Giorgia Meloni a «Il Messaggero»: «Sarebbe stato meglio chiudere tutto, Conte ci ascolta ma cerca visibilità»

L’intervista di Mario Ajello

Onorevole Meloni, oggi arriva il decreto economico del governo. Siete pronti? «Prontissimi. Ho detto a Conte, e lo ribadisco, che ogni decreto varato dal governo, per esempio la chiusura delle scuole o l’estensione della zona rossa, avrebbe dovuto essere contestualmente accompagnato da misure di compensazione. L’ansia delle famiglie è dovuta anche al fatto che lo Stato non illustra immediatamente come aiuterà i cittadini a fare quello che chiede. Ad esempio, quando si sono chiuse le scuole occorreva accompagnare subito la chiusura con i congedi parentali e il voucher baby sitter».

Il nuovo decreto la soddisfa o ancora una volta è una cosa a metà? «Non ho letto il decreto e non posso dare un giudizio definitivo ma sono contenta che molte delle cose da noi proposte abbiano aperto una breccia nel governo. Avevamo chiesto che venissero sospesi tutti gli adempimenti fiscali. E ci aspettiamo che il governo mantenga l’impegno».

Non crede che però il governo sia stato poco coraggioso nelle misure di prevenzione? «Io sono assolutamente per chiudere tutto. Ma allo stesso tempo il governo deve porsi il problema di mettere in sicurezza chi deve lavorare: dagli ospedalieri ai poliziotti, da chi sta alla cassa del supermercato o fa altre mansioni nelle attività che sono aperte. Abbiamo chiesto che vengano sanificati gli ambienti in cui lavorano, le protezioni individuali e che vengano previste delle premialità economiche per chi garantisce i servizi essenziali».

Ma questo c’è nel decreto? Non parrebbe… «Però Gualtieri ha detto che sugli incentivi ci lavorerà. Altro tema: la cassa integrazione per tutti e gli ammortizzatori sociali per le partite Iva. Questo hanno assicurato che ci sarà e spero che questa misura sia la più larga possibile. In più, hanno accolto la nostra proposta sui congedi parentali e i voucher per le baby sitter».

Sembrate quasi un partito di maggioranza, effetto Coronavirus? «Non scherziamo. La nostra è stata fin dall’inizio un’opposizione patriottica. Che non guarda alle fazioni ma al sostegno di ogni iniziativa per il bene della patria. Non facciamo supporto al governo ma all’Italia. Cerchiamo di fornire soluzioni. Gliene indico altre due. Chiediamo che vengano subito tolti tutti i vincoli che frenano l’economia: dal tetto al contante fino all’Isa».

Ma il governo non vuole. «Evidentemente, ancora credono che lo Stato debba essere guardone e vessatore. Mi auguro si ricredano. L’altra questione è l’agricoltura. Procede grazie al lavoro degli stagionali, per lo più immigrati regolari. Per effetto del Coronavirus queste persone non arrivano più e la produzione agricola italiana rischia il collasso. Noi diciamo al governo: togli tutti i vincoli e consenti alle imprese agricole di assumere anche tramite l’utilizzo dei voucher lavoro senza alcun limite».

A Conte in questa crisi che voto in condotta darebbe? «Dovrebbe avere meno smania di visibilità. Ha pensato che questa potesse essere un’occasione per darsi una soggettività politica. E mi sembra che questa strategia sia abbastanza irresponsabile».

Ha sbagliato sulla scelta del commissario? «Ho detto a Conte: non avere paura di una persona forte, non temere che qualcuno ti oscuri, perché tutti, alla fine di questa vicenda, verremo giudicati per come l’Italia ne è uscita. E quindi serve l’aiuto di tutti migliori».

Arcuri non lo è? «Ottimo professionista. Ma il punto non è la persona, è la competenza che gli si da. Serviva una figura con competenze più larghe e con poteri ordinamentali, cioè di decisione, sul modello del primo Bertolaso».

Quanto all’Europa, ieri ha finalmente battuto un colpo la Lagarde? «Il risultato è che la Borsa italiana ha vissuto il giorno più brutto chiudendo con un -17% e un assalto speculativo contro i titoli di Stato senza precedenti. Dichiarando che la Bce non esiste per “chiudere gli spread”, la Lagarde ha soffiato sul fuoco e ha scatenato il terrore. Nel 2012 l’italiano Mario Draghi aveva usato il bazooka per evitare il panico, oggi il suo successore francese ha invece avuto l’idea geniale di usare come arma il boomerang, che infatti è tornato indietro e ha colpito tutti. La Lagarde va rimossa».

