Sea Watch, solo proposte FdI efficaci contro immigrazione clandestina, blocco navale europeo subito

Lo scandaloso epilogo del caso Sea Watch e i continui ‘sbarchi fantasma’ sulle nostre coste sono la chiara dimostrazione che le storiche proposte di Fratelli d’Italia sono le uniche che possono contrastare efficacemente l’immigrazione illegale di massa.
Le azioni da intraprendere sono: blocco navale europeo per impedire ai barconi di partire. Centri europei di identificazione in Nord Africa dove valutare le richieste di asilo e dai quali distribuire i pochi veri profughi tra tutti gli Stati europei. Affondare (demolire) le navi che favoriscono l’immigrazione clandestina. Istituire, come stabilito nel Consiglio europeo di giugno 2018, centri sorvegliati dove trattenere fino a 18 mesi chi entra illegalmente in Italia, in modo da avere il tempo necessario per effettuare i controlli e procedere alle espulsioni di chi non ha diritto allo status di rifugiato. Costringere gli Stati di provenienza dei clandestini a sottoscrivere accordi di rimpatrio, pena la sospensione di ogni aiuto e accordo commerciale e politico con l’Unione Europea. Si può fare e non c’è altro tempo da perdere. La battaglia di Fratelli d’Italia continua.

Condividi

11 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Anteo il 3 Luglio 2019 alle 13:49

    Condivido in pieno. Sei forte Giorgia. Se gli africani vogliono venire in Italia, allora possono concedere un terreno come li stato del Vaticano e saranno entrati in Italia senza attraversare il mare. Li saranno valutate le richieste di asilo e i meritevoli verranno in Europa. Tu potresti essere il nostro Ambasciatore per controllare questo procedimento.

    • graziella colman il 3 Luglio 2019 alle 15:07

    il blocco navale dovrebbe essere richiesto dalla stessa Libia e avallato dall’Onu, ma le attuali condizioni sociali, politiche ed economiche del Paese nord-africano lasciano pensare che sia di fatto impossibile o quasi.
    L’Europa solidale e umanitaria non esiste.e l’Onu é muto

  1. Giorgia, condivido la tua bocca amara per l’esito scandaloso (ma previsto) del caso Carola. Ma le tue aspirazioni, giustissime, si scontreranno contro i futuri padroni (anzi padrone) dell’Europa. Figurati se faranno mai un centesimo di ciò che proponi. In questa Europa eravamo e rimaniamo come i proverbiali cani in chiesa. Purtroppo l’unica soluzione è Italexit

    • Anteo il 3 Luglio 2019 alle 17:54

    Stimatissima Giorgia, sono convinto anche io che l’unica soluzione sia Italexit .

    • Franco Cordiale il 4 Luglio 2019 alle 10:27

    I POTERI FORTI, UE – FINANZA – MASSONERIA, i quali sono incistati nei gangli amministrativi, giudiziari, economici, sia a livello europeo, sia nello stesso parlamento italiano (PD, CINQUE STELLE e correligionari vari), non vorranno mai “PER RAGIONI UMANITARIE” alcun blocco navale ! Deve esserci prima UNA RIVOLTA MORALE E POLITICA DEGLI ITALIANI, che rifiuti il destino assegnatoci di vera e propria…DISCARICA DI OGNI IMMIGRAZIONE CLANDESTINA, A DISPETTO DELLA NOSTRA SOVRANITA’ !
    Bisogna lacerare con ogni mezzo la maschera ipocrita di ogni FINTO UMANITARISMO, l’arma che usano sistematicamente per metterci proni ai voleri altrui: mafiosi, ONG, stati africani, stati europei come Francia, Olanda, Germania…
    SERVE UNA CONTRO-CULTURA CHE SPEZZI L’ASSEDIO DELLE BUGIE !

  2. Giorgia, questa Europa non farebbe mai e poi mai un blocco navale europeo. O vogliamo credere alle favole? Un blocco navale italiano non risolverebbe niente: che cosa impedirebbe una violazione del blocco, all’identico modo che sono state violate le nostre acque territoriali? Quale nostro Governo ordinerebbe mai alla nostra Marina Militare di colare a picco le ONG pirata col loro carico di finti profughi a bordo? Ma varrebbe anche per un blocco europeo… Mi si spieghino i vantaggi pratici effettivi di questi “blocchi navali”…

    • Gino Cerutti il 5 Luglio 2019 alle 09:13

    NON CI SARA’ MAI, O SIGNORA MELONI, IL “BLOCCO NAVALE EUROPEO” DA LEI AUSPICATO !! Prova ennesima: la ONG Mediterranea, eseguito puntualmente il suo carico di migranti (programmato come tutti i centomila altri che lo hanno preceduto, in generi organizzati e preparati secondo un rigoroso meccanismo di trasferimento dall’Africa all’Europa), ha rifiutato l’approdo, sia in TUNISIA, sia a MALTA, nonostante la disponibilità di questa ad accogliere l’imbarcazione. ESISTE SOLO LAMPEDUSA !! Anche uno scemo comprende che l’obiettivo POLITICO E’ UNO SOLO: APRIRE I PORTI ITALIANI, IN MODO INELUTTABILE ED INCONTRASTABILE, ALLA IMMIGRAZIONE CLANDESTINA, AZZERANDO I POTERI GIURIDICI E POLITICI DELLA NAZIONE ITALIANA. CI VUOLE UNA RISPOSTA POLITICA CHIARA E FORTE: ELEZIONI ANTICIPATE QUANTO PRIMA, SPAZZANDO VIA L’IMPIASTRUME INFIDO E TRADITORE DEI “CINQUESTALLE” !!

    • Pietro Formisano il 5 Luglio 2019 alle 19:34

    Soeriamo che non sia un’altra battaglia persa!

    • Gino Cerutti il 6 Luglio 2019 alle 19:40

    L’ASPETTO PIù TRAGICO E’ L’IMPOSTURA CATTO-COMUNISTA CHE VALUTA POSITIVA OGNI SFIDA CONTRO IL DECRETO SALVINI E CONTRO IL PRINCIPIO STESSO DELLA SOVRANITA’ NAZIONALE, che comprende la difesa e il controllo dei confini. Questo é il tarlo menzognero che corrode una parte della classe politica. Questo tarlo di BUGIE E MENZOGNE va combattuto e sbugiardato. Ma la parte SANA della chiesa stessa, deve reagire ! Servono riviste, blog, gruppi di studio e di contro-informazione: ad esempio contro le ricorrenti e martellanti falsità di “famiglia cristiana”.

    • Pietro Formisano il 7 Luglio 2019 alle 00:21

    Come stanno le cose in italia, il vero “blocco navale “col colpo a prua”, come codice e Dio comandano, non lo avrete(avremo) mai, mettetevi l’anima in pace!”
    Salvini gli “attrubuti” li ha!
    Molti italiani, li hanno portrato all’ ammasso!”

    • Pino 007 il 12 Luglio 2019 alle 07:31

    La “UE” non accettera’ mai il blocco navale, perche’ vuole che l’Italia venga totalmente invasa. Quindi ridisegnare i confini dell’Europa mettendo il nostro Paese come parte del nord africa. Amen.

Rispondi