Gregoretti, solidarietà a Casellati, alla sinistra piacciono solo rappresentanti istituzioni faziosi e schierati

Solidarietà al presidente del Senato Casellati per gli scomposti attacchi ricevuti per il voto espresso nella Giunta per il regolamento sul caso Gregoretti. Alla sinistra, da sempre, piacciono i rappresentanti delle Istituzioni smaccatamente faziosi e apertamente schierati e non perdonano chi svolge il proprio ruolo senza assecondare le loro forzature per falsare il gioco democratico. La pretesa di voler processare Matteo Salvini senza assumersene la responsabilità di fronte ai cittadini di Emilia-Romagna e Calabria va davvero oltre ogni decenza.

Condividi

3 commenti

    • Patrizia on 18 Gennaio 2020 at 10:08
    • Rispondi

    E’inquietante questa situazione; anche difendere i confini diventa l’ennesima questione di razzismo. Vorrei sapere quanto questo drammatico fenomeno grava sui conti dello Stato e sui cittadini e come saranno gestite le presenze dei troppi minori non accompagnati. Quello che irrita è che, rispetto ad altre etnie presenti sul territorio, solo agli africani sono concesse improprie condotte. Li trovi fuori da ogni negozio e bar,vendendo merce illegale, li trovi ai supermercati a chiedere l’obolo, in autobus non pagano il biglietto e rischi l’incolumita’se sollevi la questione, spacciano alle fermate della tranvia,proponendo droga ai ns ragazzi e ci rendono impotenti. La prostituzione africana dilaga come i bivacchi alle stazioni che rende questi luoghi ad alto rischio. Questo palesa il razzismo della classe politica, occulto, ma razzismo, incomprensibile a molti cittadini poiché concedono loro comportamenti illegali solo perché sono di colore. La sensazione, la percezione di invasione è causata non dai numeri, forse, ma delle molte, troppe occasioni, dove senza generalizzare,siamo impauriti da queste persone che cercano sussistenza, non lavoro,gravando sui conti del Paese, sicuramente sulla sanità dato che spesso, spessissimo, finiscono al pronto soccorso per sanguinose risse.

    • Riccardo Crocetti on 18 Gennaio 2020 at 15:09
    • Rispondi

    QUESTA INFATTI è LA RAGIONE PER LA QUALE VA MESSA FUORI LEGGE LA PESTE ROSSA E, INSIEME AD ESSA, L’INFAME PESTE LIBERALE( CHE SI TRATTI DI QUELLA DI TRE SECOLI FA O DI QUELLA DEL TRATTATO DI VERSAILLES O DI QUELLA “NEOLIBERISTA”, SEMPRE DELLA STESSA PORCILAIA LIBERTICIDA E USURAIA SI TRATTA).

    • Pino 007 on 23 Gennaio 2020 at 07:10
    • Rispondi

    Tutto vero, ma con un po di pazienza in questo 2020 presto o tardi si dovra’ votarte …..UFFICIALMENTE…… e allora rideremo.

Rispondi