Coronavirus, FdI sta presentando al Governo proposte concrete per garantire salute, tenuta tessuto produttivo e posti di lavoro

Fratelli d’Italia sta presentando al tavolo di coordinamento tra centrodestra e governo sul Coronavirus numerose proposte concrete e di buonsenso per garantire la salute, la tenuta del tessuto produttivo e dei posti di lavoro. Tra le nostre priorità:  garantire la sicurezza sul posto di lavoro di chi è costretto a lavorare con sanificazione giornaliera dei locali e adeguati protezioni e regole comportamentali, il tutto con il supporto concreto ed economico dello Stato; premialità economiche a carico dello Stato per i lavoratori costretti a lavorare e premialità per le attività che garantiscono la continuità aziendale ed occupazionale, in questa fase di crisi nella quale molti potrebbero avere la tentazione di chiudere o licenziare; cassa integrazione per tutti e ammortizzatori sociali per Partite Iva; sospensione immediata degli adempimenti fiscali e versamenti contributivi, così come di mutui e cartelle esattoriali per famiglie e imprese colpite dall’emergenza, niente tasse per il periodo dell’emergenza; libertà d’impresa in questo momento drammatico e quindi zero burocrazia, niente ISA, niente ritenuta Irpef al 20 per cento per i lavoratori autonomi, abolizione del minimo contributivo Inps per artigiani e commercianti, possibilità di ricorrere ai voucher lavoro senza limitazioni; sostegno effettivo all’agricoltura eliminando ogni vincolo e limitazione al ricorso di forza lavoro e con un aiuto economico rilevante da parte dello Stato.

Condividi

4 commenti

Scrivi un commento

    • Marco Giacinto on 12 Marzo 2020 at 16:41
    • Rispondi

    Questa sarebbe la situazione ideale per fare ciò che non abbiamo mai avuto il fegato di fare: un’insurrezione popolare. Ci hanno rinchiusi in casa, non possiamo riunirci in piazza. Certo, motivi di salute; ma anche situazione irripetibile per rovesciare il tavolo. Se no lo rovesceranno loro, ancora una volta per salvare le banche franco-germaniche a nostre spese. In stile greco.

    • Riccardo Crocetti on 12 Marzo 2020 at 20:48
    • Rispondi

    Tutto bello, va bene, ma visto come ci trattano ,non sarebbe il caso di iniziare una campagna di sensibilizzazione per l’uscita DEFINITIVA DALL’EURO E DALL’UNIONE EUROPEA?

    • Giuseppe on 12 Marzo 2020 at 20:52
    • Rispondi

    “MADAME” LAGARDE CE LO STA METTENDO IN QUEL POSTO. UNA VOLTA FINITA L’EMERGENZA SAREMO GIA’ INCRAVATTATI E ALLORA SARANNO DOLORI MOLTO FORTI!! SI È SCOMODATO ANCHE MATTARELLA! QUESTO DESTA MOLTA PREOCCUPAZIONE…..

    • Sergio Mitrano on 14 Marzo 2020 at 21:57
    • Rispondi

    Ciao sono Sergio un uomo libero e fiero di essere italiano.
    Contatti questa persona, è un evangelista, gli chieda dell’adunanza di febbraio che si tenuto in Germania,
    gli chieda chi erano gli ospiti speciali,
    gli chieda in quanti erano all’adunanza, graziella Janet Schiavone

Rispondi