Condividi

15 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. ancora con l’europa?
    minchia!!
    come il precedente al capo del parlamento europeo c’e’ na tedesca,sto giro al capo della BCE abbiamo na francese,ma quanto cazzo vi ci vuole a capire che dobbiamo levarci dalle palle da sta europa di merda,in quanto negli ultimi 20 anni l’europa questa europa a fatto solo danni al italia!!..
    non avete ancora capito che questa europa NON LA CAMBIATE DA DENTRO?
    VI DEVO FARE IL DISEGNINO PER FARVELO CAPIRE?.
    UNICO MODO PER FAR CAMBIARE QUESTA EUROPA CHE ANCHE GRAZIE A VOI POLITICI ITALIANI NON CAMBIA,E’ ANDARSENE!!!,O VOLETE CHE PRIMA DI CAPIRE CHE CI DOBBIAMO LEVARE DALLE PALLE L’EUROPA DISTRUGGA L’ITALIA?.
    SE COSI AVVIENE I RESPONSABILI SIETE TUTTI VOI DA DESTRA A SINISTRA!!
    IN QUANTO DITTATORI CHE NON FANNO DECIDERE AL POPOLO!!.
    SE PROPRIO DEVO STARE SOTTO DITTATURA PREFERISCO MUSSOLINI!!
    E NON BUFFONI CHE PREDICANO BENE E RAZZOLANO MALE!! PER CONVENIENSA PERSONALE!!.
    QUAL’ORA L’ITALIA DOVESSE FALLIRE,IO APRIRO LA CACCIA A TUTTI VOI POLITICI DI MERDA CHE INSISTETE SUL RIMANERE IN QUESTA EUROPA CHE DI CAMBIARE NON NE A LA MINIMA VOGLIA!!!
    ESE L’ITALIA DOVESSE FALLIRE TUTTI NESSUNO ESCLUSO MERITATE LA PENA DI MORTE!!IN QUANTO IL BENE DEL ITALIA VE LO SIETE SCORDATO A CASA,ED AVETE PENSATO SOLO AI VOSTRI PORCI COMODI!!!.
    POI LA CHIAMANO DEMOCRAZIA…
    UN BEL PO’ DI DEMOCRAZIA!.
    ABOLITE L’ARTICOLO 75 DELLA COSTITUZIONE INDITE REFERENDUM POPOLARE PER RESTARE O USCIRE DA QUESTA EUROPA DI MERDA!!.
    E SBRIGATEVI CHE SIAMO SUL ORLO DEL BARATRO!!
    QUESTA E’ DEMOCRAZIA!!
    NON IL VOSTRO BLA BLA BLA DEMOCRAZIA!!!

    • Riccardo Crocetti il 14 Marzo 2020 alle 10:18

    Usciamo dall’Euro e dall’Europa!
    Ci vuole tanto a capirlo che è la migliore soluzione possibile, a prescindere da quello che potrebbe succedere dopo?

    • Giuseppe il 14 Marzo 2020 alle 15:18

    A QUESTO PUNTO MEGLIO USCIRE PERCHÉ, STANDO DENTRO QUESTA NEFASTA UE, SAREMO INCRAVATTATI A VITA DA STROZZINI LEGALIZZATI. DA QUANDO SIAMO IN UE, È STATO UN CONTINUO AGGREDIRE LA NOSTRA ECONOMIA E LE NOSTRE ATTIVITÀ PRODUTTIVE IN TUTTI I SETTORI.QUANTO A CONTE, PARAGONARLO A RE TENTENNA E ANCORA UN COMPLIMENTO. NON SA NULLA E NON SA COME AFFRONTARE OGNI PROBLEMA. È L’ESSENZA DELL’INSIPIENZA TOTALE!!!! LIBERIAMOCENE AL PIÙ PRESTO!!

    • Marcello Domesi il 14 Marzo 2020 alle 18:48

    A Conte occorre ricordare che le partite iva, se non lavorano, non mangiano.
    E non penso che siano consolatorie le parole di Uolter Veltroni o Beppe Severgnini, secondo cui , si può stare a casa e riscoprire il fascino di un buon libro (magari scritto da loro).
    Abbiamo un presidente del Consiglio narciso, che si specchia, si ascolta, si piace, …divide, incolpa sempre gli altri dei suoi errori, peggio di Arlecchino, che almeno era servitore di due padroni, ma solo due.
    Ci ha chiuso in casa con ritardo e poi una marea di gente porta a spasso il virus da Nord a sud.
    La Gerrmania stanzia 550 miliardi e noi 25 in due anni.
    Occorre ripensare tutto, prendere a calci inculo la Lagarde e tutti quei burocrati
    autoreferenziali, fare una cosa decente o uscire.

  2. Sottoscrivo!!!!!

    • Salvatore il 14 Marzo 2020 alle 21:23

    UN GOVERNO DI INAFFIDABILI E IL POPOLO PAGA LE CONSEGUNZE .DOBBIAMO MANDARLI VIA . DA QUANDO IL 9 GENNAIO SIA FdI E LA LEGA AVEVANO DETTO DI CHIUDERE PORTI E AEREOPORTI E CHIUDERE LE FRONTIERE IL DISABILE CONTE DICEVA IN TELEVISIONE CHE ERA UNA SEMPLICE INFLUENZA. MORTACCISUA.TROVATE LA MANIERA DI FAR CADERE QUESTO GOVERNO NON SENE PUO’ PIU’.BUONA SERATA ONOREVOLE MELONI.

