Discorso Mattarella, da Presidente forte richiamo a identità italiana e centralità della famiglia. Che ci restituisca Governo scelto da italiani

Un forte richiamo all’identità italiana, centralità della famiglia, crescita dell’Italia da nord a sud, orgoglio per i tanti esempi positivi che ci vengono dai nostri concittadini. Dal Presidente Mattarella un discorso di alto profilo con obiettivi ambiziosi che purtroppo si scontrano con la mediocre quotidianità di un governo incapace di dare risposte positive. Ci auguriamo che il 2020 ci restituisca un governo scelto dal popolo, coeso e credibile, capace di riaccendere la speranza in tutti gli italiani.

Condividi

4 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Franco Cordiale il 2 Gennaio 2020 alle 10:13

    Nulla da eccepire, sul discorso di Mattarella, se a pronunciarlo fosse stato un qualunque studente di liceo. Gli immancabili giovani che “non hanno nostalgia del passato…” (non conoscendolo, ndr), che devono trovare lavoro correttamente retribuito, invece di dover emigrare. Elogio alle Forze dell’ Ordine, scelti i meno imbarazzanti Vigili del Fuoco di Alessandria, anziche’ il carabiniere Cierciello e i due agenti di Trieste, peana a favore della consueta ACCOGLIENZA, contro “chiusure, razzismi..” e company…e insieme richiamo di ufficio alle “identita”.
    Morale. L’alunno Mattarella mostra una conoscenza vaga e generale dei temi e dei problemi. Quanto ad intravedere le contraddizioni insite dentro il quadro da lui dipinto…. siamo in alto mare. Peggio dei barconi dei migranti.

  1. Non ho sentito il discorso di Mattarella, perché non mi va di sentire prediche ipocrite.
    Non è il presidente di TUTTI GLI ITALIANI, sia perché È ESPRESSIONE DELLA SINISTRA e sia di Renzi il giullare della corte Europea. Il presidente dell’ex Repubblica Italiana non fa il suo dovere. Non difende la democrazia sia in l’Italia sia in Europa, PUNTO.

    • Cellitti il 2 Gennaio 2020 alle 20:40

    invece di pontificare vuole dare una mano al sistema rinunciare a 1100 milaeuro che si becca mica è obbligato a lasciare la dote alla figlia

    • Pino 007 il 5 Gennaio 2020 alle 05:13

    Non posso giudicare il suo discorso perche’ mi sono rifiutato di ascoltare un altro secchio di bugie e cavolate varie, ma dai commenti ricevuti mi sento tranquillo non averlo ascoltato. Un mio vicino e’ ancora ricoverato in ospedale per una lavanda gastrica e smaltimento di bevande alcooliche, lo avevano trovato sulla spalletta di Ponte Milvio che voleva buttarsi dopo l’ascolto del presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.