Minore muore a Napoli, serve presenza Stato e legge speciale

 
Emergenza sicurezza a Napoli. Un 15enne, con il volto coperto dal casco, punta una replica di pistola in metallo alla tempia di un carabiniere fuori servizio. Il militare si difende, spara tre colpi e il rapinatore muore in ospedale. Poi la ‘ritorsione’: prima gli spari contro il comando dei carabinieri e i parenti del giovane che devastano il pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini. Ai medici e al personale sanitario della struttura tutta la nostra solidarietà. Napoli ha bisogno dello Stato e non può essere lasciata da sola nella guerra alla criminalità, organizzata e non. Le Forze dell’Ordine non bastano: serve l’Esercito e una legge speciale.
Condividi

8 commenti

Scrivi un commento

    • Marco Vecchio on 2 Marzo 2020 at 12:57
    • Rispondi

    La distruzione del Pronto Soccorso dev’essere perseguita! Come pure la responsabilità di un padre sul figlio minore che di notte va in giro a fare rapine puntando pistole (vere o false che siano) in testa alle sue vittime

    • Gino Cerutti on 2 Marzo 2020 at 15:36
    • Rispondi

    PRIORITA’ ASSOLUTA NELLE ZONE SPADRONEGGIATE DA CLAN CAMORRISTI E GUAPPI, GUAPPETTI SCAGNOZZI ASSOCIATI E’ CHE LO STATO SI FACCIA SENTIRE E VEDERE. INNANZITUTTO UNA CINTURA DI CONTROLLI STRADALI CON RETATE E PERQUISIZIONI. CONTROLLO DEI DOCUMENTI DI CIRCOLAZIONE E SEQUESTRO CAUTELATIVO DEI MOTORINI E MOTO E VEICOLI VARI NON IN REGOLA.
    IL FAR WEST DELLE BANDE DEVE FINIRE, SIA DI GIORNO, SIA DI NOTTE.
    DIFFIDE E DENUNCE AI GENITORI CHE PERMETTONO AI FIGLI CONDOTTE ABUSIVE E SENZA CONTROLLO ALCUNO. ALTRIMENTI NAPOLI SARA’ L’ANTICIPO DELLA NON ITALIA O TERRA DI NESSUNO CHE LA DERIVA MONDIALISTA, BENEDETTA DALLA SINISTRA E DALLA CHIESA DI BERGOGLIO, CI STA IMPONENDO.
    FERMIAMOLA A NAPOLI E ALTROVE !

      • Gino Cerutti on 2 Marzo 2020 at 15:43
      • Rispondi

      LE BANDE DEVONO INCONTRARE CONTROLLI CONTINUI E SEQUESTRI CONSEGUENTI. FACCIAMO PER UN MESE.COME APERITIVO. CON IMPIEGO ANCHE DI FORZE MILITARI. SPECIE LE ORE NOTTURNE. IN FRANCIA NEL 2005, DURANTE I DISORDINI NELLE BANLIEUE, FU IMPOSTO ORARIO DI COPRIFUOCO PER I MINORENNI. ANCHE IN GRAN BRETAGNA. PERCHE’ NO A NAPOLI ?
      O CI PENSERA’, MI VIEN DA RIDERE, IL MASANIELLO DEL MUNICIPIO ?

  1. NAPOLI DEVE ESSERE MILITARIZZATA! COSA SI ASPETTA A FARLO? ALTRI MORTI? E’ NECESSARIO RIMUOVERE DAGLI INCARICHI ISTITUZIONALI CHI NON COMBATTE EFFICACEMENTE QUESTI FENOMENI, SIA A LIVELLO LOCALE SIA A LIVELLO CENTRALE. NON E’ PIU’ POSSIBILE TOLLERARE QUESTO STATO DI COSE. MI E’ VENUTO DA PIANGERE ALLA VISTA DELLE IMMAGINI DEL PRONTO SOCCORSO DEVASTATO. COSA E’ STATO INSEGNATO DAI GENITORI E DAI PARENTI AL RAGAZZO MORTO? NULLA! SOLO VIOLENZA E CRIMINE. COSI’ NON ANDREMO DA NESSUNA PARTE…..

    • Piero Pierini on 2 Marzo 2020 at 17:02
    • Rispondi

    La cosa grave è che il Carabiniere verrà indagato per eccesso di difesa. Si dovrebbe premiarlo per averci liberato da un delinquente. Purtroppo muore un delinquente e ne crescono altri come funghi in questo stato di “sinistri” e di seguaci di Bergoglio,
    Piero Pierini Livorno

  2. Ma De Magistris dov’ è ??? E’ occupato a proteggere i clandestini ??? Oppure è occupato a dare del fascista a chi non la pensa come lui ???

    • Franco Cordiale on 2 Marzo 2020 at 22:00
    • Rispondi

    LA TRAGEDIA CRONICA NAPOLETANA E CAMPANA era gia’ stata denunciata da Salvemini nei suoi interventi su ” La Voce” all’ inizio del ‘ 900.
    Un sistema devastante di CORRUZIONE, DOVE ILLEGALITA’ E CRIMINE si intrecciano saldamente alle pubbliche amministrazioni e al sistema giudiziario. Lo Stato …significa ” tasse e sbirri”. E elargizioni a pioggia di denaro, prontamente dirottato nelle tasche degli “amici e amici degli amici”. Un ragazzino i cui genitori considerano normale giri con la pistola alle tre di notte…e’ la tragica cartolina. Vedi Napoli e poi muori ?

    • Pietro Bellinzona on 2 Marzo 2020 at 22:26
    • Rispondi

    De Magistris cosa fa?

Rispondi