Coronavirus, solidarietà a Vespa e redazione ‘porta a porta’, da Rai gravissima decisione e censura servizio pubblico

Poco fa mi è stato comunicato che questa sera ‘Porta a Porta’, trasmissione a cui avrei dovuto partecipare nello spazio dell’intervista politica, non andrà in onda. Rivolgo la mia solidarietà al direttore Bruno Vespa e a tutta la redazione per questa gravissima decisione della Rai, che sceglie di censurare il servizio pubblico in una fase in cui l’informazione dovrebbe invece essere ampia e garantita. Mi chiedo se analoga decisione sarebbe stata presa qualora a essere ospite di Vespa fosse stato un esponente del Governo e non dell’opposizione.

Condividi

7 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Pietro Bellinzona il 10 Marzo 2020 alle 18:29

    Siiamo un regime! E ce ne siamo accorti troppo tardi! Dovevamo svegliarci ai tempi della Solidarietà Nazionale!

  1. I COMUNISTI TAPPANO LA BOCCA ALL’OPPOSIZIONE. NON PERDONO CERTO L’CCASIONE! ALLA FACCIA DEL PLURALISMO TANTO DECANTATO DALLE VARIE DIRIGENZE COMUNISTE RAI. MA VERRA’ UN GIORNO IN CUI VERRANNO AL PETTINE TUTTI I NODI DEI MENZOGNERI COMUNISTI. LA GENTE NON NE PUO’ PIU’!!

    • Riccardo Crocetti il 10 Marzo 2020 alle 20:26

    Ringraziate la tirannide LIBERAL-GLOBALISTA, che insieme ai comunisti è quanto di peggio potesse capitare all’umanità. Chissà se Immanuel Kant, l’autore di tanti interessanti libri di filosofia e di quello di politica che tratta della “pace perpetua” ,avesse la più pallida idea di quello che sarebbe successo nel mondo nell’allora lontano futuro!

    • Emmegi il 10 Marzo 2020 alle 21:16

    I componenti del Governo, Conte in testa, non hanno “fantasia e creatività intellettuale”, solo paura di condividere, però invocano collaborazione della serie: o con me o non ti penso affatto. Poverini se le buttano addosso da soli !!!

  2. I poveri di spirito che si appellano sinistra sono riusciti a occupare tutti gangli vitali del sistema nervoso della Nazione. Niente si è salvato! Siamo scogli in mezzo a un mare in tempesta che ridono in faccia alle onde. Siamo innamorati di questa Patria.

    • Pino 007 il 10 Marzo 2020 alle 22:42

    Ordini sanciti dal dittatore “conte” e sicuramente sostenuti dal tirapiedi zingarotto.
    Viva l’Italia, quella che c’e’…… l’altra non serve.

  3. i miei commenti qua non ancora pubblicati…
    ma che strano…
    quello che ho detto e’ scomodo per la meloni?
    o rispecchia la realta dei fatti?
    appena postato un altro commento su un altro argomento..
    senza link per le varie petizioni che io ho lanciato..
    e sopresa,,,
    me lo an pubblicato immediatamente….
    con i link…
    non lo pubblicano…
    forse perche raccolgo le firme per levarci dalle palle da questa europa di merda?
    forse perche ho lanciato petizioni per modificare alcuni articoli costituzionali tipo
    art 75 o art 22,BOOOOOOOOOOOOOOOOO
    MISTERO!!!!!
    rimane il fatto che quando i moderatori non pubblicano un commento una sola cosa accade la violazione della liberta di parola art 21 della nostra costituzione…
    poi si nascondono dietro varie scuse arrampicandosi sugli specchi!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.