Quirinale, a scanso di equivoci lo ribadisco, non contate sui voti di FdI per l’elezione di Draghi

A scanso di equivoci lo ribadisco: non contate sui voti di Fratelli d’Italia per l’elezione di Draghi alla presidenza della Repubblica. Per noi il prossimo Presidente della Repubblica deve avere alle spalle una storia di difesa dell’economia reale e dei nostri interessi nazionali, non provenire dal mondo della grande finanza internazionale. Anche per questo vogliamo che il Presidente della Repubblica sia scelto direttamente dagli italiani e non tramite giochi di palazzo. Fratelli d’Italia sta già raccogliendo le firme per la proposta di legge di iniziativa popolare per l’elezione diretta del Capo dello Stato.

Condividi

6 commenti

Skip to comment form

    • MASSIMILIANO POLLA on 8 Novembre 2019 at 13:49
    • Reply

    .. Errore, segretario (con rispetto parlando)!
    .. A parte la dovuta considerazione che c’è finanza e finanza, la simpatica risolutezza, spesso lodevole, la trascina talvolta nella precipitazione.
    L’ argomanto Quirinale è delicato e nevralgico: perchè assumere atteggiamenti di tale prematura rigidità?
    Chi sceglieremmo di innalzare alla Presidenza della Repubblica, tra un Mario Draghi ed il solito “cattopartigiano” di turno?

    • Ivan.G on 8 Novembre 2019 at 14:21
    • Reply

    L’Italia non ha bisogno di banchieri ma di politici con la P maiuscola, se possibile statisti. I banchieri facciano il loro lavoro. E non valga sempre l’alibi che in circolazione
    non esistono figure politiche di alto profilo. Il Trentennio di svendita e liquidazione della Politica italiana deve finire. Ottima, come sempre, Meloni.

    • Riccardo Crocetti on 8 Novembre 2019 at 16:46
    • Reply

    Sono d’accordo.Posso firmare elettronicamente?

    • Marco Giacinto on 8 Novembre 2019 at 17:19
    • Reply

    Plauso e onore a te, Giorgia, per restare coerente alle tue idee. A differenza dei tatticismi di Salvini. Prevedo, e ti auguro, un altro balzo in avanto nei sondaggi. Avanti tutta

    • Antonio Passaro on 9 Novembre 2019 at 12:29
    • Reply

    IO stimo immensamente DRAGHI, E’ un uomo straordinario da qualsiasi lato lo vedi, ma logicamente preferisco che IL CAPO DELLO STATO SIA SCELTO E VOTATO DAL POPOLO , PRINCIPALMENTE PER AVERE UN PERSONAGGIO AL DI SOPRA VERAMENTE

    • Franco Cordiale on 10 Novembre 2019 at 17:39
    • Reply

    Non entro in merito su Mario Draghi, il quale, a quanto viene riferito solitamente, “avrebbe” fatto gli interessi dell’Italia, come direttore della BCE. Avrebbe… Ma il problema vero é un altro: IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA DEVE ESSERE DIRETTA ESPRESSIONE DEL VOLERE POPOLARE E DELLA SOVRANITA’ POPOLARE ITALIANA !
    Sarebbe un segnale a chi considera il popolo un burattino da manipolare, sfruttando la sua frantumazione e purtroppo la sua ignoranza, sommata alla corruzione e al malcostume delinquenzial – anarcoide che molti italiani, specie in certe aree, si portano addosso qual tristo secolare retaggio dell’ASSENZA DI UNO STATO CAPACE DI GOVERNARE. Se vogliamo “fare l’Italia”, serve che al vertice delle istituzioni, leggi QUIRINALE, ci sia un uomo il quale (senza affacciarsi ad alcun balcone…specie se piove…) dica PANE AL PANE, VINO AL VINO, manifestando il pensare ed il sentire della parte sana del nostro popolo, che é poi la sua “MAGGIORANZA SILENZIOSA”. Invece di biascicare come chewing-gum le solite frasi fatte global-social-aperturiste-inclusiviste-accoglientiste e anti sovraniste che ci sentiamo ripetere, trite e ritrite, fino alla NOIA !!!

Rispondi