Coronavirus, deludente informativa Bonafede, giudicare per direttissima chi ha fomentato rivolta carceri

Deludente l’informativa in Senato di Bonafede sulle violenze e le devastazioni che si sono consumate nelle carceri: il ministro della Giustizia non ha proposta nessuna misura drastica contro chi ha fomentato e preso parte alle rivolte. Sono stati commessi gravissimi reati, ci sono ancora 16 evasi e la legalità non è ancora stata ripristinata. Solo il coraggio e lo straordinario lavoro dei nostri agenti di Polizia Penitenziaria, delle Forze dell’ordine e dell’Esercito hanno evitato il peggio. Fratelli d’Italia chiede ancora una volta che i rivoltosi vengano giudicati per direttissima e che sia applicato alla l’articolo 81 del codice penale che prevede che, in caso di più reati commessi contestualmente, sia applicata la pena più alta aumentata fino al triplo. È il momento in cui lo Stato deve dimostrare con forza che c’è e deve farlo in modo inequivocabile. Non consentiremo che l’emergenza coronavirus diventi il “Luna Park” dei criminali e di chi ha messo a ferro e a fuoco le carceri.

Condividi

6 commenti

Scrivi un commento

    • Giuseppe on 11 Marzo 2020 at 17:06
    • Rispondi

    OLTRE AL PROCESSO PER DIRETTISSIMA, APPLICARE 15 ANNI DI GALERA IL PIÙ PER OGNI DETENUTO RIVOLTOSO, OLTRE AL PAGAMENTO, DA PARTE DEI PARENTI, DI OGNI DANNO ARRECATO ALLE STRUTTURE. PER GLI EVASI, L’ERGASTOLO. COSÌ AVRANNO MODO DI MEDITARE SU CIÒ CHE HANNO FATTO.

    • Gino Cerutti on 11 Marzo 2020 at 17:40
    • Rispondi

    ASSOLUTAMENTE D’ACCORDO. DIETRO QUESTA IDEOLOGIA IPER GARANTISTA PATROCINATA DAI RADICALI E DA GRUPPUSCOLI PSEUDO UMANITARI, (“NESSUNO TOCCHI CAINO” et simili…), se possono esserci situazioni di sovraffollamento, dovute alla MASSICCIA PRESENZA DI DETENUTI STRANIERI, un terzo dei complessivi, esistono fattori nettamente NEGATIVI, INCIVILI, ANTISOCIALI. A PRESCINDERE DAL CORONA VIRUS.
    PRIMO. LA PERMANENTE COSPIRAZIONE DELLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA, la stessa che ha voluto la evasione di massa a Foggia. Una mafia arrogante, estorsiva, sanguinaria, abituata a spadroneggiare fuori e dentro le galere ! BISOGNA TAGLIARE LE TESTE A QUESTA IDRA MALIGNA, ma i pannicelli caldi di un GOVERNICCHIO debole, con un ministro della giustizia che reagisce come farebbe un adolescente tremebondo e stizzito, non sembrano il rimedio piu’ adatto a incutere timore a questi sudici e vili gaglioffi… In Germania applicherebbero il metodo Stammhein, quello usato contro i terroristi della Bader Mehinof…Dopo il dirottamento di Mogadiscio del 1977.
    SECONDO. UNA IDEA DEL TUTTO DISTORTA DEL CRIMINE E DEL CRIMINALE. Al punto che molti di essi, rei a volte di crimini abietti, infami, ripugnanti, non hanno nemmeno la percezione di essere dalla parte del torto, torto marcio! Anzi, si ergono a vittime sacrali di una presunta “ingiustizia” nei loro confronti! L’ ingiustizia che subirebbero dalle loro vittime reali, perche’ magari lor signori delinquenti vengono arrestati dopo una o molte rapine, ruberie, truffe, aggressioni, estorsioni, uccisioni, stupri, riduzione in schiavitu’, magari a danno di minori. E POI GUAI SE LA VITTIMA VERA, IL CITTADINO AGGREDITO, SI DIFENDE !! NAPOLI INSEGNA! BRAVI, VOLETE AMNISTIA ED INDULTO ?
    In questa fase di emergenza i “signori delinquenti” spaccatutto devono capire che di malattie devastanti questa nostra societa’ malata ne ha fin troppe! Non possiamo permetterci danni per decine di milioni di euro provocati da orde di BESTIE SENZA FRENO (senza offesa per gli animali) capaci di riconoscere l’unica legge nella FORZA LEGALE E ILLEGALE. Anzi, la seconda molto di piu’ della prima.
    SERVE UN PROMEMORIA A QUESTA GENTAGLIA! E ANCOR PIU’ A CHI LA SPALLEGGIA E SOSTIENE. Un promemoria che se lo ricordino ben bene.

