Mafia, Meloni: Conte e Bonafede non muovono un dito per fermare scempio scarcerazioni boss

Da giorni denunciamo lo scandalo delle scarcerazioni eccellenti di boss mafiosi senza che Conte e Bonafede muovano un dito per fermare questo scempio. Ed è vergognosa la gestione di tutto questo da parte del direttore del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria Basentini, che dovrebbe avere la decenza di rassegnare le sue dimissioni. Le chiacchiere stanno a zero e bisogna intervenire immediatamente perché è insopportabile che lo Stato si arrenda in questo modo alla criminalità organizzata e permetta a criminali senza scrupoli di utilizzare l’emergenza sanitaria per uscire di galera.

Condividi

5 commenti

Scrivi un commento

    • PASQUALE on 27 Aprile 2020 at 22:21
    • Rispondi

    Hanno olpito la democrazia ed attaccato la libertà dei cittadini, italiani. Intervenga il presidente della repubblica e blocchi questo scempio.

    • Giuseppe on 27 Aprile 2020 at 22:49
    • Rispondi

    SIAMO NEL PAESE DEL: IO NON PARLO, IO NON VEDO IO NON SENTO. A PROPOSITO DI” IO NON SENTO”, NON C’È PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE. AUGURI A CHI SPERA ANCORA…. IO HO FINITO DA UN PEZZO DI ILLUDERMI. L’UNICA SPERANZA È CREPARE E RISORGERE IN UN ALTRO MONDO, SPERANDO SIA MIGLIORE.

    • Gino Cerutti on 29 Aprile 2020 at 11:53
    • Rispondi

    Ma CHI SONO QUESTO CONTE E QUESTO BONAFEDE ? PERSONAGGI GIA’ IGNOTI E PESCATI DALLA “GENTE COMUNE” DAL LORO GURU BEPPE GRILLO. LA LORO AUTOREVOLEZZA E TEMIBILITA’ DAL PUNTO DI VISTA DELLE CONSORTERIE CRIMINALI CHE SFIDARONO, QUASI SEMPRE CON SUCCESSO, I GOVERNI DI DESTRA E SINISTRA STORICHE, DA CAVOUR A MINGHETTI, DA DEPRETIS A GIOLITTI, TROVANDO SOLO ALCUNE IMPORTANTI RESISTENZE SOTTO IL PREFETTO ALDO MORI DI MUSSOLINI, PER NON DIRE DEI GOVERNI DELLA REPUBBLICA SUCCESSIVA (FANFANI, ANDREOTTI, CRAXI, BERLUSCONI…) CHE LE MAFIE COLPIRONO CON RIPETUTI E SANGUINOSI ATTENTATI, LA LORO AUTORITA’ E’ QUELLA CHE AVREBBERO UN BOY SCOUT O UN ANIMATORE DI UN CENTRO VACANZE. Hanno visto le rivolte con 35 milioni di euro di danni nelle carceri… e se la sono subito fatta sotto, ostentando tuttavia la “faccia feroce” di chi cerca di nascondere la tremarella.! Meglio far multare il pensionato che si allontana cento metri in piu’ per non far pisciare il cane sulla strada.! E’ QUESTO IL CORAGGIO CHE GLI HANNO INSEGNATO I… “vaffa day” del loro cialtronesco capo.!
    OVVIAMENTE CRIMINALI E MAFIOSI SONO PALLIDI DALLA PAURA… CHI non lo vede?

    • Franco Cordiale on 29 Aprile 2020 at 12:08
    • Rispondi

    Le mafie esercitano un potere REALE: crimini, attentati, scagnozzi pronti ad ammazzare, denaro sporco in enormi quantita’, da riciclare con il PRESTITO AD USURA O STROZZINAGGIO, avvocati e magistrati e politici che le fiancheggiano e le proteggono… Dall’altra parte due PAVIDI BUROCRATI genericamente messi a gestire l’apparato pubblico, sperando di non perdere la cadrega e non deludere troppo chi li ha votati. E’ chiaro che la determinazione delinquenziale, rinforzata dalla IMPUNITA’ E DALLE PROTEZIONI, vince facile e ottiene cio’ che vuole. Speriamo solo non ottengano anche la completa abolizione del 41 bis.!

    • Giovanni on 30 Aprile 2020 at 15:15
    • Rispondi

    Solo in Italia poteva accadere una cosa del genere

Rispondi