Milano, solidarietà al militare pugnalato al grido di Allah Akbar, FdI chiede condanne severe per chi aggredisce uomini e donne in divisa

Solidarietà al militare preso alle spalle e pugnalato alla gola al grido di “Allah Akbar” da un immigrato davanti la stazione centrale di Milano. Fratelli d’Italia continua a chiedere condanne più severe per i farabutti che aggrediscono i nostri uomini e donne in divisa. Difendiamo chi ci difende.

Condividi

7 commenti

Skip to comment form

    • Stefania De Bianchi on 18 Settembre 2019 at 07:27
    • Reply

    Questo soggetto totalmente indesiderabile ha compiuto quel gesto ignobile, a suo dire, perche’ cosi’ sperava di essere ucciso per conquistarsi il tanto sospirato paradiso di Allah….Se questo era veramente il suo scopo bastava che si buttasse sotto una macchina o un treno, senza mettere in pericolo la vita altrui…Questi sono soggetti con la mente distorta dal credo religioso e appena arrestati andrebbero incarcerati a lungo….Ma ormai per la delinquenza (locale e acquisita…) c’e’ sempre un trattamento di riguardo, mentre per qualsiasi vittima (militare o non) la giustizia ha molto meno riguardi….

    • Pietro Bellinzona on 18 Settembre 2019 at 08:16
    • Reply

    Basterebbe non farli entrare

    • graziella colman on 18 Settembre 2019 at 10:18
    • Reply

    Un maggiore, efficace controllo degli irregolari non aumenterebbe la lista dei criminali squilibrati, che nella Stazione Centrale di Milano come nella Capitale non si contano e dove le aggressioni sono all’ordine del giorno: Ci chiediamo se sia questa l’idea di integrazione della sinistra milanese e se si devono sempre fare sconti di pena.

    • Franco Cordiale on 18 Settembre 2019 at 12:55
    • Reply

    I PISAPIA, I RENZI, LE BOLDRINI, I FICO, I SAVIANO, I LERNER, LE GRUBER, I BERGOGLIO E VESCOVI AFFINI, LE FAMIGLIE CRISTIANE, Gli zingaretti…quanta gente alle spalle di questi gesti stupidi e insensati, che covano dentro teste insane che importiamo a raffica.GRAZIE.

      • Pino 007 on 19 Settembre 2019 at 07:21
      • Reply

      Possibile che tutti questi personaggi da quattro soldi da lei descritti, riescono a mantenere a galla questo sotto bosco di delinquenti? Oppure c’e’ un’altro personaggio o anche associazione che manovri questi burattini, affinche’ riescano a distruggere e affossare l’Italia ?
      Uno di questi e’ senza meno soros che vuole a tutti i costi che il continente africano arrivi fin sotto le alpi con tutti i suoi abitanti. Sbaglio????

    • Riccardo Crocetti on 18 Settembre 2019 at 18:18
    • Reply

    Se e quando il centrodestra ritornerà alla guida dell’Italia, tutta la feccia straniera che insozza con la sua presenza i centri urbani del nostro paese deve essere presa , messa su una nave o su un aereo e rispedita da dove è venuta.

    • Riccardo Crocetti on 18 Settembre 2019 at 18:23
    • Reply

    A proposito : è PROPRIO QUESTA l’idea di integrazione della sinistra: più baraccopoli, più delinquenti, più marmaglia oziosa qua e là, più mafie esotiche, più delitti impuniti, più aggressioni e insulti ai civili e ai militari autoctoni da tutelare poi con la più ferrea impunità, possibilmente sommosse a non finire da parte delle “risorse”,ecc., ecc.

Rispondi