    • Gino Cerutti on 11 Marzo 2020 at 17:56
    • Rispondi

    FRATELLI DI ITALIA SONO QUEL PARTITO CHE, INSIEME ALLA LEGA, CHIAMA LE COSE COL LORO NOME. RENDENDOSI CONTO CHE LE MAFIE ITALIOTE E STRANIERE MISCELATE TRA LORO, SONO IL CATALIZZATORE DI UN DEGRADO UMANO E SOCIALE CHE POTREBBE TRASCINARCI DEFINITIVAMENTE A FONDO, PEGGIO DI QUALUNQUE EPIDEMIA VIRALE ! O PREFERIREMMO DIVENTARE COME IL MESSICO, LA COLOMBIA, LA NIGERIA E ALTRI PAESI ALLA DERIVA DENTRO UN BUIO MEDIOEVO POST MODERNO SENZA SPERANZA ? IL CRIMINE E’ TRA I PRINCIPALI FATTORI DI IMMISERIMENTO E SCHIAVITU’ DEI POPOLI, VISTO CHE CONTAGIA LE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE E LE COLONIZZA, PROPRIO COME FANNO I VIRUS A DANNO DELLE CELLULE BIOLOGICHE.
    LA IMMIGRAZIONE CLANDESTINA E CHI LA SFRUTTA, SONO UN POTENTE STRUMENTO PER FARCI FUORI COME POPOLO E NAZIONE.
    INFATTI, SE CROLLA LA GIUSTIZIA, TUTTO VIEN MENO !
    ALTRO CHE LE FANDONIE SULLA “SOCIETA’ MULTI ETNICA E MULTICULTURALE”, LA QUALE, AMMESSO CHE ESISTA DA QUALCHE PARTE, ESIGE COME IMPRESCINDIBILE CONDIZIONE, IL RISPETTO DELLA LEGGE ! Chi glielo ricorda anche a questa chiesa… politicamente corretta ?

    • Floriano on 11 Marzo 2020 at 18:11
    • Rispondi

    Prima devono riparare i danni fatti altrimenti rimangono dentro il carcere come lo hanno ridotto,poi se vogliono le visite dei parenti nonostante il virus covid 19 se si ammalano sono ca… loro, hanno voluto che le visite continuassero con l’epidemia in corso ne subiscano anche le conseguenze.
    Comunque devono pagare i danni fatti poi terminata la pena maggiorata possono uscire forse.

    • Riccardo Crocetti on 11 Marzo 2020 at 20:14
    • Rispondi

    Auspico la massima severità.E’ ora di finirla con la stupida mentalità SESSANTOTTINA , così dura a morire. dopo più di mezzo secolo!

    • Pino 007 on 12 Marzo 2020 at 01:15
    • Rispondi

    Il ministro bonafede non puo’ prendere iniziative drastiche, perche’ e’ di sinistra, come quelli che sono dentro e fuori a strillare. Se lo facesse si darebbe la zappa su i piedi.

Rispondi