Sea Watch, richiesta sequestro profili social ministro interno è inaccettabile attacco a libertà espressione

Inaccettabile attacco alla libertà di espressione da parte delle solite truppe immigrazioniste. L’indagata per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina Carola Rackete chiede il sequestro dei profili social Facebook e Twitter del Ministro della Repubblica italiana Matteo Salvini per metterlo a tacere. Secondo questa gente chiunque si schieri contro l’immigrazione di massa dovrebbe essere censurato e messo nelle condizioni di non esprimere il suo pensiero. Episodio gravissimo che dimostra l’arroganza di chi è convinto di poter dettare legge a casa nostra. Piena solidarietà e sostegno al nostro Ministro dell’Interno. Mi auguro che le istituzioni e tutte le forze politiche avranno la decenza di prendere le distanze da questo ennesimo attacco alla nostra democrazia.

Condividi

4 comments

Skip to comment form

    • Patrizia on 11 Luglio 2019 at 17:19
    • Reply

    Firmiamo una petizione a favore di Salvini

    • Riccardo Crocetti on 11 Luglio 2019 at 18:05
    • Reply

    Ho già detto qualche giorno fa, che la scrittrice ORNELLA MARIANI ha denunciato personalmente l’azzeccagarbugli siciliana( per la quale provo il più profondo disprezzo) per l’inqualificabile sentenza che scagiona una criminale e i cinque parlamentari traditori che hanno appoggiato la stronza tedesca.Questi ultimi, li ha denunciati per associazione a delinquere.
    Che cosa aspettiamo ad unirci alla denuncia della Sig.ra Mariani?
    Spiegateci come e noi lo faremo.

    • Franco on 11 Luglio 2019 at 19:37
    • Reply

    Condivido. Quando entrano nelle acque territoriali non autorizzate alle imbarcazioni bisogna sparare a salve, come fanno altre marinerie e, poi andare a bordo e procedere all’arresto ed alla denuncia dei responsabili, in primis del comandante della nave.

    • Antonio Passaro on 13 Luglio 2019 at 13:19
    • Reply

    Cara Giorgia , sono d’accordo con RICCARDO CROCETTI di unirci alla scrittrice ORNELLA MARIANI per la denuncia alla magistrata che ha liberato la tedesca . Tutto il popolo italiano dovrebbe unirsi a lei . Giorgia facci sapere come fare . IO SONO CON LEI . QUESTA PARTE DELLA MAGISTRATURA HA STUFATO . CI VORREBBE UNA BATTAGLIA PER TOGLIERGLI L’INDIPENDENZA, COME HANNO FATTO IN POLONIA, . vai avanti TI SEGUIREMO

Rispondi