Coronavirus, Governo preveda misure a sostegno anche dei lavoratori dell’industria culturale e dello spettacolo

L’emergenza coronavirus è un dramma per la nostra economia. Tra i settori più colpiti c’è anche l’industria culturale, che è praticamente in ginocchio. Penso ad esempio al settore teatrale e dello spettacolo dal vivo, che in una sola settimana ha già perso circa 10 milioni di euro e cancellati 7400 spettacoli, o a quello cinematografico, che vede la chiusura del 45% delle sale. Fratelli d’Italia c’è ed è al fianco anche di questo comparto: abbiamo chiesto e ottenuto l’istituzione di un tavolo di crisi presso il ministero dei Beni culturali e la Camera ha approvato un nostro ordine del giorno con le nostre proposte. Il Governo preveda subito delle misure economiche a sostegno dei lavoratori dell’industria culturale e dello spettacolo.

Condividi

2 commenti

    • Marco Giacinto il 5 Marzo 2020 alle 21:09

    Patrole sante. Vorrei sentire il medesimo supporto per tutti i negozianti che, “chiusi per ferie” o “per lavori” a fronte di un grosso calo della clientela, fanno comunque enorme fatica a pagare gli affitti, unica spesa che continua imperterrita a correre. Ci vorrebbe un decreto taglia affitti, in maniera sostanziosa, almeno del 50%, per riuscire a sopravvivere. Dei commercianti, in termini di aiuti a fondo perduto o di tagli degli affitti per legge, nessuno ne parla. Visto che sono una larga fetta dell’elettorato di destra, puoi provare a parlarne tu?

    • Luigi Maria. Scialfa il 7 Marzo 2020 alle 15:07

    Penso che il governo abbia varato il decreto Coronavirus e che. abbia preso misure molto severe contro qusto virus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.