Coronavirus, Meloni: Guardo immagini manifestazioni di oggi e comprendo lo sdegno dei tanti italiani che mi stanno scrivendo (video)

 

Guardo le immagini delle manifestazioni organizzate oggi dai tesserati dell’Anpi, dalla sinistra e dai centri sociali e comprendo l’incredulità, e lo sdegno, dei tantissimi italiani che mi stanno scrivendo. 

In queste settimane di emergenza abbiamo dovuto rinunciare a tutto. Non abbiamo potuto festeggiare la Pasqua, non possiamo andare a messa, molte aziende sono state costrette a chiudere, e alcune non riapriranno. Abbiamo visto gli elicotteri volteggiare su famiglie che pranzavano su un prato, italiani rincorsi dalle Forze dell’Ordine perché passeggiavano da soli sulla spiaggia. Immagini che mai avremmo immaginato di vedere. Ci hanno detto che era doloroso, ma necessario per fermare la pandemia. Lo abbiamo accettato. Poi vedo queste immagini e allora non capisco più. Non capisco perché una madre che non ha potuto celebrare il funerale di suo figlio dovrebbe accettare, ora, di rischiare che quel sacrificio sia vano perché qualcuno non ne ha rispetto. Non capisco come faccia il governo italiano a pensare di essere credibile, domani, quando chiederà l’autocertificazione a chi deve andare a comprare un medicinale in farmacia. E non capisco come faccia chi oggi era in piazza in nome della libertà, a non comprendere che l’altro presupposto della libertà è l’uguaglianza. La libertà ha un senso soltanto se ce l’hanno tutti. Se ce l’hai solo tu, mentre gli altri sono costretti a stare chiusi in casa, qualcosa non funziona.

Ps. E poi dicono che “bella ciao” è la canzone di tutti.

 

Condividi

29 commenti

Scrivi un commento

    • Giuseppe on 25 Aprile 2020 at 23:17
    • Rispondi

    PER I COMUNISTI MALEFICI E FALSI E MENZOGNERI DELL’ANPI E DEI CENTRI SOCIALI TUTTO È LECITO. I CONTROLLI? IL DPCM NON VALE? GLI ALTRI ITALIANI? SONO TUTTI FESSI!! FINIRÀ MOLTO PRESTO LA PACCHIA PER QUESTI SIGNORI!!

    • Stefano Montesi on 25 Aprile 2020 at 23:25
    • Rispondi

    Non posso che esprimere la mia più totale condivisione. Io ne ho veramente le tasche piene, sia di quelle persone che nascondendosi dietro una falsa festa di ricostruzione nazionale è concesso di fare quello che vogliono, sia di quei signori che stanno attualmente ed abusivamente al governo che stanno affondando il paese. Si devono solo vergognare. Spero che gli italiani coraggiosi al momento opportuno se lo ricordino.

    • Stefano on 25 Aprile 2020 at 23:28
    • Rispondi

    È una vergogna ,stiamo sotto una dittatura comunista . Ora pretendo le scuse da parte di tutti quei radical chic che ci hanno detto per due mesi rimanere a casa .

    • Alessandro on 25 Aprile 2020 at 23:59
    • Rispondi

    È vero siamo solo Sotto dittatura A parte che la faccia non gli manca a Conte di essere un dittatore ma a casa sua deve fare il dittatore comunque che schifo È vergognoso veramente oggi la polizia non voleva far rispettare le leggi che schifo Speriamo che finirà quanto prima e noi italiani che ci risvegliamo un po’ Dai forza ragazzi Forza Giorgia.

    • Sandro Cecconi on 26 Aprile 2020 at 00:04
    • Rispondi

    Grazie a Dio in Italia esistono persone intelligenti che hanno avuto il coraggio di festeggiare in modo vero italiano la festa della >Liberazione.

    Oggi guardando e ascoltando il video mi sono rincuorato poiché non mi ha fatto perdere gli ultimi barlumi di speranza per la nostra amata Patria:

    https://video.corriere.it/cronaca/fratelli-d-italia-l-inno-nazionale-da-casa-dell-orchestra-fenice/c243bb10-86cf-11ea-9b77-4fc0668b38e0

  1. Certamente per le persone che come me hanno rispettato le norme è molto deludente vedere come questo stato non applichi per tutti la stessa giustizia ( se può essere ormai chiamata così ) …..io continuerò ad operare secondo le norme ma certamente quello che penso di questo governo è che non tutela nessuno e a quelli che si compiacciono di praticare la giustizia sociale ( quelli di sinistra ) dico che l’Italia è lo Stato non gli appartengono e che molto presto quando si tornerà a votare dovranno rendere la giustizia che hanno calpestato in questi mesi. Hanno tradito ogni ideale di sinistra e non se ne rendono conto quanto si sono incattiviti .

