Draghi, Meloni: Eccessive dosi di europeismo acritico, condivido passaggio su debito pubblico

Da Mario Draghi al Meeting di Rimini solite dosi eccessive di europeismo acritico e un passaggio inquietante su un futuro ministero del Tesoro europeo che priverebbe governi e parlamenti nazionali della loro sovranità. Ma nel suo discorso c’è un passaggio che condivido molto e che da sempre Fratelli d’Italia ha messo al centro delle sue proposte economiche. Con l’esplosione della crisi è stato necessario fare molto debito pubblico e mai come ora occorre essere chiari: c’è un debito buono, quello che serve a creare sviluppo e realizzare infrastrutture materiali e digitali da lasciare in eredità alle future generazioni. E ce n’è uno cattivo, fatto di provvedimenti assistenziali, bonus e mancette varie. La scelta del governo Conte di preferire la seconda strada è una responsabilità molto grave.

Condividi

11 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Giorgio il 21 Agosto 2020 alle 11:34

    Con la chincaglieria che abbiamo l’altro giorno ho visto draghi al meeting in tv .continuate cosi tirando via quella gentaglia magari un draghi come presidente no come questa ombra che si fa’ vedere nelle cazzate degli altri stati!!!! Quando questo stato viene affossato. Magari lui come presidente e un presidente del consiglio vero!!!!!!!

    • mauro parroccini il 21 Agosto 2020 alle 11:36

    A parte che si condivide ciò che dice su conte, ma che ci dice dei derivati di cui conosce benissimo la natura e ….. Tace ? E poi altro peccato più o meno veniale ?

    • Giorgio il 21 Agosto 2020 alle 11:36

    Con la chincaglieria che abbiamo l’altro giorno ho visto draghi al meeting in tv .continuate cosi tirando via quella gentaglia magari un draghi come presidente no come questa ombra che si fa’ vedere nelle cazzate degli altri stati!!!! Quando questo stato viene affossato. Magari lui come presidente e un presidente del consiglio vero!!!!!!!

    • Antonio Velotto il 21 Agosto 2020 alle 12:11

    Quando ero bambino ricordo che Achille Lauro andava nei quartieri poveri di Napoli
    preceduto bda un carretto pieno di pasta che dispensa a agli abitanti, così prendeva i voti Adesso i 5 stelle centri sociali stanno facendo lo stesso

    • Giorgio il 21 Agosto 2020 alle 12:21

    Continuate così, l’altro giorno l’ho visto in tv il meeting che parlava draghi.questa chincaglieria con quello che stanno distruggendo e l’ombra ai piani alti che va’ a vedere i problemi degli altri stati e non vede questo stato che si sta’ affossando!! Magari draghi come presidente e un presidente del consiglio vero!!!!!

    • Giorgio il 21 Agosto 2020 alle 13:04

    Magari dopo questa chincaglieria che abbiamo e l’ombra ai piani alti che pensa i problemi degli altri con questo stato che si sta’ affossando. Magari draghi presidente e un presidente del consiglio vero!!!!!!!!

  1. Cara Giorgia,le mancette di Conte,sono la prova che vogliono comprare solo voti,per restare sulle poltrone. Se proprio volessero dare le mancette;dovrebbero darle con buoni spesa da 1.000 euro a famiglie -VERAMENTE POVERI – con l’obbligo di spenderli in un mese- ed essendo almeno 6.000.000,rimetterebbero in giro ben 6.000.000.000 al mese per 6 mesi sarebbero 36.000.000.000 che metterebbero in moto le aziende ed i commercianti, e si ricomincerebbe ad assumere e lavorare.Inoltre quando le forze d’ellordine,controllano le strade ai macchinoni da oltre 50.000 euro in su,controllassero non solo la patente ed il libretto ma anche il codice fiscale,e se risultasse un nullatenente o di basso contributo erariale;allora il fermato dovrebbe spiegare come ha acquistato la macchina di lusso. Anche dare le aziende agli operai se lavorassero in nero,si requisisce l’azienda e si da in coop agli operai e controllati dallo stato. Scommetti che dopo 5-6 casi,tutti assumerebbero in chiaro;ma le tasse e contributi dovrebbero essere anche oneste da parte dello stato. Max 30% contributi e 20% tasse. Ma l’INPS dovrebbe livellare le super pensioni ad un massimo di 3-4.000 euro al mese,hai voglia a “campare” parassita che prendi oggi oltre 15.000 al mese. . Ciao e VAIIII!

  2. Il sogno di un ITALIANO 100% -Fascista di anni 80: Una donna a capo dello stato e che fosse Meloni. Salvini agli Interni e un onesto magistrato alla Giustizia, per avere una Nazione ITALIANA e che conti in E.U., una difesa della nazione dagli inviati clandestini,ed una Giustizia Giusta ed al di sopra delle parti e non di “magistratura democratica”.

    • Gino Vercesi il 21 Agosto 2020 alle 15:05

    devo rilevare che anche dalla nostra Parte – mi sia consentito..ma come nostalgico del MSI – non vi sia una determinata e assoluta presa di posizione contro la CINA, unica responsabile della pandemia che ha sconvolto il Mondo,quindi colpevole dei danni cha ha generato – per quanti ci riguarda – in Itaiia……dove i “”politici”” (?) attuali si affannano a ricercare i danni e le manchevolezze delle opposta fazioni , non tanto per risolvere i problemi dei cittadini ma per occultare le gravi lacune di governance evidenziatesi …..senza che alcuno abbia rilevato,appunto – e per evidente convenienza…e anche in Euroopa … – le responsabilità dei cinesi… !!!
    L’Europa della finanza ,collusa con i cinesi, oltre a tenere i fili dei grillini …e soci…condiziona anche NOI … ?????

    • Marco Giacinto il 21 Agosto 2020 alle 16:15

    Purtroppo il governo Conte non ha fatto bene neppure la politica dei sussidi, a perdere o a fondo perduto. La BCE ha appena riversato una montagna di miliardi (€ 1,3 trilioni!!!) ai soliti noti, le banche. Non sono affatto un seguace di Marco Travaglio, ma il suo giornale ha pubblicato un articolo che condivido in pieno e che mi stupisco sia sulle sue colonne; ma tant’è, di giornali di opposizione con un minimo di smalto non ce n’è (mi duole dirlo, ma Liberoquotidiano di Feltri ha più toni scandalistici e di cassetta per i lettori di destra). Ecco il link: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/06/19/la-bce-ha-elargito-lennesima-pioggia-di-soldi-alle-banche-ma-non-ai-cittadini/5841223/
    Commento personale: mentre hanno elargito € 600 anche ai parlamentari, negandoli alla mia piccola partita Iva, mi sono visto negare anche il prestito bancario tanto sbandierato per problemi bancari pregressi, quando il decreto prevede che i precedenti bancari non debbano influire sull’erogazio -ripeto- di un prestito garantito dallo Stato Soldi a iosa ai banchieri s’ì, che poi se li tengono per gonfiare le Borse. Altro che ripresa, è una ripresa delle bolle.

    • Marco Giacinto il 21 Agosto 2020 alle 22:12

    Visto che non pubblichi più i commenti e sei divenatta come una radio, a senso unico, non ne manderò più e mi tolgo dal tuo blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.