    • Pino 007 il 15 Marzo 2020 alle 04:43

    Chiudere l’Italia di ogni attivita’ per 14 giorni causa virus, quindi prolungarli per altri 14 come ribellione al governo, allora vedrete che mattarella chiamera’ a elezioni. Ma per i seguenti 14 giorni va chiuso tutto anche le emergenze e con l’esercito per le strade da copri fuoco. Sara’ dura ma salteranno tutti per forza. Uscire dalla UE non e’ uno scherzo e costera’ molto, ma con la possibilita’ di riavere un Italia sovrana il futuro piano piano si colorera’ nuovamente di rosa. Auguri alla vecchia amata LIRA.

    • Pino 007 il 15 Marzo 2020 alle 04:52

    Liberare l’Italia dalla feccia sara’ dura per i vecchi imbroglioni camuffati sotto ignobili sigle tipo PD, Pentastellari, PCI, Italia viva, LeU, Verdi e tanti altri, ma costoro dovranno andarsene con la coda fra le zampe. Godranno per un po’ coloro che hanno trasferito denaro in Paesi permissivi, ma quando quel denaro rubato sara’ finito allora capiranno cosa vuol dire lavorare per un pezzo di pane.

    • Salvatore il 15 Marzo 2020 alle 10:38

    PRIMA ZINGARO LOTTI E ARCURI IL PD E’ UN PARTITO DI MALATI E NON FINISCE QUI. FORZA CORONA DISTRUGGI STO GOVERNO DI INCAPACI. BUONA DOMENICA ONOREVOLE.

    • Imma il 15 Marzo 2020 alle 12:35

    Buongiorno e la prima volta che scrivo ad un politico ma da sempre ti seguo. Volevo sottolineare da mamma che oltre ai medici e infermieri che fanno un lavoro straordinario ci sono anche molti educatori che nn possono restare a casa mi riferisco a quelli delle case famiglie delle strutture di accoglienza con ragazzi difficili e ribelli e spesso mal pagati o meglio laureati che nn basta una vita di lavoro per ammortizzare i sacrifici di un genitore. Noi restiamo a casa ma gli educatori continuano a lavorare perché amano aiutare e sperano in un mondo migliore .
    Usciti da questo incubo tenete conto anche di queste figure dando valore al loro lavoro.

    • Giuseppe il 15 Marzo 2020 alle 13:13

    I TAGLI ALLA SANITÀ SONO STATI MESSI IN ATTO PER MANTENERE LE COOP DELL’ACCOGLIENZA MIGRATORIA E PER LE SPESE MILITARI. SAPETE QUANTO COSTA UN CASCO PER UN PILOTA DI F35? BEN 400MILA EURO!!! MENTRE UN CASCO PER VENTILAZIONE MISERI 90EURO. ALLORA È ORA DI DIRE BASTA AGLI SPRECHI E ANATEMA A TUTTI I COMUNISTI, SARDINE COMPRESE!!!!

    • Giorgia il 15 Marzo 2020 alle 13:48

    Signora Meloni … qui la gente è’ disperata ! Come deve fare chi a lavoro deve andare per forza … io e mio marito le attività continuano …. io lavoro in ospedale , lui in in azienda che sta aperta con solo due operai e che quindi non può mancare… avendo una bimba piccola non sappiamo più come fare. Perché non è’ ancora uscito il congedo parentale che da almeno la possibilità ad un genitore di stare a casa con i bimbi?!? Se n e’ parlato tanto ma come facciamo se non fanno nulla e domani rinizi amo una nuova settimana. Attendo un suo riscontro ! Buona giornata di cuore ❤️

    • Actis Dato Casale Pier Carlo il 15 Marzo 2020 alle 14:49

    Buongiorno
    Vorrei chiedere Alla LEONESSA Giorgia Meloni se potesse guardare questo,

    https://youtu.be/rrc1lbgPA8o

    Dirci cosa ne pensa e se potesse farlo rendere pubblico

    Grazie Mille

    Anticipatamente Si Ringrazia La S.V.

    • Giuseppe il 15 Marzo 2020 alle 22:42

    VIDEO CONDIVISO E DIVULGATO. SARÀ VISTO DA ALMENO 20MILIONI DI CITTADINI. MI È STATO INVIATO DA AMICI.
    EVVAIIIIIIII!!

    • Actis Dato Casale Pier Carlo il 17 Marzo 2020 alle 13:01

    Buongiorno Sig.ra Meloni
    Le volevo dire che sono arrivate le mascherine ha ha ha ajaha

    Mi scusi la risata nervosa

    Ma le sembra normale che le vendano a 5.90 € cada una un pezzo di cotone bianco
    E COME PARAFARMACI CON IVA AL 22%
    ASSURDO

    Secondo me dovrebbero essere date hai cittadini in maniera gratuita e nella misura di utilizzo motivato

    Distribuendole tramite CODICE FISCALE

    Sono in possesso di foto di scontrino e mascherina. Mi dica dove posso inviarla

    Anticipatamente Si Ringrazia La S.V.

Rispondi