    • Giorgio on 26 Aprile 2020 at 08:34
    • Rispondi

    Vedendo queste situazioni misere,chi ci arriva prima e chiariva dopo,signori con questo virus non ci sono ne’ vinti né persi stiamo combattendo tra di noi che alla fine ci rimettiamo per tutti!!!!! .purtroppo prevale la stupidità umana perché non stiamo combattendo con popoli di un altro mondo,combattiamo tra di noi.

    • filippo on 26 Aprile 2020 at 08:58
    • Rispondi

    Buongiorno Giorgia. Ho letto quanto sono sdegnati gli italiani, compreso te, ma vedi penso che oltre a mentire di continuo anche davanti all’evidenza, questi atteggiamenti li fanno consapevolmente e cioè per far capire che comandano loro e possono fare sempre e comunque quello che vogliono. Sono loro quelli a cui piace la dittatura e non ad altri. L’Italia è stanca e secondo me bisogna coinvolgere il Viminale a tutti i costi, con un centro destra compatto. Perché non posso credere che un Presidente della Repubblica possa accettare tutto questo essendo a capo di una nazione che dovrebbe far rispettare la costituzione e soprattutto la propria indipendenza e democrazia.
    Come sempre auguro una buona giornata e saluto
    Filippo

    • Giorgio on 26 Aprile 2020 at 09:16
    • Rispondi

    Quello che ho scritto non sono stato interpretato.io sono un uomo che è cresciuto tra la gente ,parlo questo ai fini di un buon vivere per tutti .a me i bulli e scorrono se tu sai che alla fine sai anche tu che fine fanno!! Se hai girato il mondo come ho fatto io ti rendi conto.i valori di vita io li metto davanti a tutto.

    • Filippo on 26 Aprile 2020 at 10:30
    • Rispondi

    visto che nonostante tutti i divieti per noi mortali di non uscire, poi vedo questo assembramento con bella ciao autorizzati da chi non lo so, vorrei comprare dei CD patriottici come “Adua ,Faccetta nera ecc…ecc…”se qualcuno mi può consigliare dove comprarli, un saluto a tutti , (è passerà la nottata) come diceva Edoardo de Filippo il grande comico tragico Italiano.

    • emilio on 26 Aprile 2020 at 10:48
    • Rispondi

    Cosa deve ancora succedere perchè l’opposizione la smetta di indignarsi, lamentarsi, e meravigliarsi. Ci stanno prendendo per il culo. Quando una coppia non riesce più a stare insieme si divide,è ovvio. Cosa aspettate a dividere. E’ l’unica alternativa. Così vediamo chi è più bravo. Salvini non ha le palle. Giorgia aiutalo, incoraggialo cominciate a ventilare una riorganizzazione della Società sotto forma di Class Action. Se non ci aiutate adesso perderete quella credibilità necessaria per essere votati. Il popolo deluso si astiene.
    Date un segno di opposizione vera con un chiaro ultimatun. Senza violenza, ma con una seria disobbedienza civile perchè non siamo Centri Sociali…Emilio

      • Gino Cerutti on 26 Aprile 2020 at 11:42
      • Rispondi

      BELLA CIAO, AMMESSO CHE POTESSE ESPRIMERE SENTIMENTI ALMENO IN PARTE CONDIVISI QUANDO FU SCRITTA, E’ ATTUALMENTE DEGRADATA A NENIA MONOTONA E STUCCHEVOLE A USO DI UNA MINORANZA DI TESTE VUOTE, LONTANISSIME DAI VERI PROBLEMI DELLA GENTE COMUNE DI OGGI. NON A CASO, DAI BALCONI NON CANTA PIU’ NESSUNO E SOLTANTO QUATTRO CIALTRONI MANIPOLATI TENGONO BANCO NELLE PIAZZE, FACENDO CIO’ CHE AI COMUNI CITTADINI E’ SEVERAMENTE VIETATO. CIOE’ RIUNIRSI, FOSSE SOLO PER ANDARE A MESSA O ACCOMPAGNARE UN FUNERALE. A VOI SEMBRA NORMALE E TOLLERABILE.? PS Con questi chiari di luna… Quando mai ci faranno votare ?

