerutti on 24 Gennaio 2019 at 10:09
    • Reply

    Servono HOT SPOT sotto la diretta protezione dell’ONU (in Africa) e sotto quella UE (in Europa) dove filtrare i profughi e rifugiati VERI. I clandestini sono altra faccenda e specie se trafficati dalle mafie, vanno fermati. Spalancare le porte all’immigrazione clandestina, come vorrebbe questo papa, significherebbe avviare l’intera Europa dentro un catastrofico processo, già in corso comunque, di africanizzazione: criminalità, bande, ghetti, scontri, come succede oggi in Somalia. E’ questo che aspettiamo ?

  2. C’é poco da co0mmentare, i fatti parlano da soli.
    L’UNICA COSA DA DIRE, TIRANDO IN BALLO UN ANTICO PROVERBIO NAPOLETANO CHE RECITA: , POSSIAMO DIRE CHE MEGLI ANNI PASSATI E, PURTROPèPO, ANCORA OGGI , MOLTE MADRI ITALIANE SI SIANO DATE MOLTISSIMO DA FARE!!!!!!!!!!!!!!!!!

Rispondi