Ex Ilva, FdI ha depositato emendamento a dl fisco per ripristinare scudo per Arcelor Mittal, no a decrescita tragica Pd-M5s

La chiusura dell’ex Ilva sarebbe un disastro economico e occupazionale perché costerebbe all’Italia l’1,4% del Pil e migliaia di posti di lavoro. Fratelli d’Italia ha depositato un emendamento al decreto fiscale per ripristinare lo scudo penale per ArcelorMittal nei confronti dei reati commessi dalle precedenti gestioni e per realizzare un piano di bonifica ambientale attraverso una imponente forestazione urbana dell’area. Il futuro dell’Italia non è la decrescita tragica e infelice di Pd e M5S: l’Italia deve difendere le sue grandi imprese e i posti di lavoro che creano, dimostrando di saper conciliare produzione e tutela dell’ambiente.

Condividi

3 commenti

    • Marco Giacinto on 6 Novembre 2019 at 15:51
    • Reply

    Dall’alto della mia venerabile età (82) mi sembra che i vecchi antagonismi: inquinamento o disoccupazione e crescita o inquinamento siano sempre più di attualità

    • Pino 007 on 7 Novembre 2019 at 05:15
    • Reply

    Cosa volete gliene ne puo’ fregare alla sinistra se l’ILVA chiude ? Sono loro che la chiudono. Centinaia di famiglie a spasso e tutti con il reddito di cittadinanza, bella roba, tatticamente comunista. Ma cosa hanno nel cervello quel 23 % di italiani che lo votano, le bolle di sapone ?

    • Roberto De Micco on 7 Novembre 2019 at 06:49
    • Reply

    Come si fa a non capire che lo scopo unico degli attuali investitori sia quello di ridimensionare e, alla lunga, chiudere gli impianti ex-ILVA, per cancellare un concorrente e mantenere i livelli di produzione nei loro paesi, specialmente in Francia. Infatti gli impianti ILVA in Liguria sono già riforniti dagli impianti di Marsiglia. (Fonte: intervista in TV di sindacalisti impianto in Liguria)

Rispondi