    • Giorgio on 26 Aprile 2020 at 12:07
    • Rispondi

    Buongiorno Emilio come tu resti un demoralizzato come, per da civili ci sono dei valori.hai ragione,questa opposizione davanti un garante di una presunta costituzione dovrebbe presentarsi con i mar……… molto duri per far vedere il disagio collettivo del popolo .anch’io qui a Reggio Emilia davanti una vita fuori per il mondo qui pareggio le istituzioni assenti che sentivo tra operai il disagio.adesso ci vogliono i mar…. più duri altrimenti dove andiamo.suppongo che il diritto di libertà sia il fulcro di tutto .buona giornata ci veniamo fuori!!!!!!

    • Alessandro on 26 Aprile 2020 at 12:16
    • Rispondi

    Da Lecce a Venezia da Reggio Calabria Aosta organizziamoci e facciamo una marcia su Roma per la nostra libertà liberiamoci da questi cialtroni del governo

      • Piero Pierini on 26 Aprile 2020 at 12:27
      • Rispondi

      Sono d’accordo. Organizziamo, Piero Pierini Livorno

    • Franco Cordiale on 26 Aprile 2020 at 12:17
    • Rispondi

    Vi siete persi il video di Guccini, forse ? Ritrovate il buon umore guardandolo ! Ex “rivoluzionario” obeso e patetico, affida il suo “canto del cigno” a quelle note depressive che forse meglio sostituirebbe con… Il ballo del qua qua. Almeno avrebbe speranza di bruciare qualche caloria, dimenandosi un poco. Lo dico solo per la sua salute.

    • Piero Pierini on 26 Aprile 2020 at 12:22
    • Rispondi

    A me “bella ciao” e Guccini fanno veramente SCHIFO

    • Nicola D’Amato on 26 Aprile 2020 at 12:29
    • Rispondi

    La lagnanza di tanti Italiani di fronte agli affollamenti per le manifestazioni del 25 aprile è da condividere: non c’è stata correttezza nei confronti di tanti che non hanno potuto dare l’estremo saluto ai propri cari per rispettare le norme restrittive imposte per la sanità pubblica. C’è stata l’arroganza di tanti che nel nome della libertà hanno infranto la legge ben sapendo che nessuno li avrebbe contestati, contrastati e multati perché a loro tutto è permesso nel nome di una non precisata libertà e di una ingiustizia sociale nei confronti degli Italiani ligi al proprio dovere e rispettosi delle regole. Il loro, unitamente a quello delle autorità che hanno consentito tutto ciò, è stato un atteggiamento tipico di chi vuol dominare e non governare. Viva l’Italia e gli Italiani veri.

    • Rosetta on 26 Aprile 2020 at 14:03
    • Rispondi

    Salve, io invece non capisco come abbiano potuto liberare dei mafiosi, di cui uno condannato all’ergastolo, e noi prigionieri nelle nostre case. È una vergogna!

    • federica ferrari on 26 Aprile 2020 at 14:20
    • Rispondi

    Non hanno compreso e ignorano il vero significato di partigiano e resistenza. Se volevano onorare il ricordo dei gesti, dei valori e dei sacrifici dei nostri nonni e bis-nonni nel liberare la patria ed evitare il crollo della nostra nazione proprio quest anno avevono l occasione di emulare e seguire gli insegnamenti degli uomini della resistenza. Questa nostra nuova guerra va combattuta con una nuova modalità di sacrifici e di comportamenti che se tutti rispettiamo ci vedrà vincitori.

    • Armandino on 26 Aprile 2020 at 14:31
    • Rispondi

    Partecipare al funerale del sindaco rispettando la distanza indossando mascherina e guanti ha comportato denuncie e messa in quarantena obbligatoria per tutto il paese.
    Per questi non è stato fatto niente?
    Due pesi e due misure?

      • Gino Cerutti on 26 Aprile 2020 at 18:31
      • Rispondi

      EPPURE UNA PICCOLA “AZIONE PARTIGIANA” OGGI SAREBBE DESIDERABILE. HO LETTO DI QUEL MINISTRO OLANDESE CHE AUSPICA CAROGNESCAMENTE IL CROLLO DI VALORE DEI BUONI DEL TESORO ITALIANI. BENE. E SE SI TROVASSE QUALCUNO CHE LO RICOPRISSE DI MATERIA BIOLOGICA NATURALE, SENZA ADDITIVI, NE’ PESTICIDI, E RECANTE A LUI E AI SUOI SIMILI GLI ECOLOGICISSIMI PROFUMI DELLA NATURA INCONTAMINATA ? UNA VERA LEZIONE NATURISTICA! ANCHE GRETA THUNBERG NE SAREBBE FELICE…

    • Roberto Alberti on 26 Aprile 2020 at 15:31
    • Rispondi

    Buongiorno, al di là delle polemiche per la celebrazione del 25 Aprile, mi sarebbe piaciuto in un momento come questo dove tutte le persone (dall’artigiano all’industriale, dal commerciante all’operaio, dal pensionato al disoccupato) hanno dovuto pagare di tasca propria per questa situazione legata al covid-19, che la politica avesse dimostrato maggior vicinanza e rispetto nei confronti del popolo. Se ogni parlamentare, compreso il Presidente della Repubblica, si fosse decurtato lo stipendio a vantaggio di misure in favore della ripresa, sarebbe stata una risposta concreta e dimostrativa del fatto che la politica sia davvero vicina alla gente. Faccia sua questa proposta. Come Fratelli D’Italia, dia la dimostrazione che noi siamo i veri patrioti.

    • Luigi Formisano on 26 Aprile 2020 at 16:34
    • Rispondi

    Buongiorno, trovo vergognoso il comportamento di questi ex comunistoidi , in più da quando è sdoganato il tormento bella te saluto???? Vergogna non rappresentano l’Italia!!!!!

    • Claudia Spera on 26 Aprile 2020 at 19:33
    • Rispondi

    Triste che questo corteo sia stato avallato dalla sindaca Raggi, che rappresenta le istituzioni, non ntervenendo. La Raggi ha dato un segnale che la legge non è uguale per tutti,basta sventolare una bandiera rossa e cantare bella ciao. A mio avviso è grave e dovrebbe subirne le conseguenze. Le leggi si rispettano e devono essere fatte rispettare dalle istituzioni, in questo caso dalla Raggi che e6il sindaco e non ha fatto il suo lavoro perché forse concorde che chi è di sinistra può essere al di sopra della legge.

    • alfio rossi on 26 Aprile 2020 at 20:54
    • Rispondi

    HO POSTATO IN FACEBOOK IL VIDEO DELLA BANDA CHE SUONAVA FACCETTA NERA …………. SOLO PER UNA QUESTIONE DI LIBERTA’ E DEMOCRAZIA ………….. MI HANNO BANNATO ESPULSO DA FACEBOOK ECCO LA PROVA CHE ANCHE I SOCIAL SONO CATTOCOMUNISTI DI MERDA ……….. HANNO PAURA DI PAGARE LA TASSA SUL WEB E ALLORA SONO D’ACCORDO CON I COMUNISTI PIDIESSINI DI MERDA E M5S E RENZIANI
    MA DI CONTRO SUI SOCIAL HANNO PUBBLICATO LE CANZONI COMUNISTE MERDOSE ……………… IO DICO CHE LA RIVOLUZIONE SI DEVE FARE CON LA GHIGLIOTTINA IN PIAZZA

    • Giorgio Soffritti on 27 Aprile 2020 at 11:29
    • Rispondi

    Cara Giorgia, cari Fratelli d’Italia, guardatevi e ascoltate l’intervista al Generale dei Carabinieri in pensione Antonio Pappalardo sul canale di Leonardo Leone, su Youtube.
    Credo abbia ragione e che dobbiamo tutti fare qualcosa, come dice lui.

    • Pietro Bellinzona on 28 Aprile 2020 at 22:25
    • Rispondi

    Sono cose che hanno fatto il loro tempo. Ma siccome a questi (figli di quelli ) da fastidio non aver instaurato la loro.Repubblica delle Banane ce la vogliono imporre almeno un giorno all “anno.

    • Patrizia Loria on 30 Aprile 2020 at 13:36
    • Rispondi

    Ciao Giorgia ti stimo e ti ammiro x tutto quello che fai x l’Italia mi piaci come ti esprimi…. Complimenti! Io ti scrivo perché veramente non è più possibile andare avanti così…. Troppe cose storte…. Le aperture…. Punto dolente. Perché alcuni sì e altri no. Mangiamo tutti e poi si chiede di lavorare perché tanto gli aiuti non arrivano e poi ci prendono in giro. Proprio l’altro giorno ho visto un programma e una donna ha ricevuto l’aiuto di 5 euro!!!!! Allucinante veramente… Io li darei al signor Conte x fare la spesa….. Facile parlare quando si ha la pancia piena e il conto bancario strabordante. Sempre Forza Italia e bella ciao. Spero in un periodo migliore x me x noi e x tutti……

Rispondi