Imbrattato monumento martiri foibe e targa carabiniere partigiano. Eccola libertà degli antifascisti nel 2019

Le foto di seguito sono ciò che rimane del corteo per il 25 aprile a Modena. Imbrattati muri, il monumento ai martiri delle foibe, perfino la targa dedicata a un carabiniere partigiano. Ecco a voi la libertà proposta dagli antifascisti nel 2019.

Condividi

4 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Pino 007 il 26 Aprile 2019 alle 05:56

    Non sono degli antifascisti, perche’ per essere antifascisti bisogna averlo vissuto, quindi…… sono semplicemente dei mentecati, ignoranti, poveri comunisti di oggi ( che forse neanche sanno cosa sia ) ma strillano egualmente al fascismo. Cosa potete farci ? Nulla, o li educati alla storia o li mandate in mona, tanto sono irrecuperabili. La colpa ce l’hanno quei imbecilli dell’anpi capaci solo di seminare odio.

    • Piero Pierini il 26 Aprile 2019 alle 09:48

    se questi idioti sono antifascisti io mi dichiaro “Fascista” – Piero Pierini Livorno

    • Gino Cerutti il 26 Aprile 2019 alle 12:44

    Questa MARMAGLIA DI STRADA, allevata nei “CESSI SOCIALI” intende come “antifascismo” sfogare i suoi pruriti animaloidi: imbrattare, insultare, defecare in luogo pubblico, drogarsi, sballare, girare senza patente né assicurazione, rubare e rapinare, rigare e vandalizzare auto di sconosciuti…Rappresenta lo spurgo infetto e puzzolente di una “EDUCAZIONE ALTERNATIVA” che sta trasformando gli interni e gli esterni di ogni paese e città in una latrina. Questa scuola di mestieranti non di rado incolti, opportunisti e vigliacchi, a partire da chi la dirige, ha responsabilità enormi nella diffusione di un degrado impensabile, in altri tempi ! Non sono esagerazioni, le mie !!

    • Gino Cerutti il 27 Aprile 2019 alle 19:06

    Un problema base andrà finalmente risolto: la PREVARICAZIONE della MAGISTRATURA contro le LEGGI del PARLAMENTO, tipo quella della LEGITTIMA DIFESA. Un presidente della repubblica opportunista e faziosamente schierato appoggia i magistrati che spalleggiano i delinquenti con le loro sentenze, le quali NEGANO DA SEMPRE il diritto di proteggersi a casa propria o nel proprio negozio da chi in branco, ti assale, non solo rapinando, ma picchiando, stuprando, a volte ammazzando ! Se rispondi, anche ferendo il criminale, come minimo devi risarcirlo ! Invece i criminali…sono sempre “NULLATENENTI” e se la cavano con qualche settimana di galera, poi i domiciliari o addirittura liberi, come lo SGOZZATORE di TORINO ! La destra deve far valere l’indipendenza dei poteri statali: L’autonomia del parlamento e delle sue leggi, contro la CASTA dei MAGISTRATI ! E’ una grossa battaglia. Ma se MELONI e Fratelli di Italia sono pronti a sostenerla, avranno molti, molti voti da parte dell’Italia sana ed onesta, che vuol vivere non in questo marciume catto-comunista, ma in un vero STATO di DIRITTO.

Rispondi