Solidarietà ai lavoratori di Atac, degrado e insicurezza peggiorati (video)

Il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha visitato questa mattina la rimessa Atac di via Candoni a Roma. Il leader di FdI ha incontrato sul posto il personale e le maestranze, portando la solidarietà di FdI per le condizioni difficili e l’assenza di sicurezza in cui i lavoratori operano quotidianamente. Giorgia Meloni ha anche visitato quella parte del deposito che confina col campo nomadi, una zona di sosta considerata a tal punto off-limits dagli operatori che per evitare atti vandalici, incendi, lanci di sassi e furti gli autobus non parcheggiano più lì.

“Da anni Fratelli d’Italia denuncia i disagi collegati al campo di via Candoni. Siamo già stati qui altre volte ma purtroppo la situazione nel tempo è peggiorata. Qui non c’è solo un problema di degrado ma anche di sicurezza, per i cittadini e per gli operatori dell’Atac ai quali siamo venuti a portare la nostra solidarietà” – ha dichiarato il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

“Non siamo più in grado di tollerare che ci siano zone franche come quelle di questi campi nomadi e che nei pochi casi in cui vengono sgomberati, questi nomadi abbiano dei punteggi di favore nell’accesso alle case popolari: è una discriminazione inaccettabile nei confronti dei cittadini” – continua Meloni. “La proposta che Fratelli d’Italia ha presentato su come si debba risolvere la questione dei nomadi a Roma è seria: se sei nomade devi comportarti da nomade e per te vanno allestite delle piazzole di sosta temporanee dove si può stare massimo 6 mesi, ci si allaccia alle utenze e si pagano. Se invece sei un cittadino italiano stanziale, come quasi sempre accade per questi nomadi, ti metti in fila per accedere ai servizi sociali come accade per tutti gli altri italiani poveri e in difficoltà”, conclude il presidente di Fratelli d’Italia.

 

Condividi

3 comments

    • Pino 007 on 6 Aprile 2019 at 02:13
    • Reply

    Se io fossi nomade, starei sempre attaccato al telefono con la boldrini chiedendo favori, sapendo che non mi lascerebbe solo.
    Quindi togliete di mezzo la boldri e i rom saranno eliminati.

    • Pino 007 on 6 Aprile 2019 at 02:14
    • Reply

    Dimenticavo, dovete anche eliminare il loro dio….. saviano.

    • Gino Cerutti on 8 Aprile 2019 at 12:34
    • Reply

    La proposta di Giorgia Meloni e’ giusta e ragionevole. O i rom fanno i rom nel senso di nomadi ed allora… nomadino, oppure scelgano lo status stanziale e si mettano in fila come tutti gli altri! Credo che all’estero si faccia cosi’.

Rispondi