Comprensibile nervosismo nei confronti del Governo da parte di Confindustria, FdI partito produttivista e chiede shock fiscale e investimenti pubblici

È comprensibile il nervosismo nei confronti del Governo emerso oggi nel corso dell’Assemblea generale di Confindustria. Le imprese in questi anni hanno tenuto in piedi la nostra economia nonostante una politica che faceva di tutto per mettere loro i bastoni tra le ruote, e la tendenza non è affatto mutata con questo governo. Le tasse sono aumentate, la burocrazia anche, gli investimenti sono fermi. Fratelli d’Italia propone una ricetta economica nuova, coraggiosa, fatta di shock fiscale e investimenti pubblici, e su molti temi ci ritroviamo nelle parole del presidente Boccia.

Sul tema degli investimenti condividiamo completamente le speranze di Confindustria e intendiamo portare in Europa la battaglia per scomputare la spesa per investimenti dal calcolo de rapporto deficit Pil. L’altra grande priorità è abbassare le tasse e su questo noi abbiamo fatto molte proposte, dalla tassa piatta al 15% sui redditi incrementali fini al meccanismo del ‘più assumi, meno paghi’ per favorire le imprese con un’alta percentuale di forza lavoro in rapporto al fatturato. Purtroppo, sono state tutte respinte. Anche per questo lavoriamo alla creazione di un altro governo, che condivida con noi un’impostazione produttivista e che ci auguriamo gli italiani vogliamo favorire con il voto di domenica.

Condividi

1 comment

    • D'Alessandro Giacomo on 24 Maggio 2019 at 12:30
    • Reply

    un governo sovranista che faccia gli interessi italiani:

    votaitaliano/Scrivi/ Meloni

Rispondi