Svimez, abolire reddito di cittadinanza e dividere equamente spesa in infrastrutture tra nord e sud

Non serve aspettare anni, come dice Conte, per capire l’impatto che il reddito di cittadinanza avrà sul mercato del lavoro: il rapporto Svimez 2019 conferma che si tratta solo di una costosa misura di propaganda che non ha contribuito in alcun modo a creare occupazione, soprattutto al Sud. A peggiorare la situazione è la tragica continuità dei governi Conte con i suoi predecessori, come dimostra la volontà del premier di confermare la ripartizione degli investimenti sulla base della popolazione residente. Una scelta che contribuirà ad allargare ancora di più il divario tra Nord e Sud. Per Fratelli d’Italia bisogna dividere equamente la spesa infrastrutturale destinando al sud il 50% delle risorse per metterlo nelle condizioni di competere e va abolito il reddito di cittadinanza: i soldi risparmiati vanno spesi in sicurezza, lavoro, tutela del Made in Italy. Lo ribadiremo in Parlamento con le nostre proposte alla manovra economica.

Condividi

4 commenti

Skip to comment form

    • immacolato masullo on 5 Novembre 2019 at 11:54
    • Reply

    Cara Giorgia,
    in parlamento dovrete renderli ridicoli. Come al solito giocano a monopoli:
    Vendo Viale dei Giardini e compero o lo scambio con Piazza Dante.Compro gli
    gli alberghi su Vicolo Stretto e Vicolo corto.

    La legge finanziaria è la sopravvivenza della nazione. Per non aumentare l’IVA,
    colpiscono con tasse ridicole che cadono sui deboli. Se non sono in grado di reperire fondi in modo strutturale, in questo momento è meglio che decidano di aumentare l’IVA, farebbero meno danno e poi farebbero meglio a cedere la guida, non hanno il minimo programma a lungo termine di quello che è prioritario per risollevare la nazione. Sono barboni che vivono alla giornata.
    Defenestriamoli.

    • Alessio on 5 Novembre 2019 at 12:27
    • Reply

    Qualcosina x i disabili????

    • Marco Giacinto on 6 Novembre 2019 at 10:54
    • Reply

    Io salirei ancora più in alto, e cioé verso la vera iattura che ci sta progressivamente impoverendo: no, non intendo (ancora) l’uscita dall’euro, ma perlomeno l’abrogazione della legge del 2012 sul fiscal compact. Ci lascino almeno il 3% di deficit, invece di portarci passin passetto verso il pareggio di bilancio, ossia verso l’asfissia finanziaria, che toglie allo Stato i soldi per la spesa sociale. Consiglio a tutti di guardare questa illuminante intwervista all’avv. Francesco Carraro su byoblu, che alla fine riconosce a FdI la corona di unico vero partito sovranista: https://www.youtube.com/watch?v=79chd-u_KGI. E insiste sull’art. 139 della Costituzione, arma poderosa per fermare la deriva verso i neoliberisti Stati Uniti d’Europa

    • salvatore on 8 Novembre 2019 at 11:19
    • Reply

    perfetto avanti così

Rispondi