Messaggero, Raggi risentita da editoriale Cusenza ma incompetente è termine più usato per definire grillini

Il Sindaco Raggi si è risentita perché il direttore del quotidiano ‘Il Messaggero’, Virman Cusenza nel suo editoriale di oggi, l’ha definita incompetente. Eppure è il termine più ricorrente usato in Italia per definire gli amministratori e i Ministri grillini. Invito Virginia Raggi a non prendersela ma a riflettere sul fallimento della sua amministrazione. Roma è allo stremo: dal disastro del trasporto pubblico locale, ai rifiuti, alle strade, al decoro, fino alla pervicace volontà di premiare nomadi e stranieri nell’accesso ai servizi sociali e alle case popolari. L’ultima prova l’abbiamo avuta non più tardi di 48 ore fa con la clamorosa bocciatura in Assemblea Capitolina della mozione di Fratelli d’Italia per impegnare la giunta a rivedere i criteri di assegnazione delle case popolari che ad oggi prevedono un punteggio maggiore per i rom che lasciano un campo rispetto ad esempio ad un disabile o ad uno sfrattato. Quello che è certo è che i grillini, chiamati a interpretare il cambiamento nella Capitale, hanno clamorosamente fallito. Per incompetenza e superficialità.

Condividi

2 commenti

  1. non esultare mai, giorgia, sugli insucessi degli altri

    • Franco Cordiale on 20 Giugno 2019 at 10:48
    • Reply

    La ideologia buonista, parasocialista, terzomondista da manualetto di partito, che connota da sempre i “cinque stelle”, impedisce loro strutturalmente una visione lucida ed oggettiva dei problemi. Quindi farfugliano e cincischiano su tutto. Su un tema hanno idee chiarissime: odiare Berlusconi, il “riccone dei bunga bunga” Ma e’ la loro unica certezza. La gente lo ha capito e applica su di loro il famoso VAFFA… di colui che invento’ il grillismo… I risultati si son visti alle europee.

Rispondi