Coronavirus, operatori medici e sanitari vanno sostenuti e non usati come capro espiatorio

Dispiace che a fronte dell’atteggiamento responsabile di Fratelli d’Italia, che ha preferito evitare polemiche con il governo per affrontare insieme il Coronavirus, il Presidente del Consiglio, per polemizzare con i governatori di centrodestra abbia tirato in ballo il sistema sanitario lombardo causando anche l’apertura di un’indagine da parte della magistratura. Quello di Conte è stato un atteggiamento irresponsabile. Gli operatori medici e sanitari vanno sostenuti e ringraziati per il duro lavoro che stanno affrontando in questo delicato momento, non usati come capro espiatorio.

Condividi

7 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Giuseppe il 27 Febbraio 2020 alle 17:24

    CHISSÀ COME MAI UNA NOTEVOLE PARTE DI CITTADINI BISOGNOSI DI CURE SERIE VIENE IN LOMBARDIA. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SI È COMPORTATO IN UN MODO CHE NON SI ADDICE PER NULLA AD UN UOMO DI STATO, MA CONTRARIAMENTE, AD UNA PERSONA CHE NON HA AVUTO UN’EDUCAZIONE ADEGUATA NEL CONSIDERARE LA GENTE CHE LAVORA SERIAMENTE TUTTO IL GIORNO E TUTTI I GIORNI!! DOTTORI LOMBARDI RIBELLATEVI E FATE SENTIRE LA VOSTRA VOCE!!!! VORREI VEDERE SE IL SIGNOR CONTE AVESSE BISOGNO DEI MEDICI LOMBARDI E FOSSE CURATO A DOVERE, COME PRASSI DELLA SANITÀ LOMBARDA, COSA AVREBBE IL CORAGGIO DI DIRE! CONTE DOVREBBE SEMPLICEMENTE VERGOGNARSI! GRANDE STIMA PER TUTTI I LAVORATORI DELLA SANITÀ LOMBARDA!!!!

    • Liliana Mariani il 29 Febbraio 2020 alle 16:06

    Concordo pienamente, non e’ possibile sottomettersi alle incompetenze di chi non ha saputo mai ragionare!

    • Gino Cerutti il 1 Marzo 2020 alle 16:15

    MI RISULTA CHE GLI OPERATORI SANITARI VADANO PROTETTI ANCOR PIÙ DALLA PESTE ORDINARIA CHIAMATA DELINQUENZA…QUELLA AD ESEMPIO CHE A NAPOLI PORTA BANDE DI FARABUTTI E DI GAGLIOFFI IMPUNITI AD ASSALTARE AMBULANZE, A PICCHIARE MEDICI, A DEVASTARE CENTRI DI PRONTO SOCCORSO , COME SUCCESSO A NAPOLI POCHE ORE ADDIETRO.
    IL MERIDIONE CESSI DI ESSERE IL FAR WEST DELLA LEGALITA’ IN ITALIA. UN POTENTE MOTIVO PER UN VOTO PATRIOTTICO E NAZIONALE.
    DEI MASANIELLI ALLA DE MAGISTRIS…COSA CE NE FACCIAMO DI BUONO ?

    • Giuseppe il 2 Marzo 2020 alle 09:40

    DE MAGISTRIS DOV’ERA MENTRE I CRIMINALI ASSALTAVANO IL PRONTO SOCCORSO E PICCHIAVANO I MEDICI? QUESTA NON È LA PRIMA VOLTA! DOV’ERA ANCHE LE ALTRE VOLTE? LA POLIZIA LOCALE DOV’ERA? SE ESISTETE BATTETE UN COLPO!!!!!!

    • Franco Cordiale il 2 Marzo 2020 alle 11:22

    IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE VA DIFESO. SICURAMENTE. Ma proprio per questa ragione, riconosciuta la sua importanza, che nessun modello privatistico alla americana potrebbe sostituire, occorre proteggerlo da TROPPI MALI, SIA ESTERNI, SIA INTERNI.!
    Nel contesto napoletano, meridionale, ma anche metropolitano di varie citta’ del nord, medico, infermiere, portantino, diventano mestieri pericolosi per via della DIFFUSA ILLEGALITA’ E DELINQUENZA, causa di aggressioni, fermenti, danneggiamenti continui. Alcune dottoresse hanno perfino subito violenza sessuale. L’episodio di ieri a Napoli e’ soltanto l’ultimo di una serie infinita, cui un governo saggio (non certo l’attuale, farcito di PIDIOTI e cinque balle) dovrebbe dire finalmente BASTA!
    BEN PIU’PROFONDI SONO TUTTAVIA I MALI INTERNI.
    MI LIMITO QUI AD UNA EVIDENTISSIMO CONSTATAZIONE.
    COME MAI NEGLI OSPEDALI LOMBARDI E SETTENTRIONALI IN GENERE, SPECIE NEL CASO DELLE PATOLOGIE PIU’GRAVI E DEGLI INTERVENTI Chirurgici piu’ difficili, le corsie vedono MOLTISSIMI PAZIENTI PROVENIENTI DALLE REGIONI DEL CENTRO SUD E ISOLE, VEDI SICILIA ( pur costosissima nei suoi bilanci)?
    UNA DESTRA RESPONSABILE SI PONGA LA DOMANDA E CERCHI SOLUZIONI.

    • Franco Cordiale il 2 Marzo 2020 alle 11:42

    Mi limito a ricordare, signor Giuseppe, che il sindaco Masaniello De Magistris non ne vuol sapere di dotare gli agenti della Polizia Locale di armi non letali, vedi taser e spray urticante… E’ chiaro che non userebbero mai la pistola, nemmeno se aggrediti e massacrati dalla feccia, per evitare il can can di ieri, quando parenti e sodali del rapinatore ucciso si sono sfogati su tutto quello che trovavano, sparando contro la stessa caserma dei carabinieri. FATTO INCONCEPIBILE IN QUALSIASI ALTRO PAESE DI EUROPA! RISULTATO? IMPOTENZA ED INERZIA GENERALIZZATE, SI TRATTI DELLA ANARCHIA STRADALE O DELLA DELINQUENZA ABITUALE, CRONICA, TEMO INSANABILE.

    • Pino 007 il 10 Marzo 2020 alle 03:49

    Credo fu mio nonno che un giorno cerco’ di spiegarmi come funziona un governo. Mi disse, vedi caro Beppe, il governo e’ come il cervello umano, se questo non funziona, tutte le parti del corpo, braccia, gambe, polmoni cuore, fegato ecc. ecc. non funzioneranno e c’e’ anche il rischio della morte, capito mio caro Beppe. Oggi, visto quello che stiamo vivendo, mi ritornano a mente le sue parole. E’ inutile che corriamo come disperati forsennati a destra e a sinistra senza capirci nulla, SE IL CERVELLO NON FUNZIONA, non ci capiremo mai nulla. Mi chiedo ma oggi si puo’ fare un trapianto di cervello ??? Si ???? Bene, allora andiamo a votare e cambiamo questo pazzo cervello prima che ci porti